Utente 292XXX
salve,
ho 26 anni e da più di un anno soffro di mal di testa.
all'inizio prendevo oki per far passare il dolore,ma non riuscivo più a sopportarlo e il mio medico di base non è stato di grande aiuto.
cosi mi sono recata dal dentista che mi ha estratto una mola del giudizio.
sembrava andar meglio,ma non è stato cosi.
sono andata dall'otorino che mi ha detto di andare da un chirurgo maxillo facciale perchè secondo lui,avevo la mandibola lussata.
il chirurgo mi ha mandato da uno gnatologo ,che mi ha detto che ho il menisco dell mandibola spostato,e dovevo mettere un bite. ma l'ospedale non aveva soldi pertanto ho dovuto cambiare gnatologo.
l'ultimo mi ha detto invece che ho la mandibola spostata,e anche l'anca,la spalla quindi per lui è tutto collegato e mi ha consigliato un apparecchio fisso per due anni,non il bite.
vedrò un altro gnatologo giusto per capire dato che mi hanno detto cose diverse.
intanto vivo come un vegetale da un mese,ho dolori atroci che mi partono dal collo,non posso più masticare e mangio solo liquidi,mal di testa atroci che mi costringono a stare a letto,non ce la faccio più,faccio punture di toradol e prendo sirdalud(me l'ha prescritto il primo gnatologo)
pertanto mi chiedo,qual è la cura?chi ha ragione?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, Gentile Paziente, é probabile che lei presenti una incoordinazione Condilo- Meniscale all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Nel normale, i condili mandibolari di entrambi i lati sono in rapporto con la parete antero superiore della cavità articolare ( Cavità Glenoide) ; fra le superfici articolari è interposto un menisco . Condilo e menisco dovrebbero muoversi in sinergia ogni volta che muoviamo la bocca, come , ad esempio , nella masticazione. Accade però che, per vari motivi, in parte congeniti, in parte per un anomalo sviluppo scheletrico, per la irregolare eruzione degli elementi dentari decidui e permanenti (malocclusione), alle quali cause è bene aggiungere anche la mano non sempre riguardosa del dentista ed i traumi che il soggetto può subire, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, perdendo il contatto con il menisco, che , a bocca chiusa, risulta dislocato davanti al condilo. Ogni volta che , aprendo la bocca, il condilo si sposta in avanti, ricattura il menisco , e ciò provoca il tipico rumore di schiocco, più o meno acusticamente percepibile: nel chiudere la bocca ,però , il menisco torna a dislocarsi , per lo più in avanti.
Si tratta di un problema spesso sottovalutato, ma che alla lunga tende ad evolvere in degenerazioni artrosiche del condilo e del menisco, quando non a blocchi della mandibola (locking) che possono farne precipitare la gravità.
In genere si tratta ,oltretutto, di evoluzioni tardive di un problema che in precedenza per molti anni ha causato al paziente gravi disturbi quali cefalea (come nel suo caso) , cervicalgia, vertigine, dolori all'orecchio, in genere trattati dai veri specialisti di settore che non sempre sono portati ad allargare le ipotesi diagnostiche ad un possibile ruolo della bocca e dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Questo tipo di problemi sono di competenza dello gnatologo, non del chirurgo maxillo facciale.
Una dislocazione del menisco si tratta anzitutto con un bite da portarsi 24 ore al giorno, e successivamente con un trattamento riabilitativo , ortodontico o protesico , a seconda della situazione della bocca. Saltare la fase con bite e passare direttamente all'ortodonzia può essere pericoloso.
Nell'attesa, le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 292XXX

La ringrazio molto per la risposta,e
soprattutto per la chiarezza!!!
Oggi sono andata da un altro gnatologo,e mi ha detto che il problema potrebbe essere causato dalla postura.
e mi ha fissato un appuntamento con un fisiatra per venerdi.
mi ha inoltre detto che insieme troveranno la giusta terapia per me,magari anche con un bite,facendomi prima la risonanza magnetica dato che secondo lui,non ho problemi di malocclusione.
Seguirò questa strada,ma temo che sia parecchio lunga,e non sopporto più il dolore.
Nel frattempo che posso fare??che posso prendere per stare meglio??è da un mese che faccio punture di toradol quasi tutti i giorni,ci sono alternative?
la ringrazio ancora,cordiali saluti.


[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Non sposti i denti in presenza di dolore. Se vuole delle immagini di quanto ha giustamente detto il collega dei rapporti tra disco, condilo e fossa mandibolare provi a dare un'occhiata al link http://www.danieletonlorenzi.it/atm/gnatologo-gnatologia-ovvero-studio-dell%E2%80%99articolazione-temporomandibolare-atm/ legga https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/2613/Disordine-temporomandibolare-quale-terapia.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 292XXX

grazie mille per la gentilezza,
anche a me era sembrato un pò strana la storia dell'apparecchio,per questo ho consultato un altro gnatologo.
comunque un'ultima domanda.
da ieri sera sento la guancia sinistra e la lingua come anestetizzata,è comporso un leggero gonfiore,e se parlo inizio anche a sbavarmi un pò dato che non sento più bene la guancia,mi sento inoltre come se non avessi più molto equilibrio.
sinceramente non capisco che significhi,non sono una persona ansiosa dal punto di vista della salute,anzi sono molto negligente e appena sto bene per me sono guarita,per questo mi sono ridotta cosi.
anche questo fa parte della sindrome temporo mandibolare?
cordiali saluti,e mi scusi.

