Utente 319XXX
Salve, sono una giovane donna di 33 anni in sovrappeso e da circa 6 anni mi trovo in una situazione fisica ai limiti dell'assurdo.
Spiegare i miei sintomi non è nemmeno semplice anche perché spesso non mi permettono nemmeno di elaborare al meglio i pensieri. Vivo con una costante pressione alla testa, soprattutto sul lato sinistro, che non mi permette di svolgere la mia vita neanche discretamente. Ho una disfunzione dell'atm appurata dopo visita gnatologica e dopo successiva RM. Questa pressione che non mi da tregua peggiora da un momento all'altro della giornata senza apparenti cause se non in alcune situazioni in cui il semplice viaggio in macchina per raggiungere un paese che è circa 200mt più in alto del mio, mi peggiora notevolmente il disturbo. Alla pressione solitamente si accompagna un forte mal di testa, anch'esso sul lato sinistro, orecchio sinistro tappato, narice sinistra tappata, spesso leggero torpore al viso sempre sul lato sinistro e stranamente, soprattutto negli ultimi mesi, una sorta di asma che non riesco a collegare agli altri sintomi. Premetto che soffro di rinite e di asma allergica, quindi conosco bene i classici attacchi d'asma. Quella collegata a questa maledetta pressione, non somiglia affatto a quella che conosco, è come se non fosse polmonare(non so come meglio spiegarlo) Un'altra cosa che non riesco a spiegarmi e che comunque arriva spesso in concomitanza con la pressione alla testa e gli altri disturbi, è una sensazione di spossatezza spesso accompagnata da nausea. Le mie domande sono: Può questo mio continuo malessere dipendere dai problemi all'atm? Quali esami potrei fare per scongiurare la possibilità di altre patologie? Spero che questa mia richiesta d'aiuto non risulti pesante e non tracci il classico profilo della persona ansiosa, cosa a cui purtroppo alludono spesso molti medici nelle loro risposte. Vi ringrazio anticipatamente. Ivi.
Ps: ho già fatto visita neurologica dalla quale è risultato tutto nella norma.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, " Quali esami potrei fare per scongiurare la possibilità di altre patologie?"
Perché pensa a cercare altre patologie se di certo presenta "una disfunzione dell'atm appurata dopo visita gnatologica e dopo successiva RM"?
La sintomatologia riferita rientra spesso nel corollario sintomatologico di una disfunzione ATM, ed è evidente che, se questa è presente, vada anzitutto trattata.
Il meccanismo per cui l'ATM può sostenere un quadro come il suo lo trova negli articoli linkati qui sotto, che può approfondire visitando il mio sito internet.
Ma alla visita gnatologica che ha effettuato non è seguita una terapia?
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-naso-volte-causa-sta-bocca.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 319XXX

Buongiorno e grazie per la sua celere risposta. Ho cercato risposte altrove perché la mia ignoranza mi porta a restare incredula di fronte alla possibilità che tutti i malesseri che lamento possano dipendere dalla disfunzione all'atm. Mi sono argomentata e adesso, seppur sofferente, sono un po' più tranquilla. La mia situazione dentaria è un disastro e il preventivo di odontoiatra e gnatologo mi hanno letteralmente bloccata vista la mia peculiare situazione economica. Non ho potuto permettermi alcuna cura al momento ed è palese che il problema non trattato peggiori. Ho un appuntamento con i due specialisti che mi hanno diagnosticato la disfunzione martedì prossimo, spero riescano a venirmi incontro così da iniziare a curare il problema perché davvero non riesco più a vivere così. Tra l'altro a giugno devo partire per gli stati uniti d'America per lavoro e ho paura di prendere l'aereo per via della pressione. Non so se e cosa possa succedere ma basandomi sul fatto che giornalmente e restando a bassa quota la pressione alla testa sia insopportabile, non oso immaginare cosa possa accadere. Lo gnatologo ai tempi della prima vista mi consigliò di assumere dell'efedrina per scongiurare l'insorgere di qualche problema ma io, sono un po' titubante su questa cosa. Lei cosa ne pensa? La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Purtroppo non maneggio farmaci: se il problema é ATM, i farmaci servono a poco.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com