Utente
Salve sono un ragazzo di 32 anni, premetto che ho sempre fatto tantissimo sport, da 8 mesi però sono stato costretto per motivi di salute a fermarmi. Ho letto nel vostro blog vari consulti e se pur ho trovato qualcosa di simile al mio caso ho la necessità di avere maggiori chiarimenti.
Inizialmente ho iniziato ad avvertire al risveglio, alzandomi dal letto, qualche lieve giramento di testa, successivamente ho iniziato ad avere mal di testa nel momento in cui iniziavo ad allenarmi in palestra, poi ho iniziato ad avere giramenti di testa quando giocavo al calcetto (però negli ultimi 10 minuti). Dopo un giorno ho avuto una sensazione di confusione e lieve giramenti di testa che dopo qualche giorno si è trasformata in vertigine con male agli occhi e mal di testa continui e fitte al petto da allora ho iniziato una serie di visite ed esami che hanno escluso problemi alle orecchie e a cuore, evidenziando principalmente un ernia (c4 ) e verticalizzazione del tratto cervicale e rinite allergica con ipertrofia dei turbinati. Ho preso per circa un mese le microser senza tantissimi risultati, ho iniziato gli antistaminici e fatto 2 sedute da un osteopata che mi ha detto che il mio problema principale è la verticalizzazione del tratto cervicale e suggerito di migliorare la mia postura. Ad oggi dopo 8 mesi non sto ancora bene, continui mal di testa, dolore agli occhi, senso di confusione, qualche rara lieve vertigine, lieve parestesia al braccio sinistro quando salgo sul motore, qualcuno può consigliarmi cosa fare? grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Alessandro Rinaldi

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Buon giorno
Suppongo che abbia fatto un esame RM per poter evidenziare l'ernia cervicale. Va ben distinta una ernia da una meno grave protrusione. Effettivamente se di ernia si tratta innanzitutto andrebbero riviste le sue attività sportive, andrebbe benissimo un lavoro con terapia posturale, ma va anche valutata l'opportunità di un trattamento medico-chirurgico.
Per completezza sarebbe il caso di aggiungere tra gli esami diagnostici una elettromiografia.
I più cordiali saluti.
Dr. Alessandro  Rinaldi

[#2] dopo  
Utente
Salve,
La ringrazio per il suo interessamento, si ho fatto un esame RM ma non ho qui con me l' esito per poterle comunicare con più precisione il referto. Al più presto le scriverò tutto così anche lei avrà una visione più chiara della situazione in modo tale da consigliarmi meglio cosa fare. Ho anche fatto una elettromiografia le scriverò anche il referto di questa.
Allergologo e Otorino mi dicono che questi problemi dipendono anche dalla rinite allergica.
Cordiali saluti e grazie.

[#3] dopo  
Utente
Salve,
La ringrazio per il suo interessamento, si ho fatto un esame RM ma non ho qui con me l' esito per poterle comunicare con più precisione il referto. Al più presto le scriverò tutto così anche lei avrà una visione più chiara della situazione in modo tale da consigliarmi meglio cosa fare. Ho anche fatto una elettromiografia le scriverò anche il referto di questa.
Allergologo e Otorino mi dicono che questi problemi dipendono anche dalla rinite allergica.
Cordiali saluti e grazie.

[#4] dopo  
Utente
Buon giorno.
Le scrivo quanto riportato dagli esami fatti:
RM: Compatibilmente con le condizioni di scarico funzionale, riduzione della fisiologica lordosi cervicale.
A livello dello spazio intersomatico c2-c3 regolare il profilo posteriore del disco intersomatico.
A livello dello spazio intersomatico c3-c4 si apprezza minimo bulging discale circonferenziale, posteriormente responsabile di cancellazione del grasso epidurale e di minimo appoggio sul sacco midollare; il forame sinistro appare modicamente ridotto di calibro a causa di iniziali fenomeni artrosici.
A livello dello spazio intersomatico c4-c5 si apprezza minimo bulging discale circonferenziale, posteriormente responsabile di cancellazione del grasso epidurale e di minimo appoggio sul sacco midollare; il forame sinistro appare discretamente ridotto di calibro a causa di fenomeni artrosici.
A livello dello spazio intersomatico c5-c6 si apprezza protusione discale che assume le caratteristiche di ernia discale posteriore, a largo raggio eccentrica prevalentemente paramediana destra, responsabile di cancellazione del grasso epidurale e di discreto appoggio sul sacco midollare; il disco intersomatico appare, nelle scansioni T2 pesate, ipointenso e disidratato come da fenomeni degenerativi.
A livello dello spazio intersomatico c6-c7 si apprezza minimo bulging discale circonferenziale, posteriormente responsabile di cancellazione del grasso epidurale e di minimo appoggio sul sacco midollare.
Non alterazioni dell' intensità di segnale a carico del midollo.
Conclusioni Elettromiografia: nella norma la vcm e la vcs dei nn. mediano ed ulnare dx e sn. sofferenza neurogena, lieve, cronicizzata, nei territori muscolari dipendenti dalla radice c6 a sinistra. lieve sofferenza neurogena nei territori muscolari dipendenti dalle radici c7-c8 bilateralmente.
Le chiedo se questo può causare 8 mesi di problemi o se magari un pò di ansia e la rinite non curata hanno inciso maggiormente?

[#5]  
Dr. Alessandro Rinaldi

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Salve,
Consiglio: approfondire e risolvere il problema allergologico, rinite, e quindi in base alle sue condizioni decidere se effettuare una visita neurochirurgica o seguitare con terapia posturale.
Resto in attesa di ulteriori notizie.
Cordiali saluti
Dr. Alessandro  Rinaldi

[#6] dopo  
Utente
Salve Dottor Rinaldi. come sta? sono passati un po' di anni dal suo ultimo consulto e purtroppo non ho ancora risolto del tutto i miei problemi. Vorrei capire se è ancora possibile avere una sua opinione, ovviamente, se lei acconsentirà le spiegherò successivamente quello che fino ad oggi neurologo, fisiatra e otorino mi hanno detto.
La ringrazio anticipatamente e Le porgo cordiali saluti.