Utente
Salve sono un ragazzo di 25 anni e da 3 giorni mi sono accorto di soffrire di un bruciore al tatto(però soltanto al tatto lieve,non profondo), localizzato all'arto inferiore sinistro, tale bruciore si sposta nel senso che mi capita di averlo sotto la coscia, poi nell'interno coscia e a volte alla natica sx...il fatto è che quando di notte mi addormento, al mattino al risveglio i sintomi sono del tutto spariti o quasi, e poi ritornano nella tarda mattinata. Premetto che sono un soggetto ansioso...e adesso ho paura si possa trattare di S.M...vi prego di darmi qualche spiegazione e speranza.

[#1]  
Dr. Angelo Pichierri

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Prima di tutto si tranquillizzi, la SM non esordisce in questo modo! Una diagnosi precisa potrà essere però fatta solo dopo un esame obiettivo neurologico e dopo una EMG/ENG agli arti inferiori.
Cordiali saluti,
Dr Angelo Pichierri - Neurochirurgo
Dottorando di Ricerca in Neurochirurgia
"Sapienza" Università di Roma 3477803242

[#2] dopo  
Utente
dottore la ringrazio, vorrei solo sapere se è possibile almeno potenzialmente che un disturbo del genere sia transitorio di spontanea risoluzione e soprattutto che non abbia alcuna correlazione con patologie gravi.. E' possibile che tali "disestesie", non siano nulla di grave e che vadano via da sole ?

[#3]  
Dr. Angelo Pichierri

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Sì è possibile, ma se fossi io nella sua situazione non sarei soddisfatto se qualcosa mi passasse senza aver saputo da che cosa sia dipesa: potrebbe essere utile in futuro per eventuali altri episodi simili (si spera di no).
Cordiali saluti,
Dr Angelo Pichierri - Neurochirurgo
Dottorando di Ricerca in Neurochirurgia
"Sapienza" Università di Roma 3477803242