L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 114XXX
Gentili Dottori, vi scrivo perchè sono molto preoccupata, da circa due anni le mie emorroidi di primo e secondo grado sono decisamente peggiorate, l'ultima visita risale ad un anno fa, la cura con venoruton e pentacol (mi è stata riscontrata anche proctite) non ha funzionato, anche se in precedenza ero guarita grazie alla stessa cura. Attualmente avverto un potente bruciore e dolore anale quando vado al bagno e dopo, tendo a contrarmi durante l'evacuazione e temo di avere anche una bella ragade anale, sento come tagliare al passaggio delle feci. In piu' soffro di stitichezza, assumo molta frutta e verdura, ma conduco una vita sedentaria.Le feci a volte sono molto dure e fanno male. Da anni soffro di sindrome da colon irritabile, alterno momenti di dissenteria a stitichezza che ora è divenuta anch'essa cronica, con conseguenti infiammazioni anali e vaginali croniche.
Mi vorrei curare solo con l'omeopatia,fino ad ora mi ha dato risultati per altre patologie. Gli attuali sintomi sono difficili da tollerare, utilizzo creme tampone che mi danno un minimo sollievo tipo proctolin, ma vorrei seguire una terapia omeopatica che agisca anche sull'intestino, in quanto è da li' che parte il mio disagio. Inoltre sono una persona ansiosa, tesa e vivo imprigionata in una situazione da cui vorrei uscire e non riesco.
Grazie per l'ascolto

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
l'omepatia riesce a curare molto bene questo genere di disturbi con cure che prendano in considerazione tutta la persona, compresi i suoi sintomi mentali che sono di enorme importanza per noi.
La cura dev'essere quindi mirata alla persona in toto e non al solo disturbo ragadi/emorroidi.
Casi come il suo in genere si risolvono brillantemente senza ricorrere all'intervento chirurgico, se si rivolge ad un medico omeopata esperto. Se la ragade rimane questa diviene asintomatica e per il paziente è come se non esistesse più.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Gentile Dottor Tancredi, le sono veramente grata per la risposta esauriente e soprattutto incoraggiante.
E' il primo dottore che mi dà conforto dopo tanto tempo e mi dà motivo concreto di sperare in qualcosa in cui ho sempre creduto.
Credo moltissimo nell'omeopatia,e nel suo potere di guarigione, proprio perchè prende in considerazione la persona nella sua totalità e valuta attentamente l'aspetto mentale che è alla base di tutto il malessere.
Visto che abito a Torino, mi domandavo se lei conosce un bravo omeopata qui che possa aiutarmi, altrimenti sarei cmq lieta di rivolgermi direttamente a Lei nel suo studio di Milano, grazie ancora, cordiali saluti

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente, per questo tipo di informazioni mi contatti in via privata all'indirizzo info@omeosan.it

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it