Utente
Buongiorno,
Ho 64 anni, compiuti da poco, ovviamente sono in menopausa da più di 10 anni, precisamente da quando ne avevo 50.
Non ho mai avuto problemi riguardo la menopausa, e non ho mai fatto nessun tipo di trattamento.
Sono paraplegica (in seguito ad episodio di malasanita'), dal 1985.
Non sono mai ingrassata e non ho patologie.
Ogni anno faccio gli esami del sangue di routine, e quest'anno ho effettuato anche il controllo del TSH che risulta un po' alto (6.69) anziché 4.80.
L'altro parametro invece è nella norma, quindi mi è stato consigliato di ripetere gli esami tra qualche mese.
Nel mese di marzo, mi è capitato un episodio di perdite ematiche vaginali (mi era capitato dieci anni fa) l'ultima visita ginecologica risale a quando avevo 50 anni, poi non ne ho più eseguite.
Premesso che la farò privatamente, perché venivano a domicilio, non ci sono purtroppo lettini adatti per chi come me deve fare il passaggio dalla carrozzina al lettino.
La mia domanda è se posso aspettare che passi questo periodo particolare, oppure chiedere a breve una visita a domicilio per fare approfondimenti.
Non ho sintomi che posso valutare, poiché non avendo sensibilità, non ho sentore né di bruciori o dolori durante la minzione ad esempio.

Grazie per l'attenzione.

Cordiali saluti.

Conny

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ogni sanguinamento vaginale in menopausa , va indagato per escludere una patologia endometriale .
Quindi una ecografia transvaginale per la valutazione della rima endometriale , ed una eventuale Isteroscopia Diagnostica .
La/IL Collega sicuramente escluderanno con un esame speculare la presenza di eventuali formazioni polipoidi benigne della vagina e del collo uterino.
In bocca al lupo !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI