Ernie

Gentili dottori,

sono un ragazzo di 28 anni che da un mese prova dei dolori acuti alla schiena.
Finalmente ho ricevuto oggi i risultati della risonanza magnetica e vorrei, se possibile, una vostra sincera opinione.
Il dolore e' talmente forte da non riuscire a piegarmi e i medicinali presi fin'ora mi hanno provocato effetti collaterali tra i quali nausea e gastrite quindi ho smesso di usarli e sto aspettando la visita specialistica:

Naproxen 3 al giorno dopo aver mangiato a piu' di 4h di distanza tra loro
Dihydrocodeine tablets 30mg 2pastiglie 3-4 volte al giorno
Paracetamol 500mg 2pastiglie assieme al Dihydrocodeine
Omeprazole 20mg 1 al giorno alla mattina

Il mio medico mi ha fatto capire questa mattina che la cosa e' molto dolorosa ma comunque comune. Sembrava leggermente preoccupato ma puo' essere stata solo una mia impressione. Mi ha passato ad uno specialista per ulteriori indagini e decisioni nella cura. Vorrei dunque chiedere l'opinione vostra, se qualcuno potesse essere cosi' gentile, di illustrarmi primo a cosa vado incontro e secondo ad ulteriore e reale tempo di recupero.
Qui copio il referto della risonanza magnetica. Purtroppo e' in inglese in quanto risiedo in Inghilterra per motivi professionali, spero comunque che qualcuno sia cosi' gentile da aiutarmi ugualmente.

REFERTO DELLA RISONANZA MAGNETICA (MRI SCAN):
Degeneration of the L4-L5 and L5-S1 invertebral discs. At L5-s1 there is a small far right lateral disc hernation which is displacing the right exiting nerve root. At L4-L5 there is a midline disc hernation which is displacing both crossing nerve roots. There is also a little facet joint degeneration.Bony vertebral anatomy and alignment are normal. The cord appears normal and ends normally. A surgical option is warranted.

Vi ringrazio molto anticipatamente per la vostra cortese attenzione.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.4k 2.3k 20
Gentile Utente,

dovrebbe fare visionare la RM ad un neurochirurgo per una valutazione diretta del problema. Inoltre andrebbero valutati anche eventuali deficit neurologici. Anche un'EMG sarebbe utile. Per le altre Sue domande non è possibile rispondere a distanza.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Gentile dottore,

Innanzitutto la ringrazio e apprezzo la sua pronta risposta, purtroppo essendo fermo in un letto a nord di Londra, la distanza e' l'unica maniera a me disponibile per chiedere consigli e opinioni nella mia madrelingua.
La RM sara' visionata da un neurochirurgo al quanto prima ma qui a Londra le cose funzionano diciamo sul lento e non ho ancora una data. Pensate che sono riuscito ad ottenere i risultati di una RM quasi un mese dopo il giorno nel quale sono rimasto immobile a letto.
Ragion per la quale avevo anticipatamente posto quelle domande nel forum.
Sto vivamente pensando di avere una consulta privata per accellelare le cose.
Vi pongo dunque una domanda diversa, un consiglio: secondo voi ho fatto bene fermare i medicinali?
O dovrei per lo meno continuare con l'anti-infiammatorio fino alla visita con il nuorochirurgo?
O fermando l'anti-infiammatorio il recupero puo' essere piu' lungo?
In aggiunta, inizio fisioterapia l'1 Novembre.

Ringrazio anticipatamente per il vostro cortese aiuto.
Cordiali Saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.4k 2.3k 20
Gentile Utente,

ok per la fisioterapia ma in mani esperte e dopo avere fatto visionare la RM. Il consulto privato potrebbe essere utile se le cose dovessero andare per le lunghe perchè una valutazione neurologica va fatta in tempi ristretti. Se il dolore è intenso le consiglio di riprendere l'antinfiammatorio.

Cordialmente
[#4]
Utente
Utente
Gentile dott. Ferraiolo,

la fisioterapia verra' fatta in ospedale da mani professionali, sicuramente prendendo visione della RM.
Dicendo che una valutazione neurologica va fatta in tempi ristretti per cortesia cosa intende?
Da quanto ho capito avro' un appuntamento dal neurochirurgo per Dicembre massimo inizi Gennaio.
A suo avviso e' aspettare troppo?
Una volta ancora la ringrazio infinitamente per il suo interesse

Cordialmente
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.4k 2.3k 20
Gentile Utente,

dicembre-gennaio è tardi se ci dovessero essere deficit neurologici, la valutazione va fatta prima, se non venissero riscontrati deficit può prendere tempo.
Perchè non si fa controllare quando andrà in ospedale per la fisioterapia? Per una valutazione neurologica va bene sia il neurologo che l'ortopedico.

Cordialità
[#6]
Utente
Utente
Gentile Dottore,

In questo caso mi tranquillizza in quanto il 1 Novembre assieme alla fisioterapia vedro' anche un ortopedico.
Immagino dunque che nel caso ci siano deficit neurologici accelleranno le cose, in caso contrario andranno avanti con la fisio e terro' il mio appuntamento in Dicembre per decidere ulteriori cure o eventuali operazioni che spero vivamente di evitare.

La ringrazio per la sua cordialita' ed i suoi consigli.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.4k 2.3k 20
Gentile Utente,

ha inquadrato perfettamente il problema, è proprio così.

Cordiali saluti