Danno biologico

Salve.
Il 20 luglio 2020 ho subito un infortunio sul lavoro, nello specifico una frattura si rotula destra scomposta e frammentata.
Sono stato operato con applicazione di un cerchiaggio.
Il 2 febbraio ho subito un secondo intervento per la rimozione del cerchiaggio visto che avvertivo dei forti dolori e non riuscivo a recuperare la flessione dell’articolazione fino a un certo punto.
Il 19 marzo ho sostenuto la visita medico legale dalla quale è emerso che ho il quadricipite destro inferiore di 3 cm (tono muscolare) e il ginocchio più gonfio di 3 cm rispetto alle controparti sx.
Mi era stato detto che dopo circa un mese avrei avuto una comunicazione per quanto riguarda il punteggio del danno biologico ma dopo qualche giorno ho ricevuto una comunicazione che dice: la menomazione dell’integrità psico fisica sarà valutata fra 6 mesi con successiva visita medica, la cui data sarà resa nota con apposita comunicazione.
La lesione accertata è la seguente: frattura rotula destra operato.
Intolleranza mezzi di sintesi operato.
Le condizioni della lesione non consentono il definitivo accertamento dei postumi ne l’erogazione dell’’acconto.

Vorrei chiedervi se è normale come pratica e se è normale, visto che sono stato reso abile al lavoro, che verrò valutato fra sei mesi.

Inoltre vi chiedo se è possibile ipotizzare un teorico punteggio.

Grazie mille
[#1]
Dr. Viscardo Murri Medico legale, Medico del lavoro 6
Le lesioni ,per essere considerate postumi ,devono essere stabilizzate ; per cui è normale attendere. I postumi orientativamente configurano un Danno Biologico pari al 6-7 per cento della totale .

Dr. Viscardo MURRI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, per la risposta, e prr la sua cortesia. Le auguro buona serata.
[#3]
Dr. Viscardo Murri Medico legale, Medico del lavoro 6
GRAZIE A LEI. AUGURI DI BUIONA PASQUA .

Dr. Viscardo MURRI

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa