Utente
Salve dottore, scrivo per chiedere un consulto per mia moglie di 25 anni.Da bambina ha sofferto di crisi di panico e ansia, che adesso ha totalmente superato. Da 10 anni soffre di emicrania con aura, che si manifesta con la classica visione dell'aura della durata massima di 20 min, seguita da un leggero mal di testa di qualche ora, ha avuto rari casi di visione sdoppiata. Non prende alcun medicinali, non li ritiene necessari perchè il suo mal di testa non è assolutamente invalidante!!! Riesce a fare tutto anche durante gli attacchi, sopporta tutto se sa che non ha nulla di grave. Il suo problema è che di recente ha letto su internet tante notizie bruttissime, rischi di ictus, tumori, malformazioni genetiche che hanno alimentato le sue paure. Ho letto il profilo tipico del soggetto emicranico e non può neanche immaginare quanto rispecchi la personalità di mia moglie. Mercoledi farà l'esame per escludere il forame ovale, che altri esami può fare per tranquillizzarsi? Lei pensa che possa l'emicrania sia solo un sintomo di qualche causa più grave? La ringrazio!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cefalee si dividono in due grandi gruppi, primarie e secondarie. Le cefalee primarie sono quelle non causate da problemi organici, quelle secondarie invece sono una conseguenza di altre malattie (vascolari, traumatiche, compressive, malformative, ecc.). L'emicrania con aura è una forma primaria. Comunque una RM encefalica sarebbe opportuna ma primariamente è sempre utile fare una visita neurologica e farsi seguire dallo specialista.
In queste forme, come Lei saprà, è sconsigliato il fumo di sigarette e l'uso della "pillola".
Quanti attacchi al mese mediamente ha Sua moglie?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore! Le crisi variano dal periodo, le sembra assurdo, ma lei lavora e studia legge, e nei periodi di grande successo, esame superato brillantemente e successi nel lavoro è molto difficile (quasi impossibile) che abbia l'aura. Nei periodi noiosi e pochi stimolanti può avere anche 2- 3 attacchi in un solo mese. Preciso che le non si era neanche accorta del mal di testa seguente l'aura, il medico glielo ha fatto notare. Chiedo scusa se le pongo una domanda (sicuramente stupida, ma siamo veramente ignoranti), l'emicrania è forma primaria quindi non è un sintomo di altre malattie? ho capito bene? Mia moglie non ha mai fumato e non usa contraccettivi. Non so come ringraziarla della sua risposta!!! Il suo medico curante non da' peso a questo problema, forse per sicurezza è meglio rivolgerci ad uno centro cefalee! Grazie ancora,buona domenica.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ha capito molto bene, l'emicrania, quando è primaria, non è un sintomo di altre malattie. Il fatto che spesso l'aura si presenta senza cefalea o con cefalea di entità trascurabile è possibile, infatti esistono forme di aura senza cefalea. Il decorso di queste forme è particolarmente irregolare nel senso che per un periodo possono manifestersi frequentemente per poi scomparire per un lungo periodo, a volte anche per decenni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie, leggendo questo sito ho capito quanto la professione di medico sia una vera e propria "vocazione"! Complimenti a lei e ai suoi colleghi! Le auguro una splendida domenica!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Grazie, anche a Lei ed auguri per Sua moglie.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dott. Ferraloro, ho il piacere di aggiornarla. Siamo stati da un neurologo che ha diagnosticato "Emicrania ricorrente con notevole aura visiva (scotomi scintillanti)". La visita in realtà è stato solo un lungo colloquio, sull'esordio del disturbo, intensità, durata, abitudini alimentari e tanto altro. Nessuna prova o controllo di riflessi. Sulla base di un colloquio verbale è sufficiente escludere che possa trattasi di una cefalea secondaria, visto che non le stato cosigliato altro esame tipo la RM encefalica? Preciso che mia moglie è in dolce attesa e il neurologo le ha consigliato dopo la gravidanza di assumere delle gocce ogni sera come cura preventiva. La ringrazio tantissimo.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

