Utente 252XXX
Salve, vi scrivo per mia madre di 59 anni.
Nel 2006 gli è stata diagnosticata la sclerosi multipla benigna nel senso che non ha grossi problemi tranne un pò di stanchezza. Da un tre/quattro anni fa l'interferone una volta a settimana; prima gli causava febbre poi piano piano solo dolori articolari spossatezza e a volte febbre, quindi prende almeno una tachipirina 1000 alla settimana. Negli anni la sclerosi gi ha causato incontinence urgence e varie e frequenti cistiti e ristagno urinario. Nel mese di Marzo si è deciso per il botulino che appena fatto gli ha provocato una ritenzione abbastanza pesante, cmq adesso che lo sta smaltendo va meglio e una volta al giorno almeno fa l'autocateterismo per il ristagno non perchè non riesce ad andare in bagno. Fa controllidi routine di urodinamica ed è tutto a posto...non c'è sofferenza neanche ai reni...solo ristagno causato dalla sm. Da una settimana accusa dolori all'osso pubico per capirci, è andata in ps e le hanno prescritto una cistoscopia. Il dolore era nei movimenti anche nel letto, dopo 2/3 giorni è andato a diminuire fino a scomparire ed è comparsa la lombalgia tant'è che un giorno x camminare doveva piegare le ginocchia e piegarsi indietro. Il medico curante dice che secondo lui è pubalgia...oggi mia madre ha detto che la Lombosciatalgia è passata ma gli è ritornato il dolore sull'osso pubico anche da ferma nel letto...secondo lei cosa può essere? Le hanno parlato anche di colon irritabile...Di solito quanto si stanca cammina male nel senso che si piega sulle ginocchia e va in lordosi...questo alla lunga ha potuto portare a questi dolori? Ha fatto eco a vescica e reni e tutto ok.Potrebbe essere causa della sm ?Lei soffre anche di osteoporosi che cura con vitamina d e integratori di calcio e sembra si sia fermata...potrebbe essere qualcosa di più serio o è solo muscolo/articolare il problema? Mi scusi se mi sono dilungata ma è per darle un quadro piu chiaro della situazione che è un pò particolare. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Morello

36% attività
0% attualità
16% socialità
SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT)
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
Non si scusi affatto !!! Siamo qui per questo !!!
Allora, a quanto lei riferisce potrebbe trattarsi anche di un problema dell'articolazione coxo-femorale (l'anca per intenderci). Detto questo peró le consiglio di effettuare una visita specialistica da un medico fisiatra o da un ortopedico perchè solo tramite la visita e l'esecuzione di alcune prove cliniche si puó formulare una diagnosi magari aiutandosi anche con l'esecuzione di esami strumentali come radiografie ecc...
Spero di esserle stato utile, faccio un grossissimo in bocca al lupo a lei e alla mamma per il futuro.
Rimango sempre a disposizione

Cordiali saluti
Dr. Roberto Morello
Medicina Fisica e Riabilitativa
DIU Médecine manuelle-Ostéopathie, Hôpital Hotel Dieu Paris
Ecografia muscolo scheletrica SIUMB

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dottore, seguiremo il suo consiglio.