Utente
Buongiorno.
Mi chiamo Giulia ho 24 anni sono alta 1.60 e peso 67 chili.
Le scrivo in quanto ho preso per 4 anni la pillola Kipling e l’ho smessa 4 mesi fa con il consenso del mio ginecologo per fare una pausa.
Ora vorrei ricominciarla e anche il mio ginecologo mi ha consigliato di riprenderla soprattutto come anticoncezionale, non avendo altre patologie.
Io gli ho riferito che fumo circa 5 sigarette al giorno e mi ha consigliato di smettere.
Essendo io molto ipocondriaca ho letto che fumare e assumere la pillola aumenta il rischio di trombi soprattutto quando la si ricomincia dopo un periodo di sospensione.
Ho già diminuito molto di fumare da qualche anno a questa parte, ma queste 5 per ora faccio fatica a toglierle.
Lei pensa che dovrei ricominciarla?
Quanto è davvero probabile il rischio di trombi?
Grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Faccio prima di tutto una considerazione : la sospensione periodica della pillola non riconosce un razionale scientifico , anzi in questo modo aumenta il nostro rischio trombo embolico di base (nostro , di tutti , anche se non si assume la pillola)
Alternativa alla pillola estroprogestinica , in commercio è presente una pillola senza estrogeni (minipillola POPs) altrettanto sicura ( cerazette, azalia, slinda) dal punto di vista contraccettivo, indicata nei casi di soggetti a rischio .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio. Quindi per capire, il fatto di averla sospesa può generare più rischio di avere trombi? E in questo caso mi consiglierebbe l’altro tipo di pillola? Chiedo perché non so se io sia un soggetto a rischio o meno e vorrei poter riprendere un contraccettivo ma senza avere particolari ansie.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deduco che non è un soggetto a rischio e quindi una pillola estroprogestinica andrebbe bene , non mi chieda quale , questo è compito del suo Medico
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI