Utente 262XXX
Buongiorno, sono una donna di 45 anni ho già un'invalidità al 55%. da qualche mese mi è stata diagnosticata anche la sindrome fibromialgica dal reparto di reumatologia dell'ospedale di zona, inoltre siccome ho un fortissimo male ai piedi faccio fatica a deambulare le prime ore della mattina. Sono andata dal fisiatra che mi ha diagnosticato: piede dx e sn supinati con sovracarico sulla II° e III° testa metatarsale, con prescrizione di plantari.Tre mesi fa ho avuto un'intervento per asportazione di polipo endometriale con conseguente perdita di ciclo ora solo leucorrea. Tutte queste cose mi hanno cambiato l'umore e sento di fare una fatica insostenibile a lavorare ed occuparmi della famiglia. Domanda: secondo Lei ho possibilità di ottenere la 104 con connotazione di gravità per agevolazione oraria? Vi prego rispondetemi

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

a mio parere, considerate le infermità che descrive, non sembrerebbe che il Suo caso possa rientrare nella fattispecie di cui all'art.3, comma 3 della legge 104/92.
Può provare a proporre comunque domanda, ma le probabilità che Le concedano tale riconoscimento sono scarse.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 262XXX

Buongiorno, ma è sicuro? Io ho già il 55% d'invalidità per altre patologie che non centrano con queste, e credevo che con la somma di queste si potesse avere un punteggio ulteriore, inoltre ho già la 104 ma senza titolo di gravità.
Ringrazio anticipatamente

[#3] dopo  
Utente 262XXX

Io ho già il 55% d'invalidità per altre patologie che non centrano con queste, e credevo che con la somma di queste si potesse avere un punteggio ulteriore, inoltre ho già la 104 ma senza titolo di gravità.
Mi potete gentilmente rispondere?

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

confermo il parere della precedente risposta.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#5] dopo  
Utente 262XXX

Buona sera, desidero spiegarle la domanda che le ho fatto ieri in maniera più dettagliata, se me lo consente.
L'anno scorso chiedetti l'invalidità civile per alcune patologie e me la passarono per :
prima patologia 2209-
seconda .Asma bronchiale cronica con episodiche riacutizzazioni bronchitiche-
terza: Pregressa aritmia parossistica sopraventricolare trattata con ablazione.
Mi diedero il 55%,

Da allora ebbi altre sincopi con fratture scomposte del setto nasale, inoltre sono andata in P.S di nuovo per P.a 196/97 dove si consigliava assunzione di triatec con impostazione di terapia che a tutt'oggi assumo ancora.al controllo da sforzo del 17/07/2012 conclusioni:test da sforzo submassimale (81%).Norale profilo pressorio.Ridotta tolleranza allo sforzo.
Ecocardio; minima insufficenza mitralica etricuspidale.
Ortopedia: si rileva fibromalgia cervicale,lamenta tumefazionee dolore dorsale del tarso sn:iperostosi della cuneo metarsale che risulta lievemente ipomobile,presente neuroma di Morton,in piede con varismo calcaneare.Gonalgia sinistra all'appoggio: borsite sottorotulea in esiti di m. di Osgood_Schlatter, ed epicondilite cronica bilaterale.
Oltre a tutto ciò si sommano le patologie descritte nella precedente richiesta di consulto:asportazione polipo endometriale con assenza di ciclo, fibromialgia ecc...
Tutto ciò ha aggravato notevolmente il mio stato d'animo, alle volte penso di non farcela neanche ad alzarmi dal letto, mi sento una montagna addosso, la mattina sono tutta rotta come se mi avessero picchiata tutta la notte dimenticavo di dire che soffro d'insonnia da quando ero ancora adolescente. Crede davvero che alla luce di queste cose abbia scarsa difficoltà a farmi accettare la domanda per 104? Se così fosse credo che creperò in fretta



[#6] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la descrizione delle infermità, che ha riportato dettagliatamente, a mio parere giustifica il riconoscimento di una condizione di "invalido civile".
Ribadisco che mi pare improbabile che Le venga riconosciuta la "connotazione di gravità" di cui all'art.3, comma 3 della Legge 104/92.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#7] dopo  
Utente 262XXX

Grazie Dottore per le sue risposte, sono rammaricata della risposta, ma la ringrazio molto.... In ogni caso secondo lei quanta invalidità potrebbero darmi? le preciso che io abito in trentino e qui certe patologie sono molto considerate.
cordiali saluti.

[#8] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

mi spiace sia delusa dal parere, ma si tratta appunto soltanto di un parere che non pregiudica un eventuale riconoscimento, nei riguardi del quale tuttavia Le consiglio di non nutrire eccessive aspettative.

