Utente 638XXX
Buona sera, avrei alcune domande da porvi in riferimento alla pensione invalidità civile, mia madre è stata sottoposta nel 12/2005 a mastectomia radicale seno sx, e quadrictomia seno dx x carcinoma mammario invasivo, nel gennaio 2006 abbiamo fatto domanda per pensione invalidità e L.104/92 che è stata accettata da Commissione Asl al 10/04/2006 (invalidità 100%)conferma arrivata a Giugno 2006 per 2 anni, nel corso dell'anno ha fatto chemio e radioterapia ed ora sta prendendo un antitumorale, mia madre ha 58 anni, ha anche una patologia di obesità che sta curando, ha problemi alle ginocchia per il sovrappeso ed al braccio per la mastectomia subita;
alla metà di aprile è stata chiamata per la revisione, premetto che ho dovuto sollecitare più volte in quanto vi erano i permessi in scadenza che mi servono per accompagnarla alle diverse visite di controllo, visita che dopo una lunga ed estenuante attesa si è risolta in pochi minuti, la commissione ha visionato la documentazione e dopo aver letto l'ultima visita di controllo fatta a Gennaio 2008 che riportava non segni di recidiva è stata liquidata in quattro e quattrotto, quello che voglio chiedere è se è possibile che debbano passare minimo 90 prima di avere un esito, anche se la commissione ha già deliberato nel giorno della visita ??? L'inps può sospendere il pagamento della pensione?? in quanto verificando l'e/c ho notato che manca l'accredito della pensione del mese di Aprile e Maggio, inoltre c'è possibilità che per il periodo che in terapia con l'antitumorale venga riconfermata l'invalidità o potrebbero anche diniegarla ?? In questo caso cosa bisogna fare ???
Mi scuso per la lungaggine e ringrazione anticipatamente...

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
purtroppo i tempi della burocrazia in Italia sono davvero enormi, a Brescia si rivolga a mio nome al dott.Pino CUTILLO, emerito ed esperto medico legale, dovrebbe aiutarla almeno a capire cosa stia succedendo.
a presto
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 638XXX

La ringrazio per il consiglio.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
le spiego quello che sta accadendo. La commissione ASL ha deliberato immediatamente, ma essa stessa è soggetta a verifica dalla CMV (appunto Comm Medica di verifica) gestita dalla INPS.
Questa ha dei tempi lunghi (in teoria 3 mesi in realtà arriva anche a sei)Quando decide reinvia tutto alla commissione ASL che immediatamente comunica all'interessato.
Aggiungo però che la commm ASL per i pazienti oncologici dovrebbe dare un verbale provvissorio con il quale lei potrebbe chiedere il mantenimento della L 104 che, se non confermato,m porterebbe lùalla detrazione dei giorni usatio dalle ferie.
Il verbale provvisorio va copnsegnato anche per l'inv civile.

[#4] dopo  
Utente 638XXX

La ringrazio per la risposta, è stato molto chiaro, solo una precisazione il verbale provvisorio è la commissione che doveva rilasciarlo spontaneamente o doveva essere richiesto, eventualmente si potrebbe chiedere anche successivamente ???
Grazie e cordiali saluti

[#5] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
certamente si, ma si ricordi è PROVVISORIO

[#6] dopo  
Utente 638XXX

Egregi dottori, scusate se scrivo dopo parecchio tempo rispetto al primo consulto, ma in merito a questo ho ricevuto a fine luglio il verbale della commissione di revisione, la quale ha confermato l'invalidità al 70% e per la l. 104 la presenza di handicap, il che tutto ciò se non erro comporta la sospensione dell'assegno mensile e la non usufruibilità dei permessi L. 104, i medici si sono basati sugli esiti che risalivano al mese di Gennaio, dove la TAC con MDC non mostrava segni di recidiva, e i prossimi controlli sono stati effettuati nel mese di maggio, e la visita è stata richiesta nel mese di aprile, il problema ora è che mia madre dal mese di maggio, ha avuto un continuo incremento dei valori del marcatore tumorale CA 15.3, e la settimana scorsa ha effettuato la PET dalla quale risulta che c'è qualcosa che non va, e la settimana prossima dovremo andare dall'oncologo per la lettura del referto. Se ci fosse qualcosa che non va è possibile la richiesta di aggravamento o deve passare un certo lasso di tempo dalla richiesta di rivesione effettuata il 17/4, l'oncologo dovrebbe rilasciarmi un particolare certificato.
Secondo voi è stato corretto che solo dopo 2 anni la commissione sia passata da un'invalidità totale ad una superiore ai 2/3 (70%) per una mastectomia Sx con svuotamento cavo ascellare e quadrantectomia Dx per ca T4 N3 M0 ??? Generalmente per i pazienti oncologici come si comportano le commissioni ??
Ringrazio in anticipo e cordiali saluti

[#7] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
non sono due anni, ma quasi tre.Io riduco al 70% dopo 5 anni come da protocollo e mi viene accettato dalla CMV dell'INPS.Sulla 104 sono d'accordo sulla sospensione.
Può fare, entro 6 mesi, ricorso all'A G. In genere qualdo sono CTP lo vinco.
Mi faccia sapere le novità come svilupperanno anche se...speriamo che non diano nessuna malanuova.
Meglio che lei perda i benefici della 104 e pensione (che riavrebbe se la malattia rirendesse vigore) che non una ripresa della malattia.
Se , disgraziatemente, cosi' non fosse si dimostrerebbe l'opacità visiva della clinica di alcune commissioni ( se legge la mia presentazione vedrà che sono anche chirurgo senologo).Faccio, però, il tifo per il nulla. Un saluto

[#8] dopo  
Utente 638XXX

Lo spero tanto, grazie, solo un chiarimento cosa intende per ricorso A G e CTP, scusi la mia ignoranza in materia.
Grazie ancora ed un caro saluto.

[#9] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
ad essere sincero AG è un mio errore di distrazione (vuol dire Aut giudiziaria) in realtà il ricorso è da presentare al Tribunale.

CTP Consulente Tecnico di Parte ovvero nominato dall'interessato , CTU Cons Tecn Ufficio dal magiostrato