Utente 402XXX
Buon pomeriggio.
Vi scrivo perchého una leggera confusione in merito ad una esperienza avvenuta quasi due mesi fa.a fine Giugno ho conosciuto un ragazzo straniero (armeno) facente parte di un progetto culturale. Ci siamo piaciuti. Scatta passione. Ci vediamo la prima volta ed il rapporto sessuale nno ha nessun retroscena oreoccupante.
La seconda vokta ci vediamo in spiaggia, romantico, ma a finerapporto mi accorgo che il profilattico era rotto( io calzavo il profilattico). Non noto nw sangue ne abrasioni o ferite .Lui tranquillo, io meno. Lo riaccompagno a casa ... mi lavo bene mi controllo il pene,e non noto nessuna lacerazione, ma la preoccupazione ė grande. Mi reco al centro Malattie infettive. Parlo con i medici i quali michiedono la dinamica,spiego tutto e mi spiegano che le probabilitá del contagio sono molto basse, dello 0.001 %. ( sarebbero ben piú alte per lui ).
Mi dicono anche che per loro ilcaso si puó chiudere, ma, se vokevo stare piú tranquillo potevo seguire una terapia retrovirale preventiva PeP. (Prezista+Norvir a pranzo; Truvada a cena)
La faccio e devo dire che malgrado sia stato preciso la mia ansia nonsi era placata. A dieci giorni dalla dine il mio partner mi invia certificato del suo test eseguito con esito negativo effettuato in America (fingertest)
A distanza di una settimana faccio test hiv esito negativo) . Controlli per ricercare malattie a trasmissione sessuale tutto negativo.
A fine trattamento eseguo test Hiv, esito negativo.
La miaansia nonsi placa. Forse per l atteggiamento poco comunicativo dei medici.
Malgrado tutti gli esiti negativi ho poetato avanti un'ansia forte.
A circa una settimana dalla fine della terapia mi sono ammalato con 37 di febbre, e poida allira percepisco leggeri tremori alle anche e alle mani,consapevole che ho accumulato tanto stress.
Ma questo mi preoccupa comunque.
Considerando il fatto di aver effettuato il test ad un mese dall esposizione (test di IV generazione) posso esser certo? ... ora manza un mese e dieci giorni dal test definitivo.
Spero che questo malessere sia da collegare all alto stress subito.(inizieró una serie di incontri con uno psicoligo)
Un test eseguito ad un mese dall esposizione ė effettivamente sicuro da chiudere il caso , e quello a tre mesi una consuetudine?.
Grazie molte

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Il test a 30 giorni, se combo e di IV generazione, ha una attendibilità >95%.
Il test a 90gg, raccomandato dall'ISS e dalla WHO non è una consuetudine pleonastica perchè la sua negatività è definitiva.
Io al suo posto starei comunque tranquillo.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Guardi ... la mia preoccupazione sta nel fatto che provo questo senso di stanchezza alle gambe e alle vraccia... possibile che questo "disturbo' sia comparso a circa 6 giorni la fine della terapia.. vorrei capire quanto la tensione abbia giocato un brutto scherzo...

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Lo stress psichico consuma, specie se associato a paure molto grandi.
Inoltre le terapie antiretrovirali non sono un ricostituente.
Si riprenderà appena letta la negatività del test a 90 gg.
Mi faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 402XXX

Grazie momte ... lei ė veramente gentile.. avessi ricevuto risposte di questo tipo dai medici del reparto .... grazie ... certo che lo faró.

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Buona serata.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 402XXX

Buongiorno ... la ringrazio ancora per il suo consulto celere.
Vorrei parlare del fatto che a distanza di tre serrimane questo senso di spossatezza non arriva ad andare via, come il fatto che tendo a stancarmi facilmente. Le gambe tendono in stato di riposo ad avere vibrazioni muscolari.
Come affrontare questo problema?

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Inizi a fare un controllo degli elettroliti plasmatici (sodio - potassio - magnesio- calcio e fosforo) e un emocromo.
Gli antiretrovirali possono indurre anemia e questa i suoi sintomi.
Utile anche una valutazione della funzionalità epatica e renale.
Poi faccia sapere, se vuole.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 402XXX

Va bene ... questi esami li faró prescrivere dal mio medico curante?.. credo di si ...

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Si, sempre che voglia prescriverli.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#10] dopo  
Utente 402XXX

Grazie tante!

[#11] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#12] dopo  
Utente 402XXX

Buondí... come mi aveva suggerito ho consultato le analisi del sangue eseguite nel laboratorio di analisi in data 11 Agosto
I valori fuori norma sono i seguenti: NEUT.% 76.2 quindi alto
eGFR 84 (basso)
Queste potrebbero esseree ragioni di tali sintomi dopo PeP?
Grazue per il consulto.
(Ps. Consiglia di rifare i controllo generale del sangue?)

[#13] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Non mi è utile il GRF al limite faccia la creatinina e l'azotemia, le transaminasi, la Gamma GT, la bilirubina totale e frazionata, la Fostatasi alcalina, l'acido folico e la vitamina B12, la Ferritina, e naturalmente un emocromo completo e gli elettroliti plasmatici. E una protidemia totale con EFP
Sempre che il suo medico sia d'accordo.
Dire 76% di neutrofili senza il numero totale dei bianchi è del tutto inutile: se lei avesse avuto una leucopenia di 2000/mmc con il 76.2% di neutrofili in totale ne avrebbe avuti 1.524/mmc davvero pochini.
In ogni caso non vi è relazione tra i due parametri che posta e i suoi sintomi.
Mi faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#14] dopo  
Utente 402XXX

Ho parlato con il mio medico Venerdí scorso ma ha ritenuto che nn vi erano valori degni di nota.
Capisco il fatto che questidati che le ho riportato non siano indicativi.
Le riporto tutri i valori:
WBC 7.57
RBC 5.33
HGB 15.8
HCT 44.7
MCV 83.9
MCH 29.6
MCHC 35.3
PLT 213
RDW_SD 41.7
RDW_CV 13.6
PDW 12.0
MPV 10.1
P_LCR 27.1
NEUT.% 76.2
LINF.%16 8
MONO%5.5
EOSI.% 1.2
BASO% 0.3
NEUTROFILI # 5.77
LINFOCITI# 1.27
MONOCITI# 0.42
EOSINOFILI# 0.09
BASOFILI# 0.02

CREATININA 1.10
eGFR 84
COLESTEROLO 211
HDL 42
COLESTEROLO TOTALE [ HDL 5
COLESTEROLO LDL 150
TRIGLICERIDI 149

[#15] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
L'emocromo è normale, se non fosse per una neutrofilia che probabilmente era connessa a una infezione BATTERICA.

Piuttosto mi soffermerei sulla creatinina che va ripetuta, invitandola, se ha l'abitudine di bere poco, ad introdurre almeno 2 lt di acqua nella giornata.
In ogni caso sono esami datati non più utili.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#16] dopo  
Utente 402XXX

Ok ... a questo punto ripeto gli esami del sangue come mi suggerisce inserendo per scrupolo anche ció che mi ha suggerito.
Dovrei chiedere al miomedico curante se puó prescriverli, sennó vado direttamente al centroanalisi.
Grazie per il consulto

[#17] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Prego.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#18] dopo  
Utente 402XXX

Ps effettivamente giorni prima del controllo del sangue (avvenuto settegiorni dopo la fine della PeP)ho avuto una febbricola a 37 gradi , da li tutti i miei malesseri.
Andato al reparto Malattie nfettive non hanno tenuto conto di questo malgrado fossi preoccupato.
Grazie

