Utente 109XXX
Gentile Dottore,
facendo ricerche su internet ho letto che il secreto vaginale è un liquido che ha finalità di lubrificare la donna durante il rapporto sessuale.
Ma come lei ben sa, se la donna non è eccitata e non ha un orgasmo, la sua vagina è ugualmente lubrificata.
Bene, vorrei sapere che tipo di liquido è quello che c'è dentro la vagina della donna quando non ha un rapporto.
Quest'ultimo ha la stessa carica virulenta (di HIV,Candida,ect) della secrezione vaginale prodotta durante il coito?

Un ultima domanda gentile Dottore: è più facile durante un rapporto sessuale essere contagiati da Candida o da HIV?

La ringrazio e le auguro una seren giornata.

[#1]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Alla composizione del secreto vaginale concorrono sia la produzione delle ghiandole di Bartolini e di quelle parauretrali di Skene che le sostanze mucose provenienti dalle ghiandole del collo dell'utero nonchè, al momento dell'eccitazione sessuale, da un trasudato proveniente dalla congestione ematica delle pareti vaginali. Non essendo la vagina un ambiente sterile,le spore e le ife di candida sono rinvenibili come flora saprofita commista alle secrezioni fisiologiche. Le particelle virali di HIV che si rinvengono nei genitali si riversano normalmente dai vasi sanguigni indipendentemente dallo stato di eccitazione sessuale, sfruttando come vettori i linfociti da essi contaminati. La "facilità" di contagio, per qualsiasi agente infettivo, è sempre funzione della carica infettante e della recettività (immunocompetenza) dei soggetti interessati. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#2] dopo  
Utente 109XXX

Queste mie domande sono dovute ad una forte preoccupazione in seguito ad un rapporto a rischio(anche se non completamente). Le spiego: una settimana fa durante la mia prima penetrazione con una ragazza (a rischio), mi si è rotto il preservativo. Io me ne sono subito accorto e ho interrotto il coito durato pochi secondi. Nella piena sicurezza che c'è stato un contatto di qualche secondo e che la ragazza non aveva raggiunto l'orgasmo e non era eccessivamente bagnata,

Vorrei sapere da lei se dovrei preoccuparmi.!.

Inoltre su una qualsiasi enciclopedia o pagina web riguardo all'HIV ho letto che è possibile infettarsi con contatti tra: Sangue, sperma e secrezioni vaginali ma non ho letto da nessuna parte che è possibile infettarsi anche dalle normali sostanze mucose prodotte dalla vagina.

Dottore ho deciso di fare il test tra 40 e 100 giorni, sono molto preoccupato e non dormo più la notte anche perchè mi sono accorto di avere fastidi al pene riconducibili a una infezione da candida.
Quest'ultima può ricondurmi anche a un'infezione da HIV?
Dottore mi scusi la mia logorrea ma non so davvero come fare, sono distrutto, ho quasi perso le speranze, mi aiuti Lei.
Confido in una sua cortese risposta.

[#3]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Ritengo che il rischio in oggetto sia molto contenuto, però è opportuno che si faccia visitare presso un Centro MTS per i disturbi genitali ( una banale flogosi genitale non vuol dire AIDS!) e, per sua massima tranquillità, eseguire anche il test HIV come da protocollo consigliato.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna