Utente
Geentili medici vi pongo questa questione: l'anno scorso vi avevo scritto per il medesimo problema: una parestesia alla gamba destra presentatasi nei mesi estivi. Mi avete consigliato alcuni esami per capire se il problema derivasse da un'ernia. Così dopo una visita neurologica ho effettuato una risonanza ed una rx alla schiena con risultati entrambi negativi, insomma nessun problema alla schiena. Poi è arrivato l'autunno ed il problema è scomparso da se ed ho pensato che non fosse altro di un problema legato alla mia ipocondria di cui ogni tanto soffro. Quindi è arrivata l'estate 2010 e una settimana fa mi si è ripresentata la parestesia, forse più fastidiosa della precedente. Nel frattempo ho cambiato città ed anche medico di base. Mi sono recato quindi dal nuovo medico che mi ha sottoposto ad una accurata visita dei riflessi della gamba. Gli ho anche detto che dagli esami fatti non risultava nulla alla schiena. dalla sua visita ne è risultato una ridotta sensibilità alla gamba disturbata e riflessi minori rispetto alla sinistra. La causa di tutto secondo lui è un problema circolatorio (all'arteria), perchè il "polso" alla caviglia dx risulta più debole rispetto alla sx.

Quindi mi ha consigliato un ecodoppler.

Vorrei sapere il vostro punto di vista!

Grazie

[#1]  
Dr. Fabio Formaglio

24% attività
0% attualità
0% socialità
MORBEGNO (SO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2005
Buongiorno. I sintomi (formicolio) ed i segni alla visita (riflessi osteotendinei ridotti, riduzione della sensibilità tattile) suggeriscono una patologia di un nervo periferico. Una visita neurologica dovrebbe permettere l'identificazione della sede di malattia e porre delle ipotesi sulla causa, e quindi sulla cura.

Cordiali saluti,

Dott. Fabio Formaglio

Dott. Fabio Formaglio

[#2]  
Prof. Domenico Chirchiglia

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Non ricordo se l' abbia gia' fatto ma penso che dovrebbe eseguire un esame elettromiografico degli arti inferiori.

[#3] dopo  
Utente
Sotto consiglio del mio medico di base ho fatto un'ecografia alla gamba e ne è venuto fuori una serie di tendini infiammati. Il medico che mi ha visitato era perplesso perchè di solito questo distrubo si presenta a sportivi. Secondo voi da cosa può essere dato?

[#4]  
Dr. Fabio Formaglio

24% attività
0% attualità
0% socialità
MORBEGNO (SO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2005
Buongiorno, segni radiologici di tendinite pongono il sospetto di patologia infiammatoria che, in assenza di storia di trauma, potrebbe essere di natura reumatologica. A mio parere è quindi opportuno un controllo degli esami ematochimici infiammatori e reumatologici ed una valutazione specialistica reumatologica.
Comunque, una tendinite non si manifesta con parestesie e segni neurologici di neuropatia. E' invece possibile che una sofferenza nervosa sia provocata da malattia reumatologica infiammatoria. Rimane quindi il consiglio di uno studio elettromiografico e di visita neurologica.

Cordiali saluti,
Dott. Fabio Formaglio

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta, ma, fortunatamente il mio peregrinare in studi medici e viste specialistiche si è concluso con una diagnosi: dopo l'ultima volta che le ho scritto ho voluto prima fare una visita neurologica come si deve (e purtroppo costosa) presso una dott.ssa conosciuta della mia città ed il risultato è stato completa assenza di problemi di tipo neurologico e riflessi, forza e sensibilità completamente nella norma, in poche parole il mio medico di base ha preso una topica pazzesca! Come ha detto la neurologa i riflessi bisogna anche saperli trovare!

Poi dopo suo consiglio sono andato da un altro "luminare" reumatologo: altra visita completa ed altra ecografia...risultato: tendinosi dell'achilleo, su soggetto fibromialgico (non so che vuol dire!) causata da una scogliosi mai riscontrata e conseguente postura scorretta per i miei 33 anni di vita che piano piano hanno lesionato il tendine. Cura: Normast 600 + plantare di 8 mm. Se il problema non migliora infiltrazioni di acido ialuronico.

Non è il massimo, perchè il medico ha detto che è una cosa della quale bisogna portare pazienza...ma almeno so cosa ho e mi affligge da + di un anno e soprattutto come intervenire.

[#6]  
Dr. Fabio Formaglio

24% attività
0% attualità
0% socialità
MORBEGNO (SO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2005
Quindi lo specialista reumatologo esclude una patologia infiammatoria e formula una diagnosi di malattia "meccanica", da usura di una struttura articolare. Viene invece definitivamente esclusa una patologia neurologica.

Mi sembra che sia soddisfatto dei risultati avuti dalle indagini mediche, e ne sono contento.
Dott. Fabio Formaglio