[#19] dopo  
Utente 402XXX

Buondí.
Ho ritirato le analisi del sangue, eseguite secondo i suoi suggerimenti.
Globuli bianchi 7.500
Globuli rossi 5.300.000
Emiglobina 15.4
Ematocrito 43.0
Mcv 85
Mch 29.0
Mchc 35.8

Granuliciti neutrofili 70 %
Granulociti eosofili 3%
Granulociti basofili 1%
Linfociti 20%
Monociti 6%
Piastrine 210
Morfologua eritrociti nella,norma
Creatinina 1.20
Azotemia 48.0
Ferritinina 101.00
Sodio 140.4
Folati 5.28
Potassio 4.31
Transaminasi got 21
Transaminasi gpt 22
Ggt 33

Bilirubina totale 0.60
Bilirubina diretta 0.19
Bilirubina indiretta 0.41
Fosfatasi alcalina 217
Proteine totali 6.90
Calcio 9.05
Fosforo inorganico 3.40
Magnesio2.35
Vitamina b12 183 (*)

Il valore che risulta al disotto dei prametri medi ė quello della b12

Cosa ne pensa? ...

[#20] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Sono valori perfettamente normali suggestivi di un eccellente stato di salute.
Anche la B12 non desta preoccupazioni di sorta: si faccia consigliare dal curante un polivitaminico contenente B12.
Ma si tranquillizzi definitivamente.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#21] dopo  
Utente 402XXX

Ok ..grazie ... provo questa strada, i miei tremori o miocloni, dolori ai polpacci tendono a non andarsene.
Provo questo percorso.
Grazie tante!
Buona giornata

[#22] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ci aggiorniamo allora.
A presto,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#23] dopo  
Utente 402XXX

Buona sera.
Gli integratori che mi sono stati consigliati sono dei multivitaminici con Acido Folico... vitamine A, H , B1... B12...
A dustanza di 5 giorni i miocloni sono spariti.
Ma ancora il senso di stanchezza persiste malgrado sia rilassato visto che bevo tisane a base di Passiflora ... questo stato non ė presente sempre, ma dopo 20 minuti essermi alzato dal letto, o dopo essermi alzato dalla sedia o ..etc .... quindi non capisco se questo sia un segnale di sieroconversione, che dura oramai da un mese.... mi sembrerebbe troppo tempo .... che ne pensa?

[#24] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Guardi,
che lei stia meglio per quanto attiene alle mioclonie con integratori non può che farmi piacere.
La regola regina della Medicina è "primum non nocère" e mi pare che i prodotti che le sono stati dati non nuocciano, se non al suo portafogli.
In quanto all'astenia che lei lamenta, non si apetti dalla Passiflora miracoli sulla sua ansia; nè tantomeno che lei sia ancora astenico nonostante integratori o Tisane deve indurci a pensare che lei si stia sieroconvertendo.
Io penso che lei debba abbandonare questo timore di aver contratto l'HIV che è un tarlo che lavora nel suo cervello e finisce per stremarla anche fisicamente.
Ciò si può ottenere solo facendo un test HIV I-II di IV generazione p24 a 90 gg e il risultato DEVE essere considerato definitivo.
Vedrà che dopo la negatività dell' esame starà molto meglio non avrà più bisogno di integratori e passiflora.
Resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti, more solito.
Saluti,
Dott. Vincenzo Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#25] dopo  
Utente 402XXX

Grazie per la rusposta celere...
Dunque, il test finale lo dovrei fare gli inizi di Ottobre ( 90 giorni dal rischio esposizione).
Attualmente sono passati 67 giorni.
Potrei fare il test il prossino giorno utile.
Vediamo....

[#26] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Lei deve fare il test agli inizi di ottobre.
Non faccia altri test nel frattempo, dia retta.
Vedrà che quello a 90 gg sarà negativo come quello a 30 gg.
Un test a 70 gg non le darebbe nessuna certezza, anzi aumenterebbe l'ansia anticipatoria per quello a 90gg.
Io lo dico nel suo interesse.
Poi Ella è libero di far un test anche domani.
Vive cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#27] dopo  
Utente 402XXX

Va bene. Seguo il suo consiglio.
Grazie ancora.

