La sclerosi multipla

Sono un ragazzo di 28 anni, alto 1,87 e peso 87 Kg, studio ingegneria e pratico pochissima attività fisica, ogni tanto faccio delle camminate sul tapirulan.
Gentile Dottore, vorrei una delucidazione su alcuni sintomi. Da circa un anno mi hanno diagnosticato dei problemi legati all'ansia. Alla prima visita neurologica il medico parlò di GAD. In seguito, dopo aver provato una terapia con antidepressivi e ansiolitici, fui costretto ad abbandonare tale strada, perchè non riuscivo a sopportare i farmaci, gli effetti collaterali erano, per me, insopportabili. Insomma senza tirarla troppo per le lunghe, inizia a fare psicoterapia, ottenendo dei risultati. Per maggiori precauzioni il neurologo mi fece fare (aprile 2010) una RM encefalo e una RM cervicale (senza mezzo di contrasto), a parte delle protusioni lungo il collo (mi sembra tra C2 e C4 e tra C5 e C6), non fù trovato niente.
I sintomi che ho adesso, come allora, sono delle sensazioni di sbandamento sia da fermo (in piedi, seduto), che mentre cammino. Praticamente io sono fermo, però è come se qualcuno mi stesse dondolando, specialmente queste sensazioni riguardano la testa e il collo.
Potrebbe essere Sclerosi Multipla, è possibile che dalla RM non si veda la sclerosi multipla? Occorre il mezzo di contrasto per individuare la Sclerosi Multipla?
I medici mi dicono che si tratta di ansia e stress, ho fatto tutte le analisi possibili ed immaginabili, perchè quando mi vengono questi sbandamenti delle volte ho degli attacchi di panico (tachicardia, pressione alta, senso di svenimento). Gli esami che ho fatto sono: RM encefalo e cervicale, holter cardiaco, visita oculisitica, visita otorino, ecografia addome, ed ovviamente le analisi del sangue. Tutto è risultato normale a parte una piccola cisti biliare (0,68 cm) al fegato.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Utente,

se ha fatto la visita neurologica e la RM encefalica e cervicale senza riscontro di aree di demielinizzazione può stare tranquillo per quanto riguarda la SM.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto