Utente
Salve,
come da titolo, vorrei un chiarimento sull'effettivo funzionamento della pillola Norlevo.


Ho avuto un rapporto protetto (completo) domenica 10 gennaio, purtroppo però il preservativo si è letteralmente squarciato.
Dopo circa mezz'ora ho quindi assunto la pillola Norlevo, senza risentire di alcun effetto collaterale (ritengo dunque l'assunzione sia avvenuta in maniera corretta).
Contestualmente, essendo io nella mia settimana fertile, ho acquistato degli stick per il monitoraggio dell'ovulazione e posso affermare con una certa sicurezza di aver avuto il picco di LH tra ieri sera tardi (12 gennaio) e stamattina (13 gennaio) - essendo già oggi (13 gennaio) pomeriggio i test più "chiari".
Ho preso quindi la pillola Norlevo circa 36 ore prima dell'ovulazione.

Da qui, le mie infinite perplessità circa il farmaco - correttamente - assunto:

1) Ho accuratamente provato a leggere diversi studi sul meccanismo della sopracitata pillola, ma nessuno che affermi con chiarezza inequivocabile quale sia il meccanismo agente.
Potreste, cortesemente, chiarirmi le idee?


2) Ritengo la mia ovulazione non sia stata ritardata dall'assunzione del farmaco, poiché è avvenuta nel giorno previsto come gli stick stessi hanno confermato.
Mi chiedo dunque: qual è il meccanismo di efficacia del farmaco, a questo punto, visto che è dichiarato abbia effetto sull'ovulazione?


3) Posso stare relativamente tranquilla?
Cosa devo aspettarmi, nelle prossime settimane?
Ho un ciclo piuttosto regolare e questo mese dovrebbe arrivare intorno al 27 gennaio.


4) Esiste uno studio, o una guida, che spieghi in maniera chiara, efficace e comprensibile il meccanismo della Norlevo?
Anche in inglese o in francese andrebbe bene.


Purtroppo dato il periodo mi è complicato raggiungere e al momento anche contattare il mio ginecologo, e il servizio di consultorio nella mia città è al momento sospeso.


Vi ringrazio sin d'ora per qualsiasi delucidazione vogliate darmi

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola ELLA ONE varia in funzione del periodo del ciclo mestruale in cui viene somministrato. Quando viene assunto immediatamente prima del momento in cui è prevista l'ovulazione ulipristal (ELLA ONE) è in grado di posticipare la rottura follicolare 2. Se somministrato all'inizio della fase luteale, riduce lo spessore dell'endometrio e può interferire con l'impianto dell'ovulo fecondato 3. In seguito alla assunzione orale di una singola dose da 30 mg, ulipristal viene assorbito rapidamente e raggiunge concentrazioni plasmatiche di picco dopo circa 1 or
Meccanismo d'azione del NORLEVO consiste nel bloccare e/o ritardare l'ovulazione per mezzo della soppressione del picco dell'ormone luteinizzante (LH). Levonorgestrel interferisce con il processo ovulatorio solo se è somministrato prima dell'insorgenza del picco di LH..
Quindi se lei ha assunto molto prima della ovulazione il NORLEVO , quest'ultimo non ha interferito con il processo ovulatorio.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Blasi,
grazie per la sua tempestiva risposta.

Quello che tuttavia ancora non mi è chiaro è: stante ciò che mi ha scritto anche lei, e visto che la Norlevo non ha influito sul processo ovulatorio, come fa a "funzionare" nel mio caso?

Sono molto spaventata dall'idea di dover intraprendere un'interruzione volontaria di gravidanza in questo particolare periodo storico e, avendo assunto il farmaco correttamente, vorrei sapere se posso stare tranquilla nonostante sia praticamente certa l'ovulazione sia avvenuta.

La ringrazio nuovamente

[#3] dopo  
Utente
Dottore, mi scuso per l'insistenza, ma leggere "Quindi se lei ha assunto molto prima della ovulazione il NORLEVO , quest'ultimo non ha interferito con il processo ovulatorio" mi fa temere dell'inefficacia completa della pdgd, mentre sul bugiardino della Norlevo non è specificato da nessuna parte. Sono molto confusa e, a questo punto, preoccupata.
La prego, se può, di fugare i miei dubbi

Cordialmente ringrazio