[#28] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Mi tenga informato.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#29] dopo  
Utente 402XXX

Buondí.
Le scrivo nuovamente per commentare o comunicarle che due giorni fa ho chiesto e avuto un consulto dal medico che mi prescrisse la PeP.
Ho esposto lui i sintomi che presento, come tremori agli arti, dolori ai polpacci, ed anche le mioclonie.
Il medico ha escluso assolutame te che sia dipeso dai farmaci, ed eaclude anche che dipenda da qualche virus. Lui ritiene sia una Neuropatia.
Ed anche mi ha comunicato che potrei anticipare o non fare affatto il test finale ( tra 10 giorni) inquanto l'attendibilitá del test a 30 giorni giá la dice lunga.
Mi ha risollevato molto,anche se malgrado i miei sforzi i sintomi sono presenti.
Miha anche detto che tra qualche settimana scompariranno.
Vediamo ....

[#30] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Una Neuropatia è un sintomo.
Se si tratta di una neuropatia periferica e questa non è dovuta alla terapia antiretrovirale, da cosa è determinata?
Se lo faccia dire dal Medico che ha consultato.
Se un Medico (presumo un infettivologo) le dice che potrebbe evitare il test definitivo perchè "l'attendibilitá del test a 30 giorni giá la dice lunga" è un medico ignorante e non aderente alle linee guida di tutti gli organi di controllo sanitari, nazionali e sovranazionali (ISS - WHO - CDC di Atlanta.
Vi è Giurisprudenza di Cassazione sul danno derivante dalla mancata aderenza alle linee guida.
Significa che nella malaugurata e improbabile ipotesi, che va messa in conto fino a prova definitiva del contrario, ne risponderà per le vie penali.
In quanto a lei è maggiorenne, quindi può fare come ritiene opportuno.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#31] dopo  
Utente 402XXX

Guardi, credo che la sya proposta dipenda dal fatto che ho comunicaro lui fatto che a suo tempo avevo ricevuto il certificato del test negativo del mio,partner.
Quindi si ė sentiro legittimato a suggerirmi questo.
In ogni caso faró il test.
Che tipo di Neuropatia e le cause... ?

[#32] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Non avrebbe dovuto sentirsi legitimato.
Ma sono problemi che intercorrono tra lei e il medico che le ha fatto quella proposta sciocca, cioè senza sale, stupida.
Per valutare le sue mioclonie, che io non posso vedere, occorre una visita Neurologica ed eventualmente i potenziali evocati somato sensoriali e i potenziali evocati motori per valutare l'itegrità della trasmissione nervosa sensitiva e delle vie motrici.
In seconda istanza, se necessario, è indicato lo studio dell'Encefalo e del Rachide in toto con RMN + mdc.
Quindi si rechi dal suo curante e chieda cosa ne pensa: io posso fare delle proposte ma queste non sono vincolanti nè cogenti per alcuno.
Buona settimana,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#33] dopo  
Utente 402XXX

Chiaramente,lei non puó esprimere nessun giudizio in merito ai miei tremori o altro.
Spero vada tutto bene.
Vediamo.
Grazie come sempre.

[#34] dopo  
Utente 402XXX

Buondí... dai... tutto bene quel che finisce bene ...ho ritirato l esito...NEGATIVO.
Comincio a rilassarmi .
L'ansia, la paura, hanno fatto tanto.
L'importante che ė ansato tutto bene.
La vorrei ringraziare tanto, mi ha aiutato tanto in questo tempo interminabile.
Grazie ancora.

[#35] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
E' la missione del Medico.
Buona fine settimana,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#36] dopo  
Utente 402XXX

:-)