Utente 752XXX
Buongiorno,
dopo una violenta caduta con gli sci ad inizio febbraio, ho eseguito quindici giorni fa la risonanza.
Questo è il testo:

Indagine eseguita con tecniche S.E.,G.E. e S.T.I.R. secondo i piani
sagittali coronale ed assiale e con immagini pesate in T1 e T2.

Non alterazioni per le componenti ossee; conservato lo spessore cartilagineo femoro-tibiale.
Il menisco mediale, a livello del corno posteriore è solcato da ampia banda di aumentato segnale la quale interessa la superficie tibiale ed è pertanto riferibile a rottura.
Il corno anteriore del menisco laterale mostra banda di alterato segnale ad andamento longitudinale ed orientamento orizzontale, ove interessa il muro meniscale in relazione a lesione di tipo traumatico.
Il legamento crociato anteriore è in sede, a segnale diffusamente disomogeneo, ispessito nel tratto medio prossimale come da esiti di lesione parziale a suo carico; normali il crociato posteriore, i legamenti collaterali.
Nella norma il tendine del muscolo quadricipite ed il tendine sottorotuleo.
Un po’ assottigliata e con irregolarità della sua superficie esterna la cartilagine articolare del condilo femorale mediale.
Inoltre lo stesso condilo in sede sub condrale presenta area piuttosto estesa di sofferenza ossea di tipo reattivo.
Altra area della stessa natura a carico del piatto tibiale sottostante.
Regolare la cartilagine articolare del condilo femorale laterale.
Regolare anche la cartilagine rotulea.
Modico versamento intra-articolare prevalentemente raccolto nel recesso sovra rotuleo.
Modica reazione sinoviale a livello di pivot centrale

Sono titolare di una polizza assicurativa contro gli infortuni. Lo scorso hanno, per la rottura del menisco del ginocchio destro, sono stato liquidato con 4 punti percentuali di invalidità permanente.
Ora, facendo leggere questo esito della risonanza ad un suo collega di Medicitalia, mi ha confermato la rottura dei due menischi e del legamento.
Volevo capire quanto può valere in linea di massima questo mio nuovo infortunio per poter muovermi correttamente ed evitare tutte le traversie che ho passato per il precedente sinistro.
La ringrazio fin d'ora per la risposta.


[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

Per una corretta valutazione del punteggio di invalidità, è indispensabile la visita, per rilevare l'effettivo grado di menomazione del ginocchio; infatti, non si valutano le lesioni, ma la loro conseguenza sulla funzionalità, che può essere diversa da soggetto a soggetto.

Ciò premesso, per la rottura dei due menischi e per una lesione parziale del legamento crociato anteriore si va solitamente dal 5%->7% in tabella ANIA al 7%-10% in tabella INAIL ex DPR 1124/65.

Ripeto, però, che tale indicazione è solo in linea teorica e approssimativa.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it