Utente 265XXX
Buonasera,
Vorrei chiedere un parere circa la possibilità di avanzare domanda di invalidità civile e accompagnamento per mio padre. Questi a seguito di una pericardite di origine ideopatica è stato sottoposto ad una forte terapia cortisonica ( 78 mg di deltacortene al di più boli di cortisone), che, dopo due anni di somministrazione ha dato luogo ad una necrosi avascolare ambedue le teste femorali. Vista la situazione, quindi, é stato costretto ad impiantare due protesi d' anca ma l' esito sortito dall' intervento protesico non è affatto positivo. A peggiorare la situazione, infatti, contribuisce un avanzato stato di osteoporosi che da luogo ad atroci dolori, cagionando notevoli difficoltà deambulatorie.
Alla luce di tale situazione, chiedo se vi si siano i presupposti per un' invalidità civile e accompagnamento.
Ringraziando anticipatamente, distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno, in questo caso, per dare un giudizio, bisognerebbe visitare il papà. In ogni caso l'indennità di accompagnamento si concede solo a che non è in grado di deambulare autonomamente. Potrebbe essere riconosciuta una percentuale d'invalidità.

cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona