Utente
Salve sono un ragazzo di 21 anni e presento una lombalgia cronica da quando ne avevo 14, solo che da piu di 7 mesi non posso più sopportala, non mi permette neanche di stare in piedi o seduto per piu di 5 10 minuti,
e se provo a sopportarla peggiora ancora fino a non poter fare più nulla per giorni.

ho eseguito una risonanza magnetica e questo è il referto:

Sono state eseguite sequenze di TSE e TS, per immagini pesate in T1 e T2, per uno studio assiale e saggitale.
Vertebra di transizione lombo-Sacrale, (sacralizzazione di L5) , con disco ipoplasico corrispondente.
A livello L3-L4 si evidenzia una minima impronta durale, causata da una lieve protrusione diffusa nel disco intersomatico lievemente degenerato.
Canale spinale regolare per morfologia ed ampiezza.
Cono midollare normalmente posizionato ed indenne da intrinseche alterazioni di segnale.

Ho seguito cure a base di iniezioni di voltarenne e ingerito pillole antiinfiammatorie per mesi ma nulla.

Ora vorrei un parere chirurgico sul tipo di operazioni possibili, rischi ed altre eventuali possibilità, mi hanno parlato della sostituzione del disco L5 con una protesi e vorrei saperne di più.

grazie in anticipo sono disposto ad inviare le immaggini della RMN per email.

[#1]  
Attivo dal 2012 al 2013
Gent.le ragazzo,
prima di pensare alla sua età ad un intervento chirurgico (peraltro non necessario in base al referto RMN), bisognerebbe davvero tentare tutte le possibili terapie conservative. La vertebra di transizione non significa nulla dal punto di vista patologico, al contrario se il disco è ridotto di spessore ci sarà sicuramente un motivo......le consiglierei come primo approccio una visita fisiatrica per valutare la postura...per il bisturi c'è tempo.cordialmente

[#2] dopo  
Utente
Salve Dottore grazie della risposta,
vorrei dirle che sono già stato da un fisiatra, abbiamo corretto la postura e fatto fisioterapia a terra per un mese, ora la eseguo ogni giorno a casa per circa 1-2 ore da quasi 7 mesi, dopo di che visto il risultato quasi inesistente mi sono rivolto ad un ortopedico, che prima mi ha prescritto un ciclo di antinfiammatori e antidolorifici, poi ho fatto anche iniezioni di voltarenne.

vorrei chiederle che altri tipi di terapia conservativa posso eseguire a parte queste che sto già facendo?

e per curiosità perchè anche la sostituzione del disco con la protesi non è consigliata?

[#3]  
Attivo dal 2012 al 2013
Probabilmente mi sono spiegato male; la soluzione del problema non può essere la terapia farmacologica e come ultima ratio potrà essere la chirurgia. Mi sorprende che la fisioterapia posturale abbia fallito, ma concordo con il fatto che quando quest'ultima non rappresenta la soluzione la chirurgia può rappresentare la terapia di scelta. In sostanza se la fisioterapia non è stata risolutiva ed anche il fisiatra non vede altre soluzioni è probabile che l'origine del dolore sia il disco....ed a questo punto la sostituzione potrebbe risolvere il problema. Ne parli con un Neurochirurgo che routinariamente effettua interventi di chirurgia vertebrale.cordialmente