Utente 143XXX
buonasera a tutti dottori volevo porvi una questione in merito al'invalidità civile,sono affetto da varie patologie fibromialgia, epatite c, ho il conflitto acrimionale bilaterale con tendiniti e calcificazione e gia trattate e inventerate. operato al ginocchio dx 2volte sono extossicodipendente da 20 e di cui soffro di depressione maggiore con disturbi della personabilità che sto curando da anni.Nel 2008 faccio domanda I.C e mi viene data un percentualità del 60% senza nessuna revisione da fare.Nel 2010 faccio di nuovo domanda IC e la CML mi da il 75% tengo presente che non ho fatto domanda per l'assegno mensile che poi neanche sapevo, lo fatta credetemi solo a scopo curativo cioe essere esente dal ticket perche le cure sono tante e avendo un lavoro precario lavoro in coooperativa per non aggravare decisamente sul mio stipendio.Il 25.03.2013 sono davanti CML per la rivisione fin qui tutto bene mi ha detto che arrivera il verbale(che non e ancora arrivato)Oggi mi reco all'inps e chiedo all'impiegata del verbale che e appena arrivato dall asl e ci vuole ancora un poco di tempo e nel frattempo sono al 75%.In serata mi reco dal mio medico per la prescrizione dei miei soliti farmaci e mi dice che sul suo PC non vede piu l'invalidita codice I.C21.Ora mi chiedo se nel 2008 mi avevano dato il 60% senza alcuna rivisione e il 2010 con il 75% con rivisione che adesso mi hanno tolto(da quel che capisco) senza nessun preavviso? Scusatemi dottori della scrittura attendo un vostra risposta

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

lo scopo per cui vengono effettuate le visite di revisione è quello di verificare, a distanza di tempo, la condizione dell'invalido.
Non è quindi inusuale che la percentuale di invalidità già riconosciuta in una precedente visita venga rivista in termini di riduzione e, contestualmente, venga disposta la cessazione dei benefici in precedenza concessi.
La notifica del verbale, definitivo ai sensi dell'art. 20, comma 1, della legge 3 agosto 2009 N° 102, rappresenta il provvedimento contro il quale, se sussitono elementi di contestazione, si può presentare ricorso all'Autorità Giudiziaria entro sei mesi.

Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 143XXX

grazie dottore per aver dato risposta, come possibile dopo la data di decadenza non risulto come invalido avendo fatto la revisione alla CML asl tengo presente che il certifiva della legge 68 decade anche quella? come mi devo comportare con il datore di lavoro cosa posso rischiare, sto facendo anche psicoterapia asl e varie cure e sto assumendo farmaci di cui avevo l'esenzione che non più.La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se Le è stata riconosciuta in sede di verifica una riduzione della capacità lavorativa pari al 60% ai fini dell'invalidità civile, Lei risulta "invalido civile" comunque.
Non Le sono pregiudicati i benefici di cui alla Legge 68/99.
Per quanto riguarda le cure, faccia sempre riferimento ai medici che La stanno seguendo.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 143XXX

ringrazio sempre dottore dunque all'ultima revisione il 25/02/13 avevo il 75% quindi I.C21 con scadenza il 03/03/13.Poi venni a scoprire sulle impegnative non mi risultava I.C21:Oggi ho sentito Inps sono al 75% fina quando non si pronuncia la commisione superiore.Invece l'Asl che la mia invalidita decadeva a marzo tengo presente che non avanzato di piu ho bisogno solo di un supporto a livello di visite esami, colloqui di psicoterapia farmi con costi non da poco.Arrivati qui ho capito poco di quello che stanno facendo. Per la L68/99 ho passato due commissioni 3 anni fa circa con modica capacita lavorativa,idoneo al lavoro per non rischiare il posto di lavoro in questo momento storico di crisi e meglio stare attenti con il datore di lavoro.La ringrazio cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 143XXX

Salve dottore grazie per il suo ottimismo ma purtroppo non cosi per una cruda realtà del ssn. cordiali saluti