Il mio attuale ragazzo, la febbricola

Salve a tutti, sono una ragazza di 20 anni e da un pò di tempo (che io ricorda almeno due) soffro di candida.
in passato non ne parlavo...credevo fosse un prurito lecito della prti intime ma ad oggi la mia candida è diventata davvero forte...con perdite tipo "ricotta" e prurito cronico.
leggendo in internet ho potuto appredenre che la candida è sintomo a volte di aids, così visto e considerato che sono una persona ipocondriaca e in analisi da due anni, sono andata a leggermi tutti i sintomi dell'hiv.
fatto questo ho iniziato a pensare a un rush cutaneo apparso sul mio petto 2-3 anni fa. premetto che dai 14 ai 17 anni ho avuto 3 rapporti non protetti ma senza penetrazione, solo "strusciando le parti intime" in quanto un rapporto definito e con rottuta di imene l'oho avuto con il mio attuale fidanzato a 18 anni.
purtroppo nn riesco a ricordare il periodo esatto in cui quest rush cutaneo è comparso ma ad oggi sono circa 1 anno che è presente una febbricola persistente che oscilla dai 36,8 ai 37,6 tutti i giorni.
ho fatto analisi almeno ogni 3 mesi nell'arco di questo periodo e nn risulta dall'emocromo alcuna infezione.
sono sempre stanca e questa mia stanchezza a volte l'attribuisco al mio periodo di stress in quanto sono in psicoterapia da molto e nn riesco a risolvere una depressione con derealizzazione e depersonalizzazione.
la mia è la paura di avere l'hiv, perchè insomma con questa candida, col fatto di nn avere mai avuto rapporti protetti anche se gli unici rapporti completi con rottura dell'imene li ho avuti cn il mio attuale ragazzo, la febbricola e il rush cutaneo avuto qualche anno fa...un pò l'ipocondria di quale soffro da tutta la vita, un pò l'insieme di tutte quest informazioni nn mi fanno piu vivere.
la mia psicoterapeuta dice di stare tranquilla che è una mia paura...ma io nn riesco piu a vivere.
chiedo scusa se la lettura risulterà confusa e scorretta ma sono talmente agitata che scrivo tremando.
ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Alberto Calvieri Dietologo, Medico di medicina generale, Specialista in malattie del fegato e del ricambio, Medico estetico, Diabetologo 450 11 13
gen.le Utente
vorrei subito tranquillizzarla dicendole che l'infezione da Candida genitale nella donna e' evento alquanto frequente. Le cause sono molteplici, da l'uso quotidiano di sleep e/o pantaloni troppo stretti, contagio con rapporti sessuali non protetti, stress psicofisico (frequente causa) e sopratutto uso (o abuso) di antibiotici assunti per i motivi più disparati. Andare a pensare all'AIDS mi sembra veramente eccessivo: tutto e' possibile in medicina ma cerchiamo di stare con i piedi per terra!! perchè dovrebbe essere stata contagiata dall'HIV? dal racconto fornito, mi sembra una ragazza con unico partner e a meno di pregresse trasfusioni di sangue, le occasioni di contagio si restringono di parecchio; e comunque c'è sempre il test che taglierebbe la testa al toro. Per quanto riguarda il rush cutaneo, non ho capito bene quando si avvenuto ed in quali circostanze, ma non lo attribuirei ne' alla candida nè ad eventuale contagio da AIDS. Le consiglierei di fare terapia specifica con antimicotici sia lei che il suo partner e di usare il preservativo almeno per una decina di giorni per evitare un recontagio qualora fosse interessato anche il partner. Stia tranquilla e segua le indicazioni che le saprà dare il suo ginecologo ed in una decina di giorni tutto sarà un ricordo
Cordialità

Dr. Alberto Calvieri - Specialista in Scienza dell'Alimentazione
www.albertocalvieri.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2011
Ex utente
Gentile dottor Calvieri, innanzitutto grazie per la risposta velocissima datami e poi mi scusi ma ho tralasciato alcune cose.
i 3 rapporti con "strusciamento" delle parti genitali senza vera e propra penetrazione sono stati fatti con 3 persone diverse...mentre la rottura VERA eproprio dell'imene l'ho avuta con il mio attuale ragazzo.
so del test ma ne ho troppa paura...il mio stato psicologico mi impedisce di farlo...può sembrarle una cosa assurda ma sono in terapia anche x questo.
vorrei aggiungere che da circa 4 mesi ho avuto fastidi gastrointestinali (dolori, infiammazioni) con una forte perdita di peso (6 kili) e nn faccio altro che pensare al fatto di poter avere l'aids.
il rush cutaneo si è presentato o 2 o 3 anni fa nn ricordo bene preciso che però sono un soggetto allergico e asmatico.
non voglo infastidirla da soggetto ipocondriaco con rassicurazioni ma secondo lei dovrei preoccuparmi???
sto davvero male...
grazie in anticipo...
[#3]
Dr. Alberto Calvieri Dietologo, Medico di medicina generale, Specialista in malattie del fegato e del ricambio, Medico estetico, Diabetologo 450 11 13
gent.le Utente.
Ribadisco che la responsabilità di un contagio HIV la vedo rempta stndo al suo racconto; ovvamente dovrebbe fare il test se non altro per rassicurarla. Gli "strusciamenti" non hanno la stessa capacita' infettante delle penetrazioni pertanto la mia esorttazione è di stare tranquilla e di superare le difficoltà a fare il test ma unicamnet per vincere le sue paure.
Un saluto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa