Lo psichiatra dice che spesso i pazienti ansiosi non riescono

Buonasrera, sono una donna di 54 anni in menopausa da 6 anni. Sin da vent'enne ho avuto episodi sporadici di tachicardia e qualche extrasistole. Solo all età di 24 anni in seguito ad un episodio gravissimo cui ho assistito ho avuto extrasistoli per diversi giorni, il cardiologo aveva riscontrato che erano sopraventricolare, un leggero soffio e un cuore sano. Pertanto non mi aveva dato alcuna cura.
Sono un soggetto che soffre di ansia generalizzata e l ultimo anno a causa della perdita di lavoro ho avuto mille disturbi somatizzati. Putroppo da agosto del 2010 ho qualche episodio di extrasistoli. In agosto dopo ore di fastidio mi sono recata due volte al P.S. ma a parte 105 battiti l ECG non ha riscontrato alcuna extrasistole. In seguito ho avuto altri di questi episodi durante i quali avvertivo chiaramente extrasistoli ma nn appena sdraiata dal medico per ECG io stessa non le avvertivo più per poi risentirle non appena mi allontanavo. Ad ottobre dopo 4 gg che appena alzata avevo continuamente extrasistoli sono andata da un cardiologo che non ha riscontrato NULLA, cuore sano, leggera tachicardia e IPOCONDRIA. Una volta uscita da lui non ho più avuto extrsistoli o palpitazioni. HOLTER perfetto , 0 battiti ectopici. Eppure io li avverto al polso, magari anche solo una o due al giorno. Una volta anche un medico le ha sentite al polso.Non capisco come mai quando sono stata monitorata non le avvertivo più. Sono in cura psichiatrica per l ipocondria, mi hanno imposto di non fare più ECG e nemmeno quello da sforzo che non ho mai fatto per nn alimentare la mia ipocondria, dicono. Parlano di cardiopalmo ecc.
A volte avvverto un dolorino da nulla mentre c'è extrasistole, lo psichiatra dice che spesso i pazienti ansiosi non riescono a rilevare le extrasistole con ECG perchè subdolamente l ansia in quei frangenti non agisce sentendosi il paziente rassicurato.A volte le sento se mi piego per prendere qualcosa o in seguito a eventi stressanti come visite mediche o stati d ansia generali o aSEse alzo un braccio o durante/dopo defecazione(magari anche solo una o due..a volte forte a volte no ) La mia domanda è : ma se non le rilevano come faccio a sapere che sono di origine benigna ? Non so darmi pace. Ho sempre paura che mi ritornino a raffica come l estate scorsa. E' sufficiente sapere che il cuore è sano per non preoccuparsene? Era invece importante fare test da sforzo? QUANDO MONITORATA NON LE AVVERTO NEMMENO IO.Ogni tanto ho affanno a riposo, nodo alla gola ma mi dicono che è ansia. Cosa cerco? Una risposta definitiva che mi consenta di dimenticarmi e ignorare questo fastidio che mi terrorizza tanto. Esami del sangue perfetti nonostante abbia perso 12 chili, tiroide a posto e anche elettroliti.Assumo 5 tavor da 1 mg al giorno, faccio analisi. Pressione 110/70 a volte 120/85. A volte sento assenza di battito, altre una specie di contrazione e magari un piccolo dolore al petto. MI vengono spesso anche SENZA TACHICARDIA. Grazie infinite per la Vostra attenzione.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

se tutte le visite cardiologiche e gli ECG sono nella norma non deve preoccuparsi minimamente di eventuali extrasistoli. Come fa a sapere che sono benigne? Dal fatto che non sono mai state documentate.
Assume soltanto il tavor?
Si tranquillizzi e viva una vita serena.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho compreso i vs. messaggi...stamattina mi è successo a letto per la prima volta. Ho avuto sonni agitati, mi sono alzata per andare in bagno e tornata a letto...ed eccola una leggerissima extrasistole. Panico. Ma sono rimasta lì inchiodata nel letto per due ore...per vedere se era stata una mia impressione , se accadeva di nuovo...
Mi sono alzata e sono stanchissima, da due gg mangio poco. Una stanchezza assurda.Vorrei tanto credere che non devo spaventarmi più e che solo me ne devo dimenticare e andare oltre....è difficile, qui sola. mangio pochissimo da due gg.
E quel dubbio nella mente...e se invece si sbagliano ed è il cuore???
Perchè il mio cuore fa così??
anche mente sono a letto..forse l ansia era con me ?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi sembra che Lei sia attanagliata dall'ansia e dalla paura. Assume solo il tavor? Da quanto tempo?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, ho 54 anni e sono in menopausa da 6. Soffro di ansia generalizzata e di un variegato numero di somatizzazioni.
Ho una nevrite cervicale dovuta alla postura.
Da quando , un paio di anni, i miei attacchi di panico sono aumentati soffro di un disturbo di "scosse" alla testa. A volte le avverto a livello della cute, altre all interno della testa come se una vibrazione/onda mi attraversasse il cevello e durano pochissimi secondi. Mi lasciano lieve parestesia alla guancia a volte prima e dopo mioclonia all' occhio sx e il naso chiuso a sx, mal di collo a sx e al braccio sx. A volte invece sono più brevi ma intense proprio come una scossa e non lasciano effetto.
Ovviamente mi spavento a morte pensando a un tumore al cervello e mi vengono extrasistoli e ansia a volontà.
H consultato un neurologo che sostiene siano tensioni muscolari, idem lo psichiatra che li definisce anche attacchi di panico. Un altra neurologa dopo fibromialgia mi ha detto appunto di questa nevrite che io peggioro con la postura e che mi darebbe questi disturbi. A volte li ho avuti tipo spasmi muscolari, soprattutto in situazioni di grave ansia dovuta a terzi.(persone che gridavano ecc..)
Siamo certi che sia così? In quei brevi istanti si vive un senso di irrealtà, e sembra proprio nel cervello e non nella cute. Mi dicono che il cervello non dà scosse e che non necessito di RSM essendo oltretutto un soggetto ipocondriaco.
Mi dicono di stare calma e rilassata e di nn assumere posture sbagliate.
Oggi in particolare ero seduta e con il braccio sx ho afferrato la borsa un pò pesante che stava su un divano di fianco a me a sx e sono rimasta paralizzata dalle vibrazioni nel cervello e spaventatissima.Infatti ho lieve tachicardia e mi sento stanchissima.
Ora ho male al collo, braccio, ecc...
Posso vivere tranquilla? E' vero che il cervello non da sintomi del genere?
Assumo tavor da 20 anni...prima solo 1 poi 1 1/2 poi niente per anni ...poi ancora 1 ...2...3 per diversi anni e 4 per 5 anni e da un anno 5!
Mi vibra l occhio sx....che fastidio e più lo noto e più dà fastidio...stare al pc non giova...

Grazie
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

per i Suoi problemi il tavor è insufficiente. Necessita di qualche altro farmaco che agisca in profondità e Le possa attenuare questi sintomi molto fastidiosi. Se continua ad assumere soltanto il tavor non ne verrà fuori. Consulti in tal senso uno psichiatra per una rivalutazione complessiva della terapia (tavor compreso).
Signora, mi ascolti.

Cordialità

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test