Parkinson e mirapexin

Gentili medici di MediciItalia, al mio papà (78 anni) é stato recentemente diagnosticato il morbo di Parkinson dopo un esame denominato SPECT - datscan. Precedentemente un altro neurologo aveva diagnosticato un tremore essenziale. Mio papà ha un tremore alla mano dx e un tremore meno accentuato alla mano sx. Non ha altre problematiche di movimento o altre situazioni tipiche del Parkinson.

E' stato prescritto per curare il Parkinson dallo specialista in neurologia il Mirapexin, prima in dosi da 0,18 poi da 0,70 (3 x day).

Dopo circa 40 giorni sta accusando a volte sonnolenza e a volte svogliatezza e scarsa volontà.

Volevo chiedervi se é normale che il Mirapexin abbia tali controindicazioni e soprattutto dopo quanto tempo tale farmaco produca effetti benefici sul tremore alla mano

grazie e saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile utente,
il mirapexin è un dopamino-agonista che può causare sonnolenza come effetto collaterale. La svogliatezza e la scarsa volontà potrebbero essere causate da una sindrome depressiva alquanto frequente nella Malattia di Parkinson. in questo caso si potrebbe intervenire con antidressivi. L'effetto del mirapexin dovrebbe manifestarsi dopo 3-4 settimane. Se ciò non avvenisse bisognerebbe prendere in considerazione di introdurre in terapia la Levodopa.
Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test