bentornato. Innanzitutto complimenti per la gravidanza di Sua moglie ed un grosso in bocca al lupo.
La diagnosi di emicrania con aura è sostanzialmente clinica (col colloquio e la visita, eventuali esami servono per escludere forme secondarie). Probabilmente il fatto che Sua moglie soffra di questa patologia da 10 anni ha condizionato il neurologo a non effettuare l'esame neurologico (ovviamente non mi trovo d'accordo).
Quale farmaco è stato prescritto da assumere dopo la gravidanza? A quando il lieto evento?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore, grazie ancora per l'attenzione. Il fatto che lei non fosse d'accordo sul mancato esame neurologico era prevedibile e questo non ci rassicura molto. Sinceramente non ricordo il nome del farmaco perchè non è stato ancora prescritto, attendiamo la nascita del nostro cucciolo a fine novembre. Mia moglie non ha mai assunto farmaci, anche perchè la cefalea che segue l'aura non è forte. Ultimamente però la vedo più orientata a prendere in considerazione la possibilità di una cura preventiva, perchè l'aura ha condizionato molto la sua vita, i suoi studi. Ha paura di allontanarsi con l'auto e quello che la spaventa non è tanto lo scotoma ma quella spiacevole sensazione di occhi storti e soprapposizione delle immagini che dura pochi secondi ma che le provoca molta ansia. Capita 1 o 2 volte l'anno, eppure ci pensa sempre. Lei sta sempre in forma,gode di ottima salute, è una donna attivissima, intraprendente e veramente in gamba, vederla pensierosa quando pensa che ogni evento della sua vita possa essere rovinato da questi disturbi, mi dispiace tanto. Preferisce non prendere l'auto e fare km a piedi e vederla piangere è bruttissimo. Grazie mille per i consigli, come sempre gentilissimo.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una caratteristica dell'emicrania con aura è l'irregolarità d'insorgenza, nel senso che potrebbe non manifestarsi più per anni o decenni per poi ricomparire per un periodo e così via, sempre con irregolarità.
Questa informazione potrebbe servire a confortare parzialmente Sua moglie.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Buonasera dottore. Le scrivo direttamente io, la paziente oggetto del consulto. La ringrazio tanto per le diverse risposte e quindi per il tempo che mi ha concesso, ne sono onorata. Negli ultimi 11 anni ho sperato tanto che l'aura sparisse per almeno 4-5 mesi, ma non è mai successo. A tredici, quattordici anni soffrivo di mal di testa fortissimi (senza aura), mia mamma era preoccupatissima, feci rx al cranio dal quale non risultò alcun problema, solo una lieve sinusite (smentita poi dall'otorino). I mal di testa sono diminuiti solo con il primo episodio di aura. I primi anni ho avuto anche 3 attacchi in una settimana. Adesso a 26 anni ho mediamente 1 attacco al mese e non credo che me ne liberò mai e per questo che ho deciso che al termine di questa gravidanza di iniziare una cura preventiva. Non ne posso più ma sono consapevole di essere fortunatissima e che esistono problemi molto molto più seri. Ma a breve diventerò mamma e voglio affrontare questo problema. Grazie ancora!

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

apprezzo il Suo modo di pensare e di affrontare i problemi dando ad ognuno la propria importanza e priorità.
Le rinnovo il mio in bocca al lupo per il prosieguo della gravidanza e resto a disposizione se dovesse avere bisogno di qualche informazione, se possibile darLa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Non finirò mai di ringraziarla, la terrò aggiornata senza dubbio. Buona serata.

[#13] dopo  
Utente
Gentile dottor Ferrarolo, sono qui ad aggiornarla. La gravidanza procede benissimo e sono circa 3 mesi che l'aura non mi viene a trovare, spero con tutto il cuore che questa assenza duri a lungo. Non mi erano mai capitati 3 mesi!!!!! Non immagina quanto sia felice. Ho effettuata per sicurezza ai fini del parto una nuova visita oculistica, il fondo oculare è perfetto e anche la pressione oculare. Sono stata visita dal dottor Pascotto che sicuramente conoscerà visto che risponde a consulti su questo sito. L'oculista ha associato il fenomeno esclusivamente a fenomeni vascolari e alla mia pressione arteriosa bassa. La mia domanda è questa: alcne volte mi capita che appaia nel mio campo visivo una piccola macchia luminosa chiara, se chiudo e riapro velocemente gli occhi la macchia diventa grigia e subito di nuovo luminosa. Dura pochissimo, 10-15 secondi. Può essere un fenomeno legato ala stessa emicrania? Mi tolga una curiosità, cosa sono i fenomeni vascolari che causano gli scotomi scintillanti? Grazie mille, spero abbia trascorso delle splendid vacanze!