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Si tratta di alterazioni del sistema trigeminale, che vanno affrontate velocemente. Ne parli col Suo medico di famiglia, tenendo presente che la terapia gnatologica va fatta. Riguardo le (possibili) correlazioni tra vertigini e malocclusione dentale legga https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 292XXX

Gentilissimo dottore,
non ho chiamato il mio medico di famiglia perchè non è mai d'aiuto.
ho chiamato lo gnatologo che mi seguiva e mi ha detto di farmi dei raggi alla mandibola.
bene mi ha mandata da un suo collega,ho fatto questi raggi e lui non ha riscontrato nulla di anomalo,e afferma che sento la guancia e la lingua anestetizzata per un problema di compressione.
per lui, non ho niente alla mandibola ed è solo un problema di muscolatura(ennesima versione diversa)e che non mi serve un bite(dice che non serve,e lui non è d'accordo su queste nuove terapie)
ho l'apertura della bocca molto limitata quindi mi ha consigliato di fare degli esercizi che consistono nello spingere l'apertura della bocca al massimo 3 serie da 10.
poi mi ha detto di assumere "flexiban" per un mese e "naprosyn"invece per 10 giorni,ed infine mettere una borsa d'acqua calda la sera sulla guancia.
ho riferito tutto all'altro gantologo e mi ha detto di seguire questa terapia...e...di non andare più dal fisiatra per ora.
ora io sono molto ma molto confusa e sfiduciata...secondo lei questa è la strada giusta??o sto perdendo ancora tempo??
ringraziandola,porgo cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
L'apertura della bocca limitata........... potrebbe essere un blocco articolare http://www.danieletonlorenzi.it/atm/gnatologo-gnatologia-ovvero-studio-dell%E2%80%99articolazione-temporomandibolare-atm/. Per gli esercizi provi a leggere http://www.danieletonlorenzi.it/atm/stretching-mandibolare-contro-il-dolore-e-wellness-benessere-in-odontoiatria/ ma senta un secondo parere. E' probabile che Le serva un bite di adeguata altezza.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
"ho dovuto cambiare gnatologo.
l'ultimo mi ha detto invece che ho la mandibola spostata,e anche l'anca,la spalla quindi per lui è tutto collegato e mi ha consigliato un apparecchio fisso per due anni,non il bite."

Chi le ha detto questo NON E' uno gnatologo, ma un ortodonzista.
NON SONO la stessa cosa:
www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

Sembra che lei non sia malocclusa.
Però c'è una evidente disfunzione.
Una delle cause, oltre alla malocclusione (da verificare) degli stessi problemi all'articolazione temporo-mandibolare è il bruxismo , diffusissima parafunzione consistente nel digrignare o strofinare i denti fra di loro durante la notte (o il giorno).
Chi ne è afflitto all'80% ne è inconsapevole.

Qui informazioni sul bruxismo:
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_cause.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_diagnosi.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_terapia.pdf

L'ipotesi di problema alla muscolatura è quindi realistica.
Il bite è la terapia più collaudata a livello internazionale, e la sua utilità è indiscutibile.
Ma attenzione: dire "bite" significa dire "pillola".
Ce ne sono tanti, e deve essere "fatto bene".
Altre nuove terapie sono possibili: per gli esercizi mandibolari il "maestro indiscusso" è il dr. Tonlorenzi che le ha risposto; inoltre è possibile il biofeedback:
www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/891/Bruxismo-una-innovativa-proposta-diagnostica-e-terapeutica
Qui successivi approfondimenti:
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia

Penso di averle, insieme ai miei colleghi, scritto tutte le informazioni che era possibile darle on-line.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
valuti la possibilità di un controllo neurologico: la sua sintomatologia non è del tutto ricompresa nella disfunzione dell'ATM ed uno studio del tronco encefalico in RMN potrebbe essere indicato.
Lo verifichi col neurologo dopo visita.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
l'ha vista l'otorino, che la mandata dal maxillofacciale per problemi alla mandibola, e non dal neurologo.
L'ha vista il maxillofacciale e l'ha giustamente indirizzata dallo gnatologo.

Le cefalee possono avere una origine diversa da quella orale, ma non c'è NULLA nel suo racconto che non possa essere ricondotto ad una disfunzione dell'ATM.

Non pensi troppo ad altre ipotesi, al momento: sono estremamente fantasiose e la porterebbero fuori strada con una serie di accertamenti a casaccio senza giustificazione.
La sua cefalea dura da un anno, verosimilmente, molto verosimilmente è di origine da tensione della muscolatura, e c'è un problema mandibolare da affrontare.
Lo affronti e costruisca il bite.
Se la cefalea è secondaria alla bocca ed il bite è ben costruito, avrà almeno un netto miglioramento dei sintomi, confermando così la diagnosi.
Se invece non migliora, allora sì che occorrerà pensare ad altre possibilità.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 292XXX

prima di tutto vi ringrazio molto!!sto un pò meglio da quando ho iniziato questa cura,ma ho sentito anche formicolii alle braccia e alle gambe,e spesso è come se non avessi più forza.
dato che dovevo aspettare il prossimo appuntamento dal gnatologo,mi sono recata da un neurologo e mi ha detto di fare la rm encefalo e midollo con contrasto.
spero di riprendermi al più presto,e mi siete stati di grande aiuto!!!!!
ringraziandovi col cuore,vi porgo i miei più cordiali saluti.

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Aspettiamo il risultato con curiosità ed interesse. Ci faccia sapere la risposta con il contrasto.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum