Malformazione di chiari i

Buongiorno,

sono in cura all'ospedale Besta di Milano per la suddetta malformazione; da piccola avevo sintomi quali mal di testa dopo sforzi, e giramenti di testa.
Ora non ho quasi più nulla, se non un singolo episodio annuale di mal di testa dopo un forte sforzo.

Premesso che mi fido del neurochirurgo che mi segue, a volte sono però preoccupata per quello che leggo in Internet. Si parla della possibilità di gravi problemi di movimento, di parola e tanto altro.

Il neurochirurgo dice che per ora aspetterebbe per l'operazione, ma anche che, se dovesse operarmi, sarebbe una semplice operazione, non rischiosa, lui dice "di routine".

Io ho paura però, anche perchè, facendo un lavoro in cui uso molto le mani nei movimenti fini, temo che questa malformazione possa portarmi ad avere dei problemi in tal senso.

Grazie dell'aiuto.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Continui a seguire le indicazioni e i consigli del neurochirurgo con il quale è in cura.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Certo, questo è sicuro.

L'unica cosa che volevo sapere è se è vero che potrei perdere la motricità fine e altre cose, e soprattutto se, qualora dovesse comparire i sintomi, anche operandomi quei sintomi rimarrebbero comunque (ossia, l'operazione sarebbe finalizzata a non aggiungere altri sintomi ma non a cancellare quelli già presenti).
In sostanza, ho paura che aspettare sia peggio che non operare ora, quando comunque ripeto sto benissimo e, se non sapessi di aver tale malformazione, non me ne accorgerei.

Grazie ancora
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
il collega del Besta i cui consigli seguirà di sicuro,Le avrà anche detto che in assenza di sintomi,la A.C. 1 non si opera.
L'avrà certamente informata che per una completa definizione diagnostica dovrebbe eseguire una RMN di tutto il tratto spinale della colonna vertebrale, per escludere alcune anomalie cui spesso la A.C. si accompagna.
Le avrà anche detto con che frequenza (annuale,biennale ecc.) dovrà eseguire una RM di controllo.
Se il collega Le ha detto tutto questo,come sicuramente è, qual'è il motivo della Sua richiesta di consulto in Medicitalia.it?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Forse un pò di paura di un qualcosa che, ovviamente, non è possibile sapere come evolverà.
Scusi comunque per il disturbo.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Nessuno di noi,cara signora, ha la sfera di cristallo, e nessuno di noi sa come evolverà ogni cosa della nostra vita nè i colleghi del Besta nè quelli di qualsiasi altra Clinica,Istituto o Ospedale.
Ci sono però esperienza,linee guida,studi e ricerche cliniche che possono con ragionevole e buona approssimazione escludere o prevedere evoluzioni peggiorative in ogni campo della Medicina.

Un esempio per tutti: uno dei tumori più aggressivi dell'encefalo non consente la sopravvivenza oltre i 6 mesi-1 anno dalla diagnosi e questa è la regola. Vi sono però dei casi in cui si è osservata una sopravvivenza a 5 anni.
Ciò non vuol dire che un medico debba dire a un tale paziente di tranquillizzarsi per i successivi 5 anni.

Viceversa sappiamo che la A.C.1 difficilmente si complicherà,ma ciò non significa che bisogna intervenire preventivamente.

Tutte queste cose credo che il collega del Besta gliele ha spiegate con dovizia di particolari e poichè giustamente la fiducia che in lui ripone è ben riposta, non vedo perchè debba cercare "coraggio" al di fuori di tale rinomato Istituto.

Di nuovo cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa