Utente
Buongiorno,
Ho iniziato l’assunzione della pillola Drospil a luglio 2020, tuttavia ho notato un calo importante sia dell’eccitazione che della lubrificazione durante i rapporti, mai riscontrati prima dell’assunzione.

Ne ho parlato con la mia ginecologa ma lei sostiene che questi effetti collaterali non siano in alcun modo legati alla pillola ma che siano solamente psicologici, eppure non ho avuto cambi di partner, o eventi che possano aver influito.

Mi ha prescritto gli esami del sangue e una nuova pillola, la Lusine.

Ha senso ora fare gli esami in concomitanza del cambio di pillola?
Questa nuova pillola mi aiuterà a risolvere i miei problemi o finché assumerò la pillola, di qualsiasi tipo, non passeranno?

Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi permetto di non essere d’accordo con la Collega sulla possibilità di interferenza della pillola sulla libido ( desiderio sessuale ) . In alcune pillole come quelle che ha menzionato ( drospil, lucine) è presente un progestinico anti- androgeno il drospirenone che in alcune donne porta a questo effetto collaterale. In questi casi è utile passare ad una pillola con progestinico ad attività androgenica come il levonorgestrel o il gestodene. Naturalmente non sto criminalizzando il drospirenone utile in un altro tipo di donne, questa si chiama personalizzazione della contraccezione.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI