Utente 428XXX
Buonasera dottori,
Avrei un parere da chiedervi in merito ad un episodio che mi è accaduto ieri. Sono stata ad un mercato e presso una bancarella mi è stato proposto di assaggiare delle noci, e così mi è stato fornito uno schiaccianoci per aprirle. Io ne ho aperta una e mangiato il mallo. Quando sono andata per buttare il guscio nel cestino, ho notato che i frantumi del guscio erano sporchi di sangue, sangue non mio, perché non avevo evidenti ferite sulla mano nè altrove. Ho concluso che qualcuno si fosse ferito con lo schiaccianoci e del sangue fosse rimasto sull’utensile. In effetti anche io ho dovuto fare parecchia forza nell’usarlo. La mia domanda è: c’è la possibilità che io abbia ingerito delle noci macchiate di sangue, questo potrebbe avermi esposta al rischio contagio per hiv o epatite? Pur non avendo visibili abrasioni o ferite sulle mani, se l’uso dello schiaccianoci avesse provocato graffi o piccole, invisibili, ferite, dovrei considerarmi a rischio contagio? Aggiungo che per ora ho un po’ di gengivite e a volte nello spazzorale i denti, accuso del sanguinamento... Scusatemi, sono molto in ansia... e anche urtata, se fossi stata io a macchiare un utensile con sangue o altro, mi sarei preoccupata in tutta coscienza di pulirlo... ma purtroppo non per tutti è così...

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

direi che non debba preoccuparsi di quanto accaduto, non ravvisando rischi significativi per la salute

cordialità

Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it