Utente 435XXX
Buongiorno, avrei bisogno di un parere da voi specialisti, tutto è iniziato a meta dicembre quando in seguito ad un colpo preso frontalmente in testa sono successivamente svenuta per il dolore e svenendo ho sbattuto la parte sinistra del viso al suolo.
Nei 2 giorni successivi alla caduta avevo mal di testa e mi faceva male la nuca ma al terzo giorno mentre lavoravo al computer ho iniziato ad avere un malessere diffuso a tutto il corpo con nausea, intestino irritabile, testa tesante, mal di testa, dolore alla nuca, dolore al collo giramenti di testa e ansia.
Al pronto soccorso dove sono andata mi hanno fatto una tac al cervello e al collo ed era, per fortuna, tutto negativo.
Dopo aver consultato un otorino ( da cui sono stata in cura per un mese), un fisiatra, che ha riscontrato una deviazione della mascella verso destra e con due manovre l'ha riallineata, e una neurologo per i forti tremori che avevo alla parte destra del corpo, disperata ho chiamato uno studio che si occupa sia di odontoiatria che di gnatologia e mi hanno dato appuntamento per il giorno dopo.
Appena arrivata hanno visto subito che tremavo da quanto ero tesa, gli stessi muscoli del viso tremavano quando aprivo la bocca, e la bocca si apriva poco. Mi hanno messo 45 minuti sotto tens e una volta finito il trattamento già riuscivo ad aprire meglio la bocca. Per finire la sessione lo specialista mi ha limato leggermente alcune sporgente che facevano chiudere la bocca in maniera non simmetrica.
Il dentista mi ha detto che ho una malocclusione di terza classe, che la mia situazione era al limite gia prima del colpo che ho subito e che adesso il mio equilibrio è andato in crisi. Il piano per le prossime volte è di fare le impronte, la panoramica e un test ( kinesiofrafo se non sbaglio) per eventualmente sistemare la situazione con un bite.
Dopo il trattamento con il tens tutto il tremore che avevo da 2 mesi è passato continuo pero a non serrare la mascella durante il giorno e la notte perche mi genera tensione ai muscoli del viso e del collo, il problema però è che ho i muscoli ai lati della mascella che mi fanno sempre male, inoltre dopo un po che sto al computer iniziano a tirarmi i muscoli del collo, davanti o dietro e a farmi male la nuca.
Quando apro e chiudo la bocca sento sempre un fruscio alla parte sinistra molto vicino all’orecchio. Il sintomo pero piu fastidioso e che mi sento sempre instabile, non sono proprie vertigine ma sensazioni di movimento della testa a piccolissimi scatti ( a destra, sinistra, avanti e indietro) e la stessa sensazione ce l'ho anche nel letto ( sensazione che si percepisco di piu con gli occhi chiusi).
Posso avere un trauma all'Articolazione Temporo Mandibolare e i mie sintomi posso essere provocati da esso?? Dovrei fare dei raggi al collo o alla cervicale per le vertigini?
Esiste un esame o un ulteriore specialista che possa fare per aiutare a capire cosa ho?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Molto verosimilmente e' affetta da una disfunzione Temporo Mandibolare,e i sintomi descritti sono più che un valido indizio.
La causa può essere la MALOCCLUSIONE di 3a classe ,eventualmente accentuata da un evento traumatico.
La patologia TEMPORO MANDIBOLARE più correttamente viene inquadrata nella sindrome del Disturbo Cranio Cervico Mandibolare
che si manifesta con rumori ATM,blocchi articolari,dolori muscoli masticatori,cefalea,cervicalgia,vertigini,acufeni ,disturbi posturali.
Lo specialista a cui rivolgersi e ' lo Gnatologo,a cui pare si sia rivolta.
L'unica cosa che non condivido quando riferisce:
" Per finire la sessione lo specialista mi ha limato leggermente alcune sporgente che facevano chiudere la bocca in maniera non simmetrica...."
Non spiega se trattasi di precontatti o di un Molaggio Selettivo,pratica da evitare,in quanto aggiunge problemi alla disfunzione,se prima non si è fatta una corretta diagnosi ed impostato un corretto piano di trattamento.
La procedura corretta è quella di riposizionamento della mandibola
con placche o BITE,eventualmente seguita da una finalizzazione,a remissione totale dei sintomi,finalizzazione che nel suo caso potra' essere chirurgico-ortodontica.
Cordialmente


PS non le occorrono Raggi alla Cervicale ,la situazione è già chiara,il kinesiografo può essere utile,ma non indispensabile,meglio una CBCT cranio e massiccio facciale per la 3a classe ,ed una RNM dinamica per
l'ATM.
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 435XXX

Buongiorno e grazie mille per la sua tempestiva ed esaustiva risposta, per quanto riguarda la mia frase " Per finire la sessione lo specialista mi ha limato leggermente alcune sporgente che facevano chiudere la bocca in maniera non simmetrica...." non so dirle se precontatti o molaggio selettivo, ma posso descrierle in che modo è avvenuto.
Tramite delle cartine tipo di plastica posizionate sulla arcata inferiore mi ha fatto aprire e chiudere la bocca piu volte per verificare i contatti, e poi ha effettuato la limatura di alcune parti che secondo lui erano piu alte e facevano si che la bocca si chiudesse storta.
Personalmente prima del trauma la mia bocca si chiudeva senza problemi o contatti ma mi sono fidata dello specialista.
Adesso ho appuntamento per la panoramica e impronte e poi per la seduta con il kinesiografo che mi hanno detto durerà 2 ore il tutto finalizzato alla realizzazione di un bite.
Per ora di fare una CBCT cranio e massiccio facciale per la 3a classe ,ed una RNM dinamica per l'ATM non se ne è parlato, ma spero che mi venga proposto o nel caso proverò a proporla io.
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"Tramite delle cartine tipo di plastica posizionate sulla arcata inferiore mi ha fatto aprire e chiudere la bocca piu volte..."

Esattamente il molaggio selettivo di cui le ha parlato il collega De Socio.

Per quanto riguarda CBCT e RM, se i suoi curanti non l'hanno ritenuta utile, non mi sento di suggerirla io.
Personalmente CBCT per la patologia in oggetto non la eseguo praticamente mai e la RM l'avrò chirsta non più di una decina di volte nella mia carriera professionale.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)