La valutazione della percentuale di invalidità civile fa riferimento alle tabelle di Legge (D.M. 5 febbraio 1992), e per le infermità non specificamente tabellate, quali quelle da cui Lei è affetta, lascia notevoli margini di discrezionalità alla Commissione, per cui ipotizzare un valore preciso sarebbe poco serio, soprattutto senza aver effettuato una visita diretta e senza aver esaminato la documentazione sanitaria.

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/2178/La-valutazione-percentuale-dell-invalidita-permanente-in-Medicina-Legale

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#9] dopo  
Utente 262XXX

Buongiorno,
ho fatto la richiesta di aggravamento e la risposta è in sintesi che io ho il 55% d'invalidità, quindi con le nuove patologie subentrate rispetto l'anno precedente, tutte documentate, la Medicina Legale non mi ha riconosciuto neppure un punto.
Gentile Dottore considerando quello che le scrissi tempo fa, pensa che potrei fare ricorso?
In attesa di una Sua risposta ringrazio anticipatamente

[#10] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

certamente può presentare ricorso giudiziario, ma a mio parere le probabilità che venga accolto sono scarse, per i motivi che nel precedente excursus Le avevo già sottolineato.
Le suggerisco comunque di consultare, a tale proposito, un Ente di Patronato.

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/1244/Nuove-modalita-di-ricorso-giudiziario-per-l-invalidita-civile

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/1824/Ricorsi-in-giudizio-per-invalidita-civile-legge-104-e-previdenza-circolare-INPS-N-168

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#11] dopo  
Utente 262XXX

Gentili Dottori buongiorno,
a distanza di un anno dalla richiesta di aggravamento per l'agevolazione oraria (104), sono quì a chiedere informazioni riguardo la possibilità di rifare la domanda per nuove patologie riscontratomi negli ultimi tempi:
Ho fatto una visita di controllo dal primario di reumatologia della mia città -

DIAGNOSI:confermo diagnosi per fibromialgia. La visita rivela zone dolorose diffuse con iperalgesia .Soffre di colon irritabile da anni. Ha cefalea da tensione. Sonno molto disturbato. Astenia intensa. In sostanza che abbia una sindrome da amplificazione non c'è dubbio. Rivedere a medio termine.

Nel frattempo ho avuto due sincopi la prima documentata dal P:S: dell'ospedale con frattura di due costole e scheggiamento dello sterno. La seconda con trauma facciale e ferita alla tempia sinistra ma non documentata dal P:S: perché avevo paura che mi trattenessero e non posso permetterlo perché cresco un figlio da sola... mi è rimasta comunque una profonda ferita.

Dopo la prima sincope il neurologo scrisse:
CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE: In merito alle sincopi ripetute l'indagine anamnestica orienta verso forma situazionale ( odori intensi,stato febbrile,ecc..). Le indagini di neuroimaging sinora condotte sono risultate negative. L'obbiettività neurologica odierna, parimenti, appare normale.
Consiglio ecolordoppler TSA. EEG.

Successivamente, dopo aver fatto i dovuti esami che a parte la carotide sinistra non rivelano problemi gravi, ho fatto una visita cardiologica ed il medico MI prescrisse un tilt test poco invasivo che rivelò, nonostante la mia ipertensione per la quale prendo triatec, un'ipotensione ortostatica: clino 112/70, orto 90/70.Il tilt test negativo con nitroglicerina 0:15 mg di nitroglicerina sublinguale.

dopo la seconda sincope, che ebbi circa due mesi fa, mi prescrisse un looprecorder, che devo tenere per un mese e che tutt'ora indosso.

Qualche giorno fa sono andata a fare una visita al servizio di dietetica e nutrizione clinica a causa del mio incremento ponderale di più di 20 kg negli ultimi due anni
CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE: Sovrapeso a distribuzione viscerale, sindrome del colon irritabile, BMI 28.65.
Ma il dietologo non mi ha voluto prescrivere una dieta perché secondo lui ora non è il caso che io la faccia a causa dello stress che mi procurerebbe. A dicembre mi vuole rivedere.

Fra pochi giorni andrò a fare una visita fisiatrica di controllo in quanto nonostante i plantari non riesco a camminare per il dolore ai piedi.

Ora, mi scuso per essere stata prolissa nel descrivere, anche se in maniera sommaria, le patologie sopravvenute nell'ultimo anno. Chiedo se sommando ciò che avevo sino l'anno scorso con le nuove condizioni di salute documentate, secondo Voi, posso fare la richiesta di aggravamento ai fini di ottenere un'agevolazione oraria per 104.
Ringrazio Anticipatamente in attesa di una VS cortese risposta.

[#12] dopo  
Utente 262XXX

Gentili dottori posso avere una vostra cortese risposta?
nell'attesa ringrazio anticipatamente