Utente
Buongiorno
Mio nonno 81 anni presenta sintomi di decadimento cognitivo Sopratutto di memoria, di lettura, di scrittura, di ricordarsi i nomi delle persone, perdita di orientamento, memoria a breve termine compromessa, insomma tutti sintomi di forma demenziale.

via via peggiorativo da qualche anno a questa parte.

Per questo motivo dopo visita neurologica è stato diagnosticato forse alzheimer.

A suffragio di questa diagnosi a eseguiti esami ematologici dove si riscontra una bassa vit B12 che cura con ineizioni di dobetin è definito di vit D che integra con integratore.

È stata eseguita una risonanza Al cervello, dove si sono riscontrate pregresse ischemie con encefalopatia vascolare ischemica sottocorticale, pregressa emoragia temporale sinistra, segni di atrofia, segni di amieloide, atrofia temporale mediale scheltens 2.
Che siginifica?

Il neurologo ha cambiato diagnosi dicendo che non È alzheimer ma demenza vascolare.
Gli ha dato solo cura con nicetile 500 due volte al di.

Ma non si può curare queste ischemie e queste emorragie per non peggiorare il danno cognitivo?

è giusto non prescrivere anti aggreganti?
non sono stato prescritto per L emorragia pregressa?
Però per le ischemie non serve una anti aggregante?

Sono confuso perché non mi è stato dato nulla di tutto ciò dal medico e mi è stato detto che è meglio la demenza vascolare che L alzheimer.

Grazie aiutatemi

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
sulla scorta dei dati desunti dalla Risonanza magnetica dell'encefalo, eseguita dal suo congiunto, ed anche in considerazione dell'età del paziente, ritengo molto più probabile la diagnosi di demenza vascolare effettuata dal neurologo. La risonanza non è in condizioni di apprezzare la presenza delle placche amiloidi, che invece si individuano con un'altra indagine cioè la PET con 18fluorodesossiglucosio o con flutametamolo. Sulle modalità di trattare farmacologicamente la patologia individuata, attraverso i consulti online non è consentito esprimere opinioni.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Purtroppo non è stato prescritto nessun ulteriore esame e la vita è solo di nicetile e integratori di vitamine per le carenze.
Rimango un po’ scettico ...
Come
Le dicevo nella risonanza viene scritto segni di angiopatia amiloidiotica.