Utente 174XXX
Buongiorno,
volevo cortesemente chiedere alcune domande specifiche sulla Sla perchè vorrei chiarirmi le idee in merito. Premetto che da circa cinque mesi ho fascicolazioni diffuse (più al polpaccio), dolori muscolari e saltuariamente debolezza muscolare al braccio (per debolezza intendo che a volte stringendo il pugno sento una vera e proria sensazione di debolezza).

Le mie domande sono:
1. Ad una visita neurologica emergono i segni di una Sla? La visita neurologica negativa dovrebbe escludere la presenza della patologia? A me il neurologo ha detto che ho solo riflessi normovivaci ad un bra
ccio ma che secondo lui non è nulla.
2. Le fascicolazioni nella Sla sono fisse in un punto (laddove inizia a danneggiarsi un muscolo)o diffuse?
3. La Sla è associata a dolore muscolare? Nel senso che io avverto oltre che fascicolazioni e debolezza anche dolore ai muscoli nei movimenti e alla palpazione (polpaccio, deltoide, sartorio, etc..)
4. Come si capisce se c'è un calo di forza, debolezza muscolare reale e non solo percepita? Io riesco a fare manovre come mingazzini ad esempio però come dicevo la debolezza che a volte avverto è reale.
5. L'andamneto della patologia è progressiva? Nel senso che io in questi mesi ho praticamente sempre avuto i sintomi che ho descritto, però in alcuni momenti li avverto molto più forti che in altri. Nella Sla è così oppure il decorso è solo progressivo?.

Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

1) In presenza della patologia un forte sospetto diagnostico è possibile alla visita neurologica, nel senso che si trovano dei segni di interessamento del motoneurone.
2) Le fascicolazioni possono essre inizialmente localizzate.
3) Generalmente il dolore è assente in quanto le fibre sensitive sono generalmente risparmiate.
4) La Mingazzini è la prova più attendibile.
5) E' progressiva.
Se il neurologo non ha notato nulla potrebbe stare tranquillo. Comunque per ulteriore tranquillità faccia un'EMG.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 174XXX

Egregio Dottore,
grazie per la sua precisa e tempestiva risposta.
Il neurologo che mi ha visitato ha rilevato solo una lieve asimmetria dei rot all'arto superiore (normovivaci da una parte e normoevocabili dall'altra)ma ha ritenuto la cosa poco significativa. Mi ha detto che se non avessi riferito io di dolori muscolari e fascicolazioni non mi avrebbe nemmeno suggerito di fare una EMG (che farò). Mi è sembrato un po' strano che durante la visita non abbia notatole fascicolazioni che spesso sono visibili anche a occhio nudo (però magari in quel momento non erano presenti..).

Io sono abbastanza tranquillo, l'unica dubbio che mi rimane è che comunque io avverto in certi momenti queste fascicolazioni, a volte anche molto presenti e diffuse (ventre, polpacci, gamba, braccia) e non ho ancora capito come si fa a a capire quando sono benigne o no e da cosa sono causate.
Ho poi questa debolezza che posso spiegare così: se stringo il pugno delle mani (e lo stringo) poi quando rilascio in una mano sento le dita molto più deboli che nell'altra, come mai?
Inoltre faccio sport da sempre praticamente eppure da qualche mese e in concomitanza con questi altri sintomi ho spesso dolori muscolari, tipo contratture, che non mi impediscono i movimenti ma ho quasi sempre i muscoli che mi fanno male, cosa può essere? Secondo il neurologo può essere un problema alla cervicale (farò anche RMN rachide cervicale) però i dolori se è vero che sono maggiori a livello di cervicale 8soprattutto direi deltoide e trapezio) però li ho anche in altri punti, come le gambe: alla palpazione il muscolo mi fa male, come contratto.

Lei che opinione ha di questa situazione?
La ringrazio nuovamente molto per la sua attenzione e disponibilità.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile senza una visita diretta potere dare un parere attendibile. La diffusione e le migrazioni delle fascicolazioni farebbero pensare a qualcosa di benigno.
Ha fatto già le analisi del sangue comprese di elettroliti e CPK? A volte potrebbe essere un problema di squilibrio elettrolitico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 174XXX

Buongiorno,
esami del sangue fatti e risultati tutti nella norma. Li ho fatti quattro mesi fa ma penso vadano ancora bene, giusto?
Secondo lei se avessi qualche problema neuromuscolare dopo cinque mesi dovrei avere sintomi più gravi?
Per chiarirci, io attualmente faccio sport, questo è un buon segno?
Per quanto riguarda l'EMG, se ci fossero problemi li rileverebbe anche se nel preciso istante in cui si fa l'esame non c'è presenza di fascicolazioni?
Comunque quello che proprio non capisco è questo dolore muscolare diffuso che, ripeto, non è così forte da impedirmi i movimemti però c'è e non capisco a cosa sia dovuto. Secondo lei da cosa può dipendere?
Ultima domanda, è possibile avere debolezza muscolare senza atrofia del muscolo oppure viceversa (atrofia muscolare senza debolezza)?
Mi scusi se le faccio tutte queste domande ma penso che capire di più aiuti a guardare le cose in modo più chiaro.
Grazie ancora per la sua attenzione
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia della SLA è ingravescente e progressiva. Se fa sport tranquillamente sarebbe da escludere. L'EMG sarebbe alterata ugualmente.
Debolezza senza atrofia è possibile, viceversa molto meno e solo in fase iniziale.
Circa i dolori, senza una visita diretta non saprei dirle, potrebbe fare una visita reumatologica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 174XXX

Buongiorno Dottore,
grazie nuovamente per la sua risposta.
Io penso che la vera difficoltà (e spesso il timore) quando compaiono dei sintomi è che spesso sono abbastazna generici (dolore muscolare, stanchezza, debolezza, etc..) e quindi potrebbero significare moltissime cose, insignificanti come molto gravi e quindi non si sa mai bene se bisogna lasciar correre oppure preoccuparsi.
Io penso che patologie così gravi, una volta accertate, non lascino molti dubbi nella diagnosi.
Il problema è nelle fasi inziziali, quando i sintomi possono essere ancora lievi o appunto in fase iniziale. Ora, posto che ognuno è un caso a e stante, nella sua esperienza quali dovrebbero essere i sintomi rispetto ai quali uno dovrebbe almeno preoccuparsi? Inoltre, sempre in termini di media in quanto tempo i sintomi dovrebbero progressivamente peggiorare? per capirci, quando si parla di debolezza, di impaccio, di rigidità, lei cosa intende come segno di allarme?
Per quanto riguarda i dolori muscolari, pensavo anche potrebbero essere segno di miastenia o di sm, potrebbe essere?
Comunque vediamo anche il risultato degli esami.
Infine, per completare il quadro, ho molto spesso dolori ai muscoli facciali (articolazione tempromandibolare, guance, etc..).

Mi scusi se abuso ancora della sua cortesia con queste domande.

Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è possibile on line stabilire quando un sintomo diventa importante o meno oppure quando bisogna preoccuparsi o attenzionarlo. Se non si procede con una valutazione diretta non è possibile dare risposte in merito. Non faccia ipotesi diagnostiche che spesso sono difficili da formulare anche dai medici stessi in presenza del paziente e con accertamenti alla mano.
Segue serenamente e con fiducia il Suo neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 174XXX

Buonasera dottore,
ho effettuato rmn rachide cervicale e tronco encefalo con questi risultati:

"rm colonna cervicale:
non si osservano anomalie della giunzione cranio cervicale.
rettilineizzazione della lordosi cervicale in assenza di listesi.
non alterazioni di segnale della spongiosa ossea.
nei limiti i dischi intersomatici in assenza di evidenti ernie o protusioni discali.
nei limiti i diametri del canale rachideo e l'ampiezza dei forami di coniugazione.
Regolare morfologia e segnale del midollo spinale.
non espansi in sede endorachidea.

rm encefalo:
non si osservano alterazioni di segnale e morfostrutturali a carico del tessuto nervoso in sede sia sovra che sottotentoriale e a livello del tronco encefalico.
regolare aspetto rm dei nuclei della base.
sistema ventricolare con dimensioni e morfologia nei limiti.
trofismo corticale nei limiti di norma con regolare rappresentazione degli spazi liquorali subaracnoidei pericefalici e cisternali.
strutture della linea mediana in asse in assenza di segni rm di espansi in sede sia intra che extra assiale."

