Utente 228XXX
Buongiorno, sono a scrivervi per informarvi sui miei sintomi e cercare di capire cosa poter fare: da circa 2 anni, ma in particolar modo da quest'anno, soffro di vari fastidi che mi stanno realmente complicando la vita sociale e lavorativa; tutto inizia con un elevato senso di capogiro o svarionamento, possiamo definerle anche vertigini, dopo un pò che sono sveglio, e questa sensazione, soprattutto negli ultimi mesi persiste praticamente per tutta la giornata, così come le emicranie più o meno intense; a questo si è aggiunto nell'ultimo periodo una debolezza muscolare e fisica invalidante, nel senso che mi ritrovo con una stanchezza alle gambe eccessiva, tanto che anche a guidare dopo un pò devo riposarmi perchè mi vengono i crampi dalla fatica e lo stesso vale per le braccia. Infine, sempre in questi ultimi mesi, si è aggiunta una sensazione di 'fiato corto', anche a riposo, e a volte sensazione passeggera ed improvvisa di nausea.
Gli esami dagli specialisti effettuati nell'arco dei miei fastidi, e risultati tutti negativi, sono i seguenti: -analisi del sangue di routine e specifiche per tiroide, allergie e quant'altro; -ORL e prova per la labirintite; fisiatra per prove di massaggi sui cervicali (da rm cervicale tutto ok); -neurologo; -cardiologo; -pneumologo; allergologo e test intolleranze alimentari; Inoltre ho provato più di una volta, in accordo con il medico di base che sostiene che si tratti 'semplicemente' di somatizzazione di ansia e stress, vari medicinali di tipo miorilassante ed antidepressivi. Ormai non so più che tipo di analisi fare, infatti prossimamente mi rivolgerò anche ad uno psicologo per valutare una sindrome da ansia cronica, ma ero intenzionato anche a valutare un test gnatologico per capire se posso avere problemi legati al cosiddetto tratto cranio-mandibolare in quanto spesso la debolezza muscolare mi prende anche la zona 'mandibolare' tanto da dover prendere delle pause nel mangiare. Mi scuso per la lunghezza del testo ma ci tenevo ad illustrare bene tutta la mia sintomatologia.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Per caso ha già fatto un'indagine dell'accomodazione visiva? http://www.danieletonlorenzi.it/?p=566
Interessante anche una valutazione gnatologica delle funzioni dell'articolazione temporomandibolare http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 228XXX

Buongiorno,
si tra gli accertamenti che ho fatto dimenticavo infatti anche la visita dall'ottico, ovviamente negativa, mentre come descrivevo sopra, avevo in programma appunto anche una valutazione gnatologica. Però, soprattutto in questa ultima settimana,le vertigini sempre più intense ed una debolezza muscolare eccessiva, mi danno come l'idea di dovermi orientare altrove...informandomi in rete ho riscontrato sintomi molto simili anche per la cosiddetta stanchezza cronica legata alla miastenia gravis...potrebbe essere il mio caso?

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Legga bene http://www.danieletonlorenzi.it/?p=566 ha fatto una valutazione dell'acuità visiva o dell'accomodazione? La prima potrebbe andare bene, la seconda essere elemento peggiorativo. Lasci stare il gravis, probabilmente si tratta di cose più semplici.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 228XXX

Sì, entrambi i test li ho sostenuti prima alla visita per il rinnovo della patente e poi anche dal mio ottico con tutte le strumentazioni del caso, e tutto è risultato nella norma. Comunque, secondo lei, è di primaria importanza la visita dal psicoterapeuta o effettuare prima la valutazione gnatologica? Visti i sintomi con cui mi trovo a convivere non escludo l'idea anche si effettuare una risonanza del cervello anche per scongiurare eventualmente malattie più gravi come la sclerosi...

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Secondo me la cosa più importante è la valutazione gnatologica legga qui http://www.danieletonlorenzi.it/?p=449
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum