Utente
Buonasera,
il mio ragazzo, 26 anni e mezzo, da circa 2 settimane avverte un formicolio, simile a quando si addormenta una parte del corpo, al braccio, mano, gamba e piede sinistro ed a volte anche al tronco sempre nella parte sinistra. Il formicolio non è costante va e viene durante la giornata e mai al mattino appena sveglio. Alcuni giorni non avverte per niente il formicolio. Due giorni fa ha avvertito per tutto il giorno mal di testa, sempre nella parte sinistra, soprattutto in prossimità dell'occhio ma niente formicolio per tutta la giornata.

Lavora tutto il giorno ( 8/9 ore ) seduto davanti al pc e non fa nessuna attività fisica.

Cosa potrebbe essere? Potrebbe essere qualcosa di grave?

Grazie
Saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

cosa potrebbe essere non è possibile definirlo in Rete.
Necessita di una visita neurologica per una valutazione diretta del problema. Sarà poi il neurologo che prescriverà, se lo riterrà opportuno, eventuali accertamenti. Non penso comunque sia qualcosa di grave.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore la ringrazio per la risposta. Purtroppo il mio ragazzo non vuole saperne di andare dal neurologo, diciamo che non gli piacciono molto i medici. Aveva fatto una visita neurologica generica circa 5 anni fa per il lavoro ed era risultata nella norma, allora però non aveva mai presentato formicolii al corpo.

Vorrei chiedere ancora una cosa però; da quando ho scritto la domanda, 12 Aprile, gli episodi di formicolio non si sono più ripresentati fino a ieri, 25 Aprile, dove diceva di aver avuto il formicolio per quasi tutta la giornata e oggi dove il formicolio si è presentato per la seconda metà della mattina solo al piede sinistro.

Il formicolio, per essere più precisi, si presenta in questi punti:
- dita del piede sinistro e zona immediatamente sotto le dita, non nella pianta del piede
- stinco sinistro soprattutto nella parte bassa
- alcune volte, non sempre, nella coscia sinistra davanti
- al braccio sinistro in corrispondenza del tricipite
- alle dita della mano sinistra e nella zona immediatamente sotto alle dita
- alcune volte, non sempre, nella parte tra il gomito e il polso del braccio sinistro davanti.

Da circa 1 anno ogni tanto, circa 3 o 4 volte al mese, gli capita di avere mal di testa sopportabile in corrispondenza dell'occhio sinistro (non ha mai sofferto di emicrania) ma non abbiamo dato peso alla cosa visto che i dolori sono sopportabilissimi e scompaiono da soli dopo qualche ora.

Io sono davvero in ansia per questa cosa soprattutto la mia paura ricade nella Sclerosi Multipla. Potrebbe essere questo il caso? O in assenza di altri sintomi si può escludere il rischio della SM?

Grazie
Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la SM non si può escludere del tutto. Perciò è necessaria una visita neurologica ed una Risonanza encefalica (lo deve convincere!).
Mi tenga aggiornato, se vuole.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
grazie per la sua risposta.
Avrei preferito sentirmi dire che non c'era pericolo ma sapevo che no era così e la ringrazio per la sua sincerità.

L'ho convinto ad andare dal medico curante e vediamo cosa dirà, spero gli prescriva la visita neurologia e risonanza encafalica come ha detto lei.

Le chiedo ancora una cosa: pensa che la SM sia la cosa più probabile o potrebbero esserci altre possibilità tipo stress, carenza di magnesio o altre problematiche simili e meno gravi della SM?

Grazie

Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
grazie per la sua risposta.
Avrei preferito sentirmi dire che non c'era pericolo ma sapevo che no era così e la ringrazio per la sua sincerità.

L'ho convinto ad andare dal medico curante e vediamo cosa dirà, spero gli prescriva la visita neurologia e risonanza encafalica come ha detto lei.

Le chiedo ancora una cosa: pensa che la SM sia la cosa più probabile o potrebbero esserci altre possibilità tipo stress, carenza di magnesio o altre problematiche simili e meno gravi della SM?

Grazie

Cordiali Saluti

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
grazie per la sua risposta.
Avrei preferito sentirmi dire che non c'era pericolo ma sapevo che no era così e la ringrazio per la sua sincerità.

L'ho convinto ad andare dal medico curante e vediamo cosa dirà, spero gli prescriva la visita neurologia e risonanza encafalica come ha detto lei.

Le chiedo ancora una cosa: pensa che la SM sia la cosa più probabile o potrebbero esserci altre possibilità tipo stress, carenza di magnesio o altre problematiche simili e meno gravi della SM?

Grazie

Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare che si sia creato un equivoco. Io non ho detto che la SM è probabile, ho soltanto risposto alla Sua seguente domanda << Io sono davvero in ansia per questa cosa soprattutto la mia paura ricade nella Sclerosi Multipla. Potrebbe essere questo il caso? O in assenza di altri sintomi si può escludere il rischio della SM?>>.
Questo tipo di domanda presupponeva da parte mia quella risposta soprattutto perchè non ho mai visitato il Suo ragazzo.
Alla Sua ultima domanda, invece, posso tranquillamente rispondere che le cause più frequenti sono altre (ansia in primis) e non certo la SM, statisticamente parlando.
Mi dispiace averLe procurato una preoccupazione in atto non fondata su dati clinici importanti.
Spero di essere stato chiaro nella mia spiegazione, altrimenti se ha dei dubbi me li esponga.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro