Utente
Buongiorno a tutti, scrivo per conto di mio padre.
E' ricoverato da 4 giorni e, a quanto pare, non si capisce la causa... Io mi limito a elencarvi i sintomi e magari potete farvi un'idea.

- Ha 47 anni, 1.70 per 95 kg e fa una vita molto sedentaria (a causa dei dolori alle gambe!)
- Glicemia alta (ma tenuta sotto controllo)
- Soffre di ipertensione, pressione alta
- Dolore costante alle gambe
- Problemi alla vista
- Problemi di equilibrio, movimenti lenti (es. per prendere qualcosa in mano si vede chiaramente che non ha un "movimento normale" ma è lento..)

Un grazie anticipato!
Cordiali saluti!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dalle poche notizie riferite non è possibile avere un'ipotesi diagnostica. Indispensabile è innanzitutto effettuare un'esame neurologico in base al quale si potrebbe già avere un'idea di massima e prescrivere degli esami diagnostici mirati.
Per questi motivi è stato utile il ricovero ospedaliero.
Mi tenga aggiornato, se Le farà piacere.

Cordiali saluti ed auguri per papà
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Dottore, la ringrazio tanