Utente 246XXX
In data 19/07/2011 mi é stata riconosciuta una invalidità del 34% per ulcera duodenale con gastrite erosiva, fibroadenoma mammella sx, cervicalgia, lieve ipoacusia. Ho presentato domanda di aggravamento per le seguanti patologie:
1)Rx seni paranasali: Disomogeneo opacamento dei seni frontali, bi-etmoidali e dei seni mascellari compatibile con sinusopatia. Setto nasale sinuoso in deviazione scoliotica distale dx-convessa con ingombro bi-canale da ipertrofia dei turbinati medi, più evidente del dx. e dei turbinati inferiori bilateralmente.Reperto cranio scheletrico biproiettivo nei limiti della norma.
2) Biopsia mammella sx:parechima mammario in parziale involuzione adiposa con aree di fibrosi e frammenti di fibroadenoma con stroma focalmente ipercellulato e componente epiteliale sede di focolai di adenosi e di iperplasia duttale.
3) Esofago gastro duodeno scopia: Ernia iatale da scivolamento con esofalgite da reflusso di grado B sec Los Angeles, gastrite erosiva Antrale, duodenite erosiva. Diagnosi istologica: Frammenti diu mucosa esofagea di tipo acantosico con flogosi acuta erosiva e cronica e frammento di mucosa di tipo cardiale sede di gastrite cronica con focale attività residua.Esame laboratorio: Gastrina 306 valore norm.fino a 108, Paratormone 127,9 valore norm. fino a 75.
4)Rm colonna cervicale senza contrasto: Rettilineizzazione con inversione della fisiologica lordosi con fulcro a livello C4 e C5.Discrete alterazioni artrosiche intersomatiche interapofisarie posteriori. Allo spazio C4 C5 protusione discale mediana paramediana con discreta impronta sul sacco durale. Allo spazio C5 C6 protusione discale posteriore ad ampio raggio con focalità paucernaria a sede postero latero foramino-preforaminale dx con impronta sul sacco durale e sulla tasca radicolare emergente. Non segni di mielopatia cervicale.
Moc Dexa: Riduzione della BMD compatibile con condizione di osteopenia a livello vertebrale (BMD compresa tra -1 e -2.5 D.S.)
Riduzione della BMD compatibile con condizione di osteopenia a livello femorale (BMD compresa tra -1 e -2.5 D.S.)
5) Ecografia reni: il rene di destra morfovolumetricamente nei limiti mostra una discreta ectasia del bacinetto in posizione parzialmente extrasinusale concomita anche una modesta calectasia, reperto ascrivibile prioritariamente ad un disomorfismo giunto pieloureterale.
Urografia: all'esame diretto si apprezza opacità ovalare a densità calcifica di circa 7 mm proiettivamente all'altezza del processo trasverso Dx di L2 compatibile con urolitiasi. Dopo Mdc, lievemente ritardato é apparso l'effetto pielografico a dx dove si apprezza modica dilatazione delle strutture calico infundibolari e del bacinetto renale, in rapporto ad idronefrosi di grado 1-2 ; non si escludono concomitanti inginocchiamenti del medesimo tratto uretereale non opacizzato.
Certificato urologo: calcolosi renale con probabile sindrome del giunto pielo ureterale.
Con tali patologie risco a raggiungere il 46%?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

considerato quanto riferisce, a mio parere potrebbe ottenere un piccolo aumento del grado percentuale di invalidità civile, ma penso che difficilmente le possa essere riconosciuta una percentuale che raggiunga la soglia del 46%.

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 246XXX

Gent.mo dottore,

Le chiedo cortesemente di valutare le singole patologie. Rispetto alla precedente domanda ora c'è la patologia della sinusite, che viene valutata nella tabella Inps del 92, con un punteggio dal 10 al 20. Per le altre patologie ho tutti certificati che evidenziano un aggravamento.
Le chiedo cortesemente di valutarmi il punteggio per singola patologia.

La ringrazio cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

quanto Lei chiede, per avere una minima attendibilità, presuppone una visita diretta e l'esame accurato della documentazione sanitaria, ed ovviamente non è possibile in questa sede.

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/2178/La-valutazione-percentuale-dell-invalidita-permanente-in-Medicina-Legale

Potrà eventualmente rivolgersi ad un medico legale nella Sua zona per un parere orientativo.

Ancora Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]