Utente 738XXX
Chiedo assistenza per un problema ho subito un trauma multiplo, lombare e cervicale, circa un anno fa , tra i postumi si evidenzia anche un alterazione dell' Atm l'occlusione si é alterata e sono comparsi forti dolori ai muscoli masticatori, la mascella pèspsso molto tesa e letto resto a bocca aperta.
Ero gia in cura da un odontoiatra che mi aveva fatto un bite perche avevo gia dei problemi di occlusione in consegiuenza ella mancnza dei 4 molari. Il dentista che mi curava aveva optato per il bite invece di farmi fare un apparecchio per raddrizzare i denti visto che avevo denti soggetti a carirsi facilmente e con l'apparecchio si sarebbero puliti peggio.
A seguito di questo trauma multiplo ho notato una aumentata difficolta a aprire la bocca avverto molti dolori, click mandibolare, e l'occlusione alterata e il medico ha dovuto molare il bite visto che i punti di contatto erano cambiati.
inoltre da dopo l'incidente avverto vertigini, nausea, sibili e ronzii auricolari e é comparsa anche una diplopia sopratutto da vicino. Ho effettuato rx e rmn cervicale e é stata evidenziato una possibile riduzione di spazio c6c7 a seguito del trauma e una stato di artrosi iniziale con barre osteofitosiche da c4 a c7.

Nonostante la correzione apportata dal dentista al bite la occlusione non va bene sento la mucolatura tesa e dolente.
ringrazio chiunque possa darmi qualche indicazione.
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il trauma (specie se importanti) possono modificare l'occlusione. Infatti i contatti occlusali si sono modificati, questa è la dimostrazione chiara delle correlazioni tra occlusione dentale e postura. La strada percorribile è quella di sottoporsi a terapia fisica manipolativa (osteopatica o chiropratica) per risolvere l'evento traumatico e successivamente rifare il bite quando l'occlusione è stabilizzata. Il difficile è trovare un osteopata (o un chiropratico) bravo, spesso chi esercita non ha le necessarie competenze per farlo. Un'altra alternativa è quella di sfruttare una cosa che in fisiologia è il riflesso tendineo del Golgi per confezionare un apparecchio particolare che metta la bocca in iperestensione. Tutti i muscoli si rilasciano in maniera marcata.
Dr. Daniele Tonlorenzi Prof A. C. Università di Pisa
058553075
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum