Utente 127XXX
buonasera, dopo due anni di "cistite" ricorrente una volta al mese addirittuta una volta a settimana per mesi, ho trovato un bravo medico che mi sta seguendo.
ho però un dubbio, vorrei sentire un veloce parere, dato che la mia prossima visita sarà tra più di una settimana.
con il dottore abbiamo riscontrato una stenosi uretrale e flusso minzionale debole (dovro molto probabilmente sottopormi a calibratura). urinocultura negativa effettuata tre giorni dopo l'episodio di forte bruciore. è sempre stata negativa, per ben tre volte, e sempre effettuata dopo gli episodi senza assunzione di antibiotici e/o integratori.
ho avuto anche tre episodi di cistopielite in due anni prima di affidarmi al nuovo medico, trattati in ospedale con antidolorifici ma non hanno riscontrato null'altro.
ultimamente ho dovuto fare degli esami per la tiroide (domani ho anche l'ecografia) e sono stati riscontrati questi valori:
sideremia: 96 (49-151)
ferritina: 40 (12-120)
ft3: 2,36 (2,00-4,30)
ft4: 0,73 (0,70-1,80)
tsh: 2,33 (0,25-5,00)
antitireoperossidasi: 1,06 (0-5,61)
anti tireoglobulina 35,28 (0-4,11) *

ciò che mi desta attenzione è anche un valore dell'esame delle urine ovvero l'albumina : valore 20 e riferimenti (0-15)

inoltre ho spesso sbalzi di pressione da svenimenti a tachicardia con min.97 e max.140..

ho letto quà a là che può esserci un collegamento tra tutti questi fattori, vorrei avere una conferma o una smentita in merito alla situazione globale. ho solo 24 anni e sono un po' preoccupata..

Grazie per l'attenzione e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Immagino che il dato dell'albuminuria deriva da un esame chimico-fisico e non da un dosaggio specifico.
Ad ogni buon conto, il dato è ai limiti superiori di norma, ma ciò potrebbe dipendere dal grado di concentrazione delle urine: in urine molto concentrate (quali quelle della prima minzione del mattino) anche l'albumina risulterà molto concentrata.

Per ovviare, si dosa contemporaneamente la creatinina urinaria e la si mette in rapporto con l'albuminuria.

Le consiglio pertanto di chiedere al suo medico di controllare il rapporto albuminuria/creatininuria su un nuovo campione estemporaneo di urine del mattino. Vedrà che il risultato sarà normale.

Saluti
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Gentile Dottore,
si, l'esame era chimico-fisico proprio perchè ho fatto l'ennesimo controllo generale delle urine che presenta l'ennesima urinocultura negativa dopo episodio di bruciore.
Ho effettuato nuovamente una visita urologica, purtroppo il dottore non riesce a capire la causa dei continui episodi di "cistite" che così non vuole più chiamare dato che non sono mai presenti batteri (tranne per un solo caso da qui a quasi ormai tre anni di episodi). Mi ha consigliato tra qualche mese (settembre)eventuale cistoscopia se ricorrono altri episodi e riconfermandomi una leggera stenosi uretrale riscontrando dall'esame uroflussometrico:
tempo di svuota: 37s
tempo di flusso: 36s
tempo al flusso massimo: 23s
flusso massimo: 17,1 ml/s
flusso medio: 11,2 ml/s
volume espulso: 414 ml

ciò che mi chiedo è questo: potrebbe essere invece un problema "più in alto" ovvero a livello renale? (questo è anche il dubbio del mio medico di famiglia, vista la pressione sempre alta!) dovrei consultare un nefrologo, piuttosto che un urologo?

seguiro certamente il suo consiglio relativo al nuovo esame da effettuare! grazie anche per questo.

grazie nuovamente e un caro saluto