Utente 963XXX
Gentili medici..so di aver già scritto e probabilmente disturbato a lungo ma sono rimasto solo ad affrontare il problema e non so proprio che fare...come sapete dalle mie richieste precedenti i medici mi hanno consigliato cose diverse e io non avendo problemi nè cedimenti ho scelto di non operarmi...purtroppo rimane la paura...secondo voi dalla risonanza fatta qualche tempo fa che dice : "Minime irregolarità di segnale si riconoscono in corrispondenza del corno posteriore del menisco mediale, senza per il resto immagini riferibili a fratture a carico di entrambi i menischi. Il legamento crociato anteriore risculta sostanzialmente delimitabile con associata sfumata alterazione di segnale lungo il suo percorso, complessivamente in accordo con un quadro di esisti di lesione distrattiva di alto grado, meritevole in primis di correlazione clinico-specializtica.
Il legamento collaterale mediale è moderatamente tumefatto e disomogeneo per esiti distrattivi verosimilmente di 2° grado. Le restanti strutture legamentose del crociato posteriore e del collaterale esterno sono intregre al pari del tendine rotuleo. Al grado di flessione con cui è stata condotta l'indagine la rotula è in asse con manifestazioni condromaciche di 2° grado più evidenti in paramediana interna. Non si documentatno poliche sinoviali di aspetto francamento patogeno. è presente soltanto assai esile falda di relazione sinoviale a livello dello sfondato sottoquadricipitale. Non si apprezzano significative alterazioni del trofismo scheletrico" che cosa dovrei fare?
Nella risonanza è indicata una lesione del legamento crociato anteriore oppure era frutto probabilmente del trauma?
Con l'estate a me piace molto andare a fare camminate in montagna...è una cosa che potrebbe crearmi dei problemi?
A settembre tornerò sui campi da calcio...è opportuna un'altra risonanza?

Aspetto risposta grazie davvero...

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Non ricordo le sue precedenti mail e le risposte. Non posso però fare altro che ribadire che una diagnosi corretta è alla base delle risposte che lei chiede: solo conoscendo le sue reali condizioni cliniche si può dare una risposta ai suoi dubbi. Un ginocchio senza instabilità, con una mobilità ottimale ed un tono muscolare valido, con gruppi muscolari agonisti ed antagonisti ben equilibrati, non corre particolari rischi traumatici.
Prima della pratica sportiva però è opportuno un allenamento e/o una riabilitazione funzionale ottimale per preparare la struttura ai carichi di allenamento e gara.
Si affidi allo specialista in medicina dello sport per avere le indicazioni necessarie.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2] dopo  
Utente 963XXX

e per quanto riguarda le passeggiate in montagna? possono essere un problema ad esempio in discesa oppure in salita oppure non sono strettamente collegate a problemi ad un crociato anteriore.
Dalla risonanza che le ho mandato secondo lei ci sono segni di legamento lesionato o solo di un trauma???

[#3]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Probabilmente non sono stato chiaro e quindi ripeto la mia risposta:

"Non posso però fare altro che ribadire che una diagnosi corretta è alla base delle risposte che lei chiede: solo conoscendo le sue reali condizioni cliniche si può dare una risposta ai suoi dubbi. Un ginocchio senza instabilità, con una mobilità ottimale ed un tono muscolare valido, con gruppi muscolari agonisti ed antagonisti ben equilibrati, non corre particolari rischi traumatici ... Si affidi allo specialista in medicina dello sport per avere le indicazioni necessarie ...".

Una diagnosi non può essere fatta leggendo soltanto un referto RM e i suoi quesiti non possono prescindere da una diagnosi precisa.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com