Utente 703XXX
Qualche giorno fa mi sono recato da mio medico di famiglia in quanto avevo un forte mal di gola (lato sinistro) da circa 3 settimane e non accennava a diminuire nonostante avessi fatto ogni possibile gargarismo (aceto, iodosan, acqua e sale, etc.). Il medico, viste le ghiandole el collo ingrossate e la bocca piena di afte mi ha detto che poteva trattarsi di mononucleosi e mia ha prescritto in antinfiammatorio (Fortilase) ed un antibiotico (Ciproxin), oltre che le analisi del sangue. Da queste ultime emerge un IgM anti EBV <10 UI/ml, che dovrebbe indicare che l'infezione non è in corso. Invece gli anticorpi IgG ANTI EBV sono pari a 237 UI/ml. Il mal di gola si p ridotto in misura consistente, ma non è scomparso del tutto (mi restano 4 giorni di terapia antibiotica dei 12 previsti) ed inoltre continuo ad avvertire una certa stanchezza, infiammazione all'orecchio sinistro e molte afte in bocca. E' possibile desumere dal valore degli anticorpi IgG (237) se ho effettivamente avuto la mononucleosi in un passato recente ? Grazie

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente la sua mononucleosi è molto datata e non ha nulla a che vedere con i suoi attuali sintomi. Dalla descrizione il quadro è compatibile con una stomatite infettiva, di solito sono patologie virali, ma comunque ritengo utile una copertura antibiotica.
Marcello Masala MD