Vorrei che mi aiutasse a interpretare i risultati: è tutto a posto?
perchè a volte si usa il termine "regolare" e a volte "nei limiti"?
la risonanza l'ho eseguita con macchinario "aperto" (1 tesla) è attendibile come quella chiusa?
infine, se ci fossero state altre alterazioni nelle sedi esaminate con la risonanza (esempio linfonodi gonfi, tumori etc..) la risonanza li rileverebbe?
quest'ultima cosa la chiedo perchè in generale vorrei capire se effettuando degli esami per un motivo (in questo caso parestesie e dolori muscolari) questi possono evidenziare anche altri problemi o criticità laddove presenti.
La ringrazio molto per la sua attenzione

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo, la RM è del tutto normale. E' stata soltanto riscontrata una banale rettilineizzazione cervicale probabilmente dovuta a contrattura muscolare.
La RM è comunque attendibile ma perchè l'ha fatta con macchina "aperta"?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 174XXX

Gentile dottore,
soffro di claustrofobia.
lei mi assicura che è attendibile al 100%?
cosa significa rettilineizzazione della lordosi?
cortesemente può rispondere anche alle altre domande che ho scritto nel precedente messaggio?
se fosse SM il referto avrebbe evidenziato lesioni?

grazie davvero per la sua cortesia, attenzione e tempestività di risposta

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in caso di SM si sarebbero riscontrate le aree di demielinizzazione tipiche della SM.
La RM aperta a 1 Tesla è attendibile.
La lordosi cervicale è un curva fisiologica in avanti di questo tratto della colonna vertebrale, spesso a causa di contratture muscolari può annullarsi e quindi diventare rettilinea, nulla di grave.
Certamente che la RM rileva tumori cerebrali.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 174XXX

Buonasera dottore, mi rifaccio vivo dopo molti mesi per una domanda che vorrei sottoporle.
La mia situazione è normale nel senso che in questi mesi non ho avuto alcun sintomo strano, se non ogni tanto qualche fascicolazione ma ormai ci ho fatto l'abitudine.
Il fatto è che da un paio di giorni avverto come una rigidità dei muscoli del viso (cioè se tocco il muscolo del mento, della mascella, dietro l'orecchio la guancia..) mi fanno male, li sento un po' contratti e sento come un lieve calo di sensibilità (come quando ci si addormenta sull'aereo e c'è il getto di aria condizionata per capirci).
Allo stesso tempo avverto dei lievi miocloni al labbro, punta ligua, naso e guance. Non penso siano fascicolazioni ma veri e propri "scattini" come quando accade alla palpebra.

Cosa potrebbe essere? Anche i muscoli di colle spalla sono rigidi e mi fanno un po' male, ci può essere una correlazione?
In questo periodo sono molto preso e dormo poco può essere anche quello?
La lingua è collegata con i muscoli di colo e viso?

Scusi le domande magari non precise ma vorrei capire se tutta questa sintomatologia può essere dovuta a cause banali come stress, mancanza di sonno, colpo di freddo, aria condizionata etc...oppure ad altro.

grazie

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è possibile che l'attuale sintomatologia sia dovuta a stress e perdita di sonno. Un controllo dal Suo medico curante sarebbe comunque opportuno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 174XXX

Grazie.

Comunque avere brevi mioclonie o cose del genere alla lingua/labbro può capitare giusto?

Mi è capitato spesso agli zigomi/palpebra/naso ma alla pnta della lingua mi sembra più strano.

Immagino che se fosse una cosa grave ci sarebbero altri sintomi, è corrretto?

Grazie per la disponibilità

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in lnea di massima è come dice Lei ma senza una visita diretta non è possibile dare una risposta precisa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro