Utente 588XXX
Buongiorno, ho 29 anni e da poche settimane ho scoperto di essere incinta.
Data dell'inizio dell'ultima mestruazione 3.02.
2020 (durata 6 giorni) e ovulazione avvenuta il 18 o 19 febbraio (accertata da clearblue ovulazione).
4 marzo effettuo un test clear blue precoce che mi rivela la gravidanza, il 9 marzo rieffettuo un altro test digitale clearblue che mi segnala 'incinta 2-3'.

Premetto che sono una farmacista e in questi tempi di coronavirus i ritmi sono veramente pesanti e critici.
(sono anche una sportiva e negli ultimi giorni sono andata a lavoro in bicicletta).
Non ho effettuato il dosaggio delle beta sempre per evitare di affollare i centri analisi.
Ho avuto da subito lievi nausee e seno dolente, per il resto tutto molto bene.
Il giovedì 12 mi sveglio con una perdita marrone scura che macchia le mutande e mi reco immediatamente al pronto soccorso del sant Anna di Torino.
Mi viene effettuata una prima eco TV con risconto della camera gestazionale, ma non si visualizza embrione e yolk sac.
Risulterei alla 5 settimana.
Mi prescrivono progeffik 200mg un ovulo la sera per 15 giorni e riposo, eventuale ritorno in Ps se sanguinamento, e eco TV dopo 2 settimane.
Il giorno seguente ho avuto molte perdite marroni scuro e anche di sangue sempre scuro, da mettere un salvaslip e sono continuate a intermittenza fino a sabato mattina.
Ho applicato gli ovuli e su consiglio del mio medico curante ho assunto 2 fiale al giorno di ugurol.
Da sabato pomeriggio ho avuto solo pochissime perdite marroncine e nessun dolore mai.
A oggi, lunedì non ho più perdite, continuo con qualche nausea nella giornata e seno dolente.
Nessun dolore al ventre.

Mi hanno rifissato una visita per la prossima settimana.
Al momento resto in attesa.

Volevo sapere se c'è qualche speranza di portare avanti la gravidanza in modo sano e sereno o se le perdite notevoli dell'altro giorno hanno sancito un eventuale aborto.

Ringrazio per la disponibilità,
Cordiali saluti,

[#1]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig.capisco la sua situazione psicologica, visto il brutto momento che stiamo tutti passando, tuttavia, se le perdite ematiche al momento sono cessate, le consiglio di attendere l'esito dell'ecografia, che consentirà una diagnosi esatta. Ho visto infatti, nella mia quarantennale esperienza, proseguire gravidanze che sanguinavano e interrompersi gravidanze asintomatiche. Cordiali saluti e auguri, dott. Lucia Vecoli
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 588XXX

Gentile dottoressa, la ringrazio per la risposta celere. Sto cercando di fare più riposo possibile pur pensando ai miei colleghi farmacisti "in trincea". Il mio dubbio sorge sul disaggio delle beta, che riterrei importante effettuare, ma per logica e buonsenso continuo a rimandare.
Cercherò di attendere pazientemente l'intera settimana sperando in un buon esito lunedì prossimo.
Le chiedo un ultimo consiglio su eventuale raschiamento e successiva ricerca di una nuova gravidanza... Questione psicologica? Fisica? Tempistiche di ripresa?
Cerco comunque di pensare al meglio. Continuando un pochino le nausee e il seno dolente
Cordiali saluti