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

mi fa enormemente piacere che tutto proceda bene e che da 3 mesi non abbia più aure visive. Il meccanismo con cui queste si generano è complesso e ancora non completamente conosciuto. In pratica si scatena un evento neurovascolare (CSD, Cortical Spreading Depression) provocato da cause sconosciute che si propaga dalla corteccia occipitale in avanti. Questa CSD inizialmente è associata ad un aumento del flusso del sangue di breve durata, seguito poi da una riduzione più prolungata dello stesso flusso (questi sono i fenomeni vascolari che chiedeva) che in pratica determina l'aura. Questa è la spiegazione più semplice, anche se ancora ci sono dei punti oscuri da studiare.
La piccola macchia della durata di pochi secondi potrebbe essere un'aura visiva atipica, fugace.

AugurandoLe una serena continuazione di gravidanza La saluto cordialmente insieme a Suo marito
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
Dottor Ferraloro la ringrazio tantissimo ancora una volta per la risposta alla mia richiesta di consulto e per i saluti che io e mio marito ricambiamo con affetto. Mi farebbe piacere ricevere risposta a due dubbi, nella speranza che lei nei limiti di un consulto on line, lei possa aiutare a fugare.

Primo dubbio: riguardo alle macchioline luminose che mi compaiono nel campo visivo della durata di pochi secondi, ho notato che le vedo solo da un occhio. Preciso che anche se il fondo oculare è sano, l'oculista ha rilevato addensamento del gel vitreale ma senza alcun distacco del vitreo (per fortuna!!!), questa è la causa dei corpi mobili che vedo tutti i giorni se guardo il cielo o pareti bianche. Ora se fosse un'aura visiva fugace il fenomeno dovrebbe presentarsi ad entrambi gli occhi come accade per lo scotoma scintillante della durata di 20 minuti?

Secondo dubbio: I soggetti che soffrono di emicrania con aura possono affrontare il parto sia naturale che cesareo? Sia il neurologo che il ginecologo mi hanno detto che in entrambi i casi non ci sono problemi. Lei è d'accordo?

Prima di salutarla, volevo solo dirle che l'aura emicranica non ancora mi è venuta a trovare e da quando sono incinta 30+2 settimane non ho avuto mal di testa neanche per un giorno. Sono al settimo cielo. Speriamo che duri per tanto tempo.
Grazie per la disponibilità, le sono grata.

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

Le auguro anch'io che vada via definitivamente, è possibile.
Generalmente l'aura visiva si verifica ad entrambi gli occhi ma, in quelle atipiche, potrebbe interessare solo un occhio. Questo comunque in generale, non saprei dire nel Suo caso individuale.
Può affrontare tranquillamente entrambi i tipi di parto.
Un "saluto" al piccolino.

Buona domenica a Voi
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente
Carissimo dottore, sono qui per aggiornarla. Il mio bambino è nato il 3 dicembre, ed è il bimbo più bello e buono del mondo!!! L'emicrania con aura non è sparita ma le crisi sono diminuite tantissimo, quindi sono felice. Per adesso ho deciso di non procedere con la cura preventiva. Mi sono goduta una bellissima gravidanza e un parto tranquillo ed emozionante. Dottore, per noi sofferenti di emicrania con aura è concesso qualche metodo contraccettivo ormonale? La ringrazio. Buon lavoro carissimo dottore e buona serata.

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

complimenti ed auguri vivissimi per il bimbo!!!!

Circa il metodo contraccettivo, cerchi di evitare quelli di tipo ormonale e se ne faccia consigliare altri alternativi ma ugualmente validi dal Suo ginecologo.

Cordiali saluti ed un bacio al bimbo
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente
Grazie dottore, come sempre è disponibilissimo oltre ad essere molto cortese! Seguirò i suoi consigli e ne parlerò con il ginecologo. Buona serata.