Devo essere operata per una scoliosi grave e ho paura per anestesia

Salve a tutti scusatemi per le mie paranoie.
Ho 21 anni e devo essere operata di scoliosi grave.
Ho oltre 90 gradi di scoliosi affanno e dolore costante.
A causa della mia ansia forte e i miei attacchi di panico ho sempre rimandato tutte le date impostate dell’intervento.
La mia fobia e l’anestesia generale, grande fobia che non mi fa dormire nemmeno per una notte.
Ora sono costretta ad operarmi perché non respiro per niente bene dati emessi anche dalla spirometria... quindi devo farlo per forza.
Ho paura perché il mio dottore mi ha detto che sarà difficile e che L anestesia sarà molto più lunga dell intervento in se.
Durerà minimo 5 ore e anche di più.
Ora io mi chiedo se tutta quest’anestesia possa farmi male o causare danni.
Sono molto ansiosa penso sempre all intervento giorno e notte, ho sempre dolori al collo, vertigini, bruciori di stomaco.
Tutte queste cose causate dalla scoliosi.
Io mi chiedevo non è che a causa delle mie vertigini, poi ho le tonsille sempre ingrossate sin da piccola, ho sensazione di formicolio e intorpidimento alle braccia e gambe, e qualche mese fa ho avuto due volte la bronchite, sempre palpitazioni e dolore al petto e ogni tanto mi sento sempre dei muchetti tutt’oggi.
Ora mi chiedo non è che tutti questi sintomi che ho possano incidere sull’ anestesia e non farla andare bene?
Possono succedere complicanze a causa del mio stato?
Ho una fobia veramente alta potete tranquillizzarmi almeno un pochino vi ringrazio infinitamente
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 6.6k 355 161
Cara ragazza,
è sempre giustificata una qualche apprensione in previsione di un intervento chirurgico cui dover essere sottoposti, ma il timore che manifesti è veramente notevole ed i disturbi che riferisci di avvertire sono ovviamente espressione della somatizzazione dell'ansia. Prima di un'anestesia generale, il paziente è attentamente valutato dall'Anestesista molto attentamente sia attraverso i dati strumentale e laboratoristici che sotto il piano clinico. Ti esorto pertanto a tranquillizzarti e ad affrontare con serenità l'intervento che certamente influirà beneficamente sul tuo stato di salute.
Con molta cordialità

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto