Problemi dopo intervento con cage c5 c6

buon giorno a tutti,sono qui per avere ulteriori consigli e cercare di capire il mio problema,tenendo presente che ho fatto tante visite e controlli e ancora ne devo fare!dunque,nel settembre 2010 sono stato operato all'ernia c5 c6 causata da un brutto tamponamento ad alta velocita',con asportazione ernia e inserimento cage!!avevo 30 anni..da subito dopo l'intervento sentivo dei dolori fortissimi al collo,e dopo alcuni giorni ancora alle spalle!!sono passati 3 anni,e dopo tante visite e esami,ho fatto l'ultima RNM con questi esiti:a livello c5 c6 si apprezza la presenza di stabilizzazione con cage sono apprezzabili fenomeni degeneratividell'osso sub-condrale di tipo iper intenso.le limitanti c5 c6 presentano anche una certa deformazione e le sequenze stir pesate in t2 evidenziano una modesta iper intensita' di segnale tra i 2 somi,edema in rapporto a incompleta stabilizzazione soprattutto in rapporto alla depressione della limitante superiore di c6 alla emisezione dx.i dischi intersomatici presentano nelle sequenze t2 pesate riduzionedell'intensità del segnale in relazione a perdita della idrofilia.a livello c5 c6 e apprezzabile sfiancamento circonferenziale del disco di 3 mm circa che impronta a tutto spessore l'astuccio durale.lo spazio liquorale pre midolare e conservato liberi i forami di coniugazione!!!
questo e' tutto!!ho dovuto fare questa ulteriore risonanza perche' da qualche mese ho dei crampi hai polpacci e le gambe molli,piu' i solito dolore cervicale e spalle,perdita di forza ecc ecc ecc!!mal di testa e capogiri ogni minuto!!dopo alcune prove il fisiatra ha pensato a una mielopatia cervicale e per questo mi ha fatto fare la risonanza!!!ma e' possibile che dopo 3 anni non si sia ancora stabilizzato l'intervento????e lo sfiancamento che si trova sempre in sede di intervento e' possibile????????grazie mille a tutti,in attesa di far visionare al neurochirurgo il tutto,spero di avere qualche risposta.grazie anticipamente della cortesia
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
anche noi avremmo bisogno di visionare le immagini e di visitarLa per poter orientarci in una ipotesi diagnostica e quindi decidere una terapia.
La descrizione del referto non è per nulla sufficiente.
Si può intuire la necessità di un reintervento,ma è solo una mera intuizione senza valore oggettivo.

Con cordialità
[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie proff. migliaccio,gentilissimo della risposta.quello che non riesco a capire e' il discorso -'''''sfiancamento''''' del disco in c5 c6 che impronta il saco durale....mi scusi,in c5 c6 e' stato fatto l'intervento e il disco non c'e' piu',o sbaglio???poi nell'arco di tre anni possibile ci sia un'incompleta stabilizzazione??mah non ci capisco piu' nulla!!mi piacerebbe farle visionare la rmn ma non s
aprei come.ancora tante grazie
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Nella mia scheda personale, trova i miei recapiti.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa