Utente 176XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 28 anni e soffro da ormai 5 mesi di forti dolori che inizialmente erano localizzati nel basso addome ma che ora si sono diffusi.

ANAMNESI
2000: fortissimi dolori al coccige costringono a riposo forzato e terapia di antidolorifici – mai chiarita la causa.
2004: dolori a cervicale, spalle e braccia, curati con raggi infrarossi, terapia antidolorifica e massaggi.
2008: riscontrato reflusso gastroesofageo e ernia iatale
2009: forti emicranie, dolori alla cervicale, spalle e braccia curati con terapia antidolorifica, kinesiterapia passiva (manipolazioni collo e zona lombare) e kinesi terapia attiva.
Apr 2010: caduta dalle scale, picchio gomito e mano sinistra. Seguono dolori dalle due dita terminali della mano sx al gomito, formicolio e difficoltà a fare presa. Il problema si risolve nel giro di qualche settimana con cura antiinfiammatoria.
Mag 2010: dopo 14 anni di pillola anticoncezionale, a causa di ovaie policistiche e sospetta endometriosi, la pillola viene interrotta per ricerca di gravidanza.

Giu 2010 iniziano i dolori al basso addome, di media intensità. Effettuo da giu a sett diverse visite ginecologiche (4 ecografie interne e paptest hanno sempre rilevato utero e ovaie nella norma, lieve infiammazione uterina da non considerarsi causa dei dolori).
Unica nota: a giugno 2010 al PS il primario di chirurgia mi ha effettuato una visita rettale che ha evidenziato fortissimi dolori alla digitopressione della parete a contatto con l'utero.
Cura: una settimana di ketoprofene e copertura gastrica di lansox.

Ago 2010 il dolore è peggiorato, sviluppandosi anche lungo entrambi i fianchi e nella zona dei reni, più evidente nel lato sx, e irradiandosi talvolta anche lungo la parte anteriore delle gambe, fino a metà coscia. Il dolore è costante, ma la sua intensità è intermittente. L'impressione è quella di avere indosso un marsupio pieno di pesi che preme e spinge verso il basso. Iniziano alcuni fastidi nel trattenersi dalla minzione: colore, odore e quantità dell'urina nella norma.
Viene effettuata Eco addominale e RX addominali: esito negativo, gli organi interni sono perfetti così come gli esami del sangue di routine che vengono effettuati.
Cura: piroxicam per 3 settimane e copertura gastrica di lansox.

Sett 2010 RMN evidenzia un bulging in C5 e un'angioma in D8: il fisiatra che mi visita ritiene che siano queste le cause dei dolori e mi prescrive una cura a base di deltacortene 25mg per 16gg con dose a scalare e sirdalud 30mg al dì.
Dopo una settimana di cure i dolori peggiorano: il dolore si irradia lungo il gluteo nella parte posteriore delle gambe fino al retro del polpaccio, provocando crampi e contrazioni. In fase di sforzo lieve delle braccia (raccogliendo qualcosa, alzando un piccolo peso) il dolore dalla schiena si irradia lungo le braccia fino ai gomiti.
Difficoltà soprattutto nelle ore serali a trattenersi dalla minzione (forse causata dal cortisone).

Vi ringrazio per il parere.

LB

[#1]  
Dr. Mirko Parabita

28% attività
0% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
GINOSA (TA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Cara signora, senza mettere in dubbio i dolori la cui intensità è nota solo a Lei, è indubbio che sin dai 18 anni diversi Colleghi l'abbiano rivoltata come un calzino senza riscontrare significative patologie, eppure ha eseguito visite specialistiche di diverso tipo ed accertamenti diagnostici piuttosto approfonditi. Ha provato ad effettuare una terapia per una colite spastica probabilmente scatenata da periodi di stress?
Dr. Mirko Parabita