Utente
Buongiorno,

circa un mese e mezzo fa mi sono sottoposto a visita gastroenterologica per sindrome da colon irritabile. La specialista mi ha prescritto una serie di esami da fare, tra i quali un'ecografia dell'addome completo eseguita il 16/06/2010 dalla quale è emerso quanto segue: "Fegato di regolari dimensioni e morfologia, con ecostruttura omogenea ma iperecogena come da steatosi marcata con area di risparmio in sede peri-ilare di 4cm".

Successivamente, il mio medico di base mi ha consigliato di regolarizzare l'alimentazione anche se sono astemio, non sono in sovrappeso (1.70cm di altezza, 63kg di peso) e non soffro di diabete. Tengo a precisare che non ho mai tenuto una dieta ricca di fritti, grassi e condimenti, anche se ho abusato forse un po' troppo di dolciumi.

Essendomi sottoposto a due interventi chirurgici odontoiatrici ho assunto tra il 4 ed il 16 giugno due scatole di AUGMENTIN. Durante la terapia ed ancora oggi, gli attacchi di colite, ormai persistenti da un anno e mezzo, sono stranamente cessati. Il mio medico di base sostiene che l'assunzione per un periodo prolungato di amoxicillina abbia disinfettato l'intestino.

Dal primo intervento chirurgico in data 5 giugno, ho iniziato a regolarizzare in modo netto la mia alimentazione, ma da circa una settimana il mio viso si è stranamente riempito di acne soprattutto sulle guance e sulla fronte e spesso mi compaiono, sempre sul viso, delle eruzioni cutanee pruriginose di colore rosso, a volte caratterizzate da ispessimento della pelle (le stesse sembianze di una fragola), della durata di una o due ore. Dopo essere scomparse, rimane il puntino acneico.

Le mie domande sono le seguenti:

1) La steatosi emersa dall'ecografia è di entità rilevante? Può regredire?

2) Come mai gli attacchi di colite sono stranamente cessati così all'improvviso? Può essere corretta la tesi del mio medico curante sull'amoxicillina che abbia disinfettato l'intestino?

3) Essendo per il momento cessati gli attacchi, è bene che mi sottoponga lo stesso all'esame coproparassitologico su 3 campioni e a quello del Clostridium difficile o devo aspettare il potenziale insorgere di nuovi attacchi?

4) Come è possibile che avendo drasticamente regolarizzato l'alimentazione mi sia spuntata tutta questa acne sul viso rispetto a quanta non ne avessi in precedenza, e come si può spiegare l'insorgere di queste eruzioni cutanee?

Vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Andrea Faucci

20% attività
0% attualità
0% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Gentile Signore,

i Suoi problemi cutanei potrebbero essere correlati alla assunzione dell' antibiotico anche se è passato un po' di tempo e/o potrebbero essere correlati alla presenza del batterio Helicobacter pylori nella mucosa gastrica.

Le consiglio un indagine su sangue o su feci per confermare o meno la presenza del batterio e poi iniziare la eventuale eradicazione.


Cordiali Saluti. Dr Andrea Faucci
Dott. ANDREA FAUCCI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la Sua cortese risposta.

Ho eseguito l'esame colturale delle feci e dell'helicobacter pylori a fine aprile ed è risultato negativo.
Oggi ho consegnato in ospedale i campioni per l'individuazione dei parassiti nelle feci e del clostridium difficile. Domani ritirerò gli esiti degli esami del sangue.