Utente 385XXX
buonasera dottori .espongo il mio pensiero.... soffro di colon irritabile e in seguito a radiografia ho scomparsa lordoso cervicale con scoliosi lombare.... soffro spesdo di pesantezza al centro della testa e vertigini lievi .... con nausea ..... ora la cosa che piu mi preoccuopa e ..... sono dieci giorni che soffro di vertigini mai provate pruma veri e propri sbandamenti con paura ecdifficolta a camminare dritta..... e innpiu mi sento da un bel po una venuzza arteria non so cos e .... piu sporgente del solito alla tempia sinistra se la tocco pulsa e quella zona mi sento come una certa pressione e un bruciore davvero fastidiosi ..... ho da 3 giorni forte mal di gola con ghiandole gonfiie e raffreddore e in piu volevo dirle che sono molto ansiosa e ho tanta paura che mi possa succedere qualcosa ..... in piu ho notato che la sera se escove bevo qualche bicchuere di vino mangiando i sintomi di ansua ipocondriaca diminuiscono ..... cmq ho prenotato vusita neurologica ma devo aspettare ..... quindi voglio qualche delucidazione s riguardo .... o almeno ditemi ee x i sintomi che ho devo preoccuparmi ..... ho molta paura ringrazio anticipatamente .....

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, ha fatto molto bene a richiedere una visita neurologica.
La vertigine é peraltro un sintomo di diversi quadri clinici: oltre al Neurologo , altro specialista di riferimento dovrebbe essere l'Otorinolaringoiatra.
Se però il suo disturbo dovesse permanere nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso dimenticata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatrica o neurologica non sono giustificabili negli ambiti specialistici tradizionali (neurologico e ORL appunto), o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico.
Di certo nel suo caso l'ansia e lo stress possono giocare un ruolo importante. Consideri però che, quando presenti, trovano nella bocca un organo bersaglio particolarmente recettivo: nello stress si stringono le mascelle e si bruxa di più , per cui qualunque problema che può trovare nella bocca una sua causa, dallo stress viene enfatizzato.
Il dolore in zona temporale, inoltre, potrebbe spiegarsi con una tensione del Muscolo Temporale, tipica delle problematiche gnatologiche.
Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare e di rapporti fra questa e l’orecchio: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1408/La-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.." Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Per il mal di gola e le ghiandole gonfie si rivolga intanto al Suo medico di base. Di sicuro non è nulla ma un approfondimento lo farei.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum