Disturbi neuromuscolari progressivi

Da agosto’08 ho iniziato ad avvertire progressiva rigidità muscolare al polpaccio dx e dolore e formicolii plantari/parestesie? in seguito ad att. fisica.Terapia orale con ketoprofene non ha alleviato la rigidità muscolare. Ho avuto un episodio di un forte crampo al polpaccio dx che è durato un paio di ore.Visita neurologica ed eco-doppler venoso normali.
Inizio sett.’08 improvvisa debolezza al braccio/cingolo scapolare destro, ulteriore visita con neurologo specializzato in patologie neuromuscolari,TAC cerebrale entrambi normali.Responso:“Ritengo fortemente che la causa dei Suoi disturbi sia di origine psicosomatica”debolezza ed affaticabilità dell’arto scomparse gradualmente dopo alcuni giorni.
Fine sett.'08 rigidità muscolare estesa anche al polpaccio sinistro e coscia dx anteriore assieme ad alcune fascicolazioni alle gambe, alle mani e braccia ed alcuni episodi di dolore crampiforme (spasmi dolorosi??) alla coscia ant. dx.(durati alcune settimane).
Inizio ott.'08 visita neurologica dal “neurologo di famiglia”,esami ematochimici estensivi(assieme a RMN cervello,rachide cervicale e lombare,tutti normali.
Fine ott.'08 rigidità muscolare estesa ad entrambi gli avambracci superiori (maggiore a sinistra),nuova visita neurologica dal“neurologo di famiglia” sempre normale.EMG/ENG arti inferiori normale.Prescritto 0,5 mg. delorazepam 3 volte al dì,diagnosi di sovrapposizione di stress/nevrosi ed ipereccitabilità neurale periferica(sindrome crampi-fascicolazioni).Migliorato con la terapia. Metà nov.’08 rigidità all’emitorace sinistro con bruciore muscolare,lieve difficoltà respiratoria da coricato.RX torace,ECG,esami ematici estensivi ed esame neurologico tutti negativi.I sintomi all’emitorace sono sfumati in svariati giorni.
Fine nov.'08 neurologo neuromuscolare ha effettuato EMG/ENG arti superiori/inferiori testando alcuni muscoli“random”,risultato negativo,negata la diagnosi di ipereccitabilità neurale periferica del collega,optando per una causa “psicosomatica” con consiglio di prosecuzione prolungata con benzodiazepina.
Fine dic.’08 dolori intermittenti ai piedi e gambe,riportati ad un terzo neurologo elettromiografista(esame dei quattro arti nuovamente “pulito”)il quale ha negato la sindrome crampi-fascicolazioni,consigliata terapia con SSRI in luogo del delorazepam.Fine genn.’09 sospens.graduale delorazepam, rigidità muscolare ritornata quasi totalmente assieme a sporadiche fascicolazioni diffuse e minori crampi (spasmi?)diffusi.Nuova visita neurol.negativa dal “neurologo di famiglia”,ribadita l'ipereccitabilità neur. periferica.Fine mar.’09 terza EMG/ENG con neurologo elettromiografista,“entro i limiti della norma”,negata nuovamente l’ipereccitabilità perif.Ultimamente affaticabilità/debolezza braccio dx,spasmi/crampi agli avambracci,tremore e sensazione di rigidità della lingua con fascicolazioni anche al volto,difficoltà percepita nel parlare/deglutizione.Recente visita ORL negativa.Chiedo cortese parere "superpartes".
[#1]
Dr. Antonio Zingale Neurochirurgo 224 6
Se RM SNC in toto negativa e così la EMG non si riconoscono quadri suscettibili di trattamento neurochirurgico. Trattasi di fenomeno probabilmente funzionale legato a distonie neurovegetative.

Dr. Antonio Zingale

[#2]
Dr. Antonio Zingale Neurochirurgo 224 6
Se RM SNC in toto negativa e così la EMG non si riconoscono quadri suscettibili di trattamento neurochirurgico. Trattasi di fenomeno probabilmente funzionale legato a distonie neurovegetative.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott. Zingale,
La ringrazio per la Sua sollecita risposta.RM SNC è assolutamente negativa (novembre '08).Per quanto riguarda le EMG le posso dire che sono state effettuate testando 4 muscoli per arto, semplicemente inserendo l'ago concentrico in un unico punto per muscolo(senza muovere l'ago all'interno) per circa 10-15 secondi mediamente e quindi contraendo il muscolo per verificare il reclutamento.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio