Utente
Gentili dottori, spero voi possiate aiutarmi anche se ho parecchi dubbi sull'attinenza dei miei problemi con la sezione di ematologia. Effettivamente, molte delle mie difficoltà nascono dall'incapacità di capire a chi rivolgermi.
Ho ventidue anni e dalla nascita ho problemi di stanchezza, debolezza, sintomi di svenimento (sebbene sia effettivamente svenuta massimo 3-4 volte nella vita), pressione bassa. Non ho mai approfondito questo problema seriamente, perchè ho sofferto di problemi di alimentazione per circa due anni all'età di 12-13 anni. Di conseguenza, ho sempre giustificato i miei sintomi attribuendoli ad un'alimentazione scorretta che ho cercato di migliorare sempre di più. Al momento, veramente non saprei come migliorarla ancora. Non riesco a digerire i pasti pesanti perchè ormai da due anni soffro di gastrite, ma anche di "problemi di digestione vari", che si manifestano più frequentemente con dolori alla parte alta dello stomaco, acidità di stomaco e anche contrazioni, ma talvolta anche con reflusso gastrico, stichezza alternata a diarrea. I problemi di digestione che ho cerco di affrontarli come ho già detto curando l'alimentazione e escludendo tutto ciò che mi fa sentire male. In questo modo, faccio in modo che al massimo mi resti una leggera gastrite che spesso mi è stata motivata come "nervosa".
Da quando sono bambina, non sono mai riuscita a sopportare gli sforzi fisici, perchè a ogni tentativo insorgevano vista annebbiata, sensazione di "testa vuota", e talvolta pallore estremo, sudore freddo, tremore. Ho più volte misurato la pressione, e mi è sempre risultata bassa. Il mio medico ha sempre sminuito la cosa atribuendola di volta in volta a fattori contigenti (una volta il ciclo mestruale, una volta un leggero mal di gola, una volta il caldo, ecc.).
In rapporto al mio pallore estremo, e anche ad alcuni problemi che mi parevano potessero essere di circolazione del sangue (lividi diffusi non giustificati da alcun trauma, estremità degli arti continuamente e ingiustificatamente "addormentati"), ho consultato in passato un angiologo che mi ha prescritto alcune analisi, anche legati alla verifica della giusta presenza di alcuni nutrienti, che non hanno segnalato alcun problema.
Di recente, ho donato il sangue e mi sono accorta di avere glicemia bassa, sideremia alta, creatinina bassa, bilirubina alta. Ho confrontato queste analisi con altre vecchie, e ho notato che la glicemia bassa e la bilirubina alta sono problemi già segnalati più volte. I valori però sono alterati di poco. Creatinia e sideremia non le avevo mai analizzate.
Altri problemi che potrebbero riguardare questa mia stanchezza sono la presenza di una temperatura corporea che oscilla fra i 35 e i 36 gradi, senza mai superarli.
So che tutti questi problemi potrebbero essere causati da un alimentazione insufficiente, ma posso dire con sincerità che mangio di continuo (5 pasti al giorno) e in modo variato.
Spero voi possiate aiutarmi a capire a chi rivolgermi per approfon

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha escluso la celiachia. ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it