Utente
Salve a tutti,
purtroppo da sabato 3 ottobre ho iniziato a manifestare dei sintomi che mi stanno mettendo in ansia.
Ho iniziato con un linfonodo sottomandibolare destro dolente al tatto e lieve fastidio alle tonsille.
Dopodiché l’indomani ho iniziato ad avere febbre e mal di testa, nonché un senso di nausea.
Lunedì ho chiamato il mio medico che mi ha dato lo Zitromax 500 per tre giorni, ora siamo al terzo giorno praticamente è continuo ad avere febbre che sale fino a 38, 5, mal di testa alle tempie, dolore alla parte destra posteriore del collo e una lieve nausea.
Tengo a precisare che quando assumo la Tachipirina i dolori si attenuano o spariscono e la febbre risponde correttamente al farmaco.
Ora dopo questi giorni ho paura perché non capisco se possa essere COVID, un influenza o peggio ancora la meningite.
Purtroppo sono una persona molto ansiosa e assumo anche Paroxetina 20 mg.
Chiedo cortesemente un vostro parere perché l’ansia mi sta divorando.

Grazie a tutti!

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Quasi sicuramente si tratta di una forma virale e, per questo, la terapia antibiotica non produce effetti positivi. Direi, quindi, di continuare con il paracetamolo. Non credo che possa trattarsi di covid, anche se la certezza verrebbe data unicamente dal tampone.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Buonasera a tutti,
Intanto ringrazio il gentilissimo dott.Brunori che mi ha risposto subito. Purtroppo adesso la situazione è un po’ particolare. Dopo la fase iniziale che ho descritto qui sopra e che è durata circa 7-8giorni sono stato due giorni senza febbre, tuttavia la tumefazione linfonodale era ancora ben evidente nel lato destro. Circa venerdì 16 mentre mi lavavo i denti ho notato che le mie tonsille avevano delle placche bianche e stavano iniziando a duolermi. L’indomani ho avuto un forte mal di gola a livello delle tonsille che mi impediva anche di bere e mangiare in pace, dato che il dolore era molto intenso, la febbre e le orecchie ovattate e in certi casi dolenti. Il mio medico sospetta che possa essere mononucleosi, di conseguenza mi ha fatto fare la ricerca di igg e igm dell’ebv e del cmv. Tutt’oggi la febbre continua e sale fino a 38,6/38,5 e risponde bene alla Tachipirina. Il dolore a livello delle tonsille invece sembra andare meglio dato che sto riuscendo a mangiare di più e con appetito. Chiedo un gentilissimo consiglio a voi visto che sono una persona molto ansiosa e trovarmi con quasi 16 giorni di febbre mi preoccupa è non poco. Ho anche pensato che potesse essere lo streptococco, anche se ho fatto 3 cicli di antibiotici (6gg Zitromax, 5gg cefixima e ora sto facendo altri 8gg di macladin). Grazie in anticipo per la risposta e mi scuso se mi sono dilungato nel post, volevo essere il più chiaro possibile nella descrizione.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Giusta l'indicazione del medico curante di sottoporla ad un prelievo per la ricerca della mononucleosi, possibile causa della sintomatologia. Non possiamo fare altro che attendere la risposta dell'esame
Dr. Raffaello Brunori