Utente 141XXX
illustri medici,

chiedo scusa per il disturbo, ma purtroppo sono ipocondriaco e mi pongo forse eccessivi problemi concernenti la vita sessuale. Pertanto, vorrei porre delle semplici questione che potrebbero apparire assurde ed irrazionali, ma, mi scuso ancora, le pongo in quanto mi permettono di vivere un pochino meglio.
Si venga al dunque: 1) dopo un rapporto protetto (senza rottura di profilattico), mi pulisco le parti intime- mucosa inclusa- con un fazzoletto pulito che tocco dopo essermi levato il preservativo. 2) Il fazzoletto ed il profilattico non presentano visibili tracce di secrezioni vaginali. 3) mentre mi pulisco col fazzoletto, mi rimane, non mi ricordo se sulla mucosa del glande o sulla pelle del pene, una piccola traccia del fazzoletto di carta, la quale traccia tolgo in breve tempo. Non so per quale motivo irrazionale mi sono fissato su questa piccola parte del fazzoletto, ritenendola possibile fonte d'infezione. 4) le mani probabilmente hanno sfiorato, o toccato per poco, la mucosa dopo che ho tolto il preservativo.
Questi 4 punti possono essere considerati a rischio hiv ed epatite?...
Mi rendo conto che tutto ciò può apparire stupido, ma non passo attualmente un periodo sereno.

distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

le è già stato risposto nella sua precedente richiesta.
https://www.medicitalia.it/consulti/Malattie-infettive/142324/Hiv

Si rilegga le risposte che le sono state già ampiamente date.

Saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 141XXX

la ringrazio Dottore, ma nel posto precedente non avevo posto i punti 3 e 4. Come ho già detto, potranno sembrare assurde le mie richieste e forse quest'ultime appaiono cavilli supurflei (mi riferisco ai punti 3 e 4). Pertanto, da qui in avanti devo considerare i punti 3 e 4 vana cosa?

distinti saluti

[#3] dopo  
Utente 141XXX

chiedo scusa dott. Corcelli, ma sono sempre colto da dubbi: non capisco bene se i contatti indiretti sono a rischio hiv oppure no poichè in alcuni consulti leggo che tali contatti a volte sono a rischio e a volte non lo sono. In breve, non capisco questo: lei consiglia ad un utente di eseguire il test hiv poichè l'utente si pulisce il glande con il fazzoletto che ha usato per levarsi il profilattico (anche se il rischio è da lei considerato molto basso). Io ho avuto un rapporto prottetto, fin qui ok. Tuttavia, mi pare di essermi tolto con le mani (le quali hanno toccato il preservativo, ma non presentano evidenti-visibili tracce di secrezioni) una piccola parte del fazzoletto rimasta attaccata al glande. Mi scusi ancora, mi pare di capire che per la manovra dell'altro utente c'è un rischio bassissimo e la mia nessun rischio. dico bene? non capisco la sostanziale differenza tra le due manovre. qual è? mi pongo problemi inesistenti forse?
sono da neuro?.

distinti saluti. Scusi per il disturbo, ma non so a chi porre tali questione.

[#4] dopo  
Utente 141XXX

Gentile dott. Corcelli,

Mi scuso se riprendo un vecchio quesito ma il seguente non ha ricevuto ancora nessuna risposta, pertanto :

mi permetto di scriverle poiché avrei un dubbio : prima di penetrare (con preservativo) una mia amica, la quale, a ogni modo, studia per divenire infermiera, sicché è molto probabilmente sana, ho forse inavvertitamente sfiorato (senza preservativo) la vagina della mia amica. Ora, dacché era buio, non ricordo bene, pertanto potrei anche non avere sfiorato le grandi labbra col pene ... tuttavia, qualora avessi inavvertitamente "colpito" o "preso dentro per sbaglio" (si parla davvero di un secondo) esternamente la vagina col pene, ci sarebbe un rischio ? Infatti, ricordo di aver di aver sbattuto il pene contro qualcosa di solido, e forse non si trattava nemmeno della parte esteriore della vagina

Mi scuso se il quesito le sembra banale ma vorrei sapere se si tratta di un contatto "tipo" petting, come credo.

Resto in attesa di una sua cordiale risposta e porgo i miei distinti saluti.