Utente 137XXX
Ho commesso un grave errore. Mi sono accompagnato con una prostituta durante un viaggio di lavoro all'estero. Dopo aver subito del sesso orale non protetto ed energico, che mi aveva irritato la superficie cutanea, abbiamo avuto un rapporto vaginale. Lei ha preso un preservativo, e non sono sicuro che fosse di lattice. Era piuttosto buio. Dopo aver avuto un rapporto per 7 o 8 minuti, mi sono fermato. Lei ha tolto il preservativo. Lo ha però sfilato con entrambe le mani nude, le quali recavano del liquido vaginale. Con le stesse mani mi ha poi masturbato ed ha svolto un altro rapporto orale.
Non sono familiare con queste esperienze. Le mie preoccupazioni sono dovute a diversi motivi. Un contatto con liquido vaginale c'è stato: si è lubrificata prima del rapporto con le mani, ed ha estratto il preservativo successivamente al rapporto sempre a mani nude. In secondo luogo il rapporto orale è stato un pò irritante. Non sono altresì consapevole di quale fosse il tipo e la qualità del preservativo.
Subito dopo questa esperienza ho infine iniziato ad avvertire un prurito all'inguine ed in prossimità dei genitali e del pene: ed anche un senso di bruciore. Ho avuto un significativo dimagrimento. Per alcuni giorni ho avuto disturbi gastrointestinali (diarrea) Ed ora dopo tre mesi hi un'infiammazione dell'area respiratoria ed un forte mal di gola. Sono sintomi aspecifici, che aggravano le mie preoccupazioni. Avevo conversato con la ragazza, la quale mi disse che talora per sopportare quella vita ricorreva all'uso di stupefacenti. Non ho fatto altre domande.

Il rischio di aver contratto è significativo ? Dovrei fare il test, sono passati tre mesi, ma sono molto turbato. Sono scapolo, e non ho avuto rapporti con altre donne successivamente all'accaduto.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Allora,
faccia subito il test sicuro, ma soprattutto si rechi in un centro dove la visiti un dermatologo per escludere anche altre malattieveneree; non c'è mica solo l'HIV.
A milano credo ci sia un ottimo centro MST gestito da dermatologi capaci.
Vada, poi ci facia sapere.

IN bocca al lupo.


Cari saluti

Mocci
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 137XXX

Gentile dottore,

La ringrazio per la risposta. Farò il test la prossima settimana. In questo momento non ho più il prurito che accusavo, ma ho una forte faringite. Sono molto turbato.

[#3] dopo  
Utente 137XXX

Devo aspettare una settimana per il test. Farò anche l'esame per l'epatite. Sono davvero preoccupato. Crepi il lupo.

[#4] dopo  
Utente 137XXX

Ora avverto anche un dolore sotto l'ascella destra, in cui i linfonodi mi sembrano ingrossati. Non so come confessarlo ai miei familiari.
L'infezione primaria può manifestarsi anche a tre mesi dal contagio ? O potrebbe trattarsi della forma conclamata ? Ho una forte faringite, linfonodi ingrossati alla gola ed alle ascelle, e sono molto dimagrati negli ultime 3 mesi.

[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
anzichè stare lì a macerarsi ma senza reagire, fissi subito due visite: una con un dermatologo ed una con l'infettivologo. Esiste anche la mononucleosi, per esempio. Non tutto è riconducibile, se non nei circoli viziosi che la sua mente le infligge ad un presunto contagio da HIV.
E' però necessario che si faccia visitare alla svelta, ma non perchè io pensi lei abbia l'HIV, bensì perchè penso abbia bisogno di aiuto visto che ha vari sintomi, per cui va valutato da un medico al più presto.
MI tenga informato, ma faccia la visita, per favore.

Un saluto

Mocci
Luigi Mocci MD

[#6] dopo  
Utente 137XXX

Gentile Dottore,
La ringrazio per le Sue risposte ed il tempo dedicato.
Ho fatto il test sia per la hIV, sia per possibili epatiti e per altre malattie. Il centro non svolge test per la monoculeosi. Dovrò farò seperatamente.
Purtroppo in quest'ultima settimana ho avuto altre manifestazioni di qualcosa che non va. Ho una macchia rossa, percepibile con il tatto, sulla superficie inferiore del pollice del piede, che mai mi era comparsa prima. Ed ho una specie di piccola verruca nella parete interna sinistra della bocca che mi duole.
Ma ora non c'è più niente da fare. Aspetto di poter incontrare di nuovo il medico perchè mi spieghi il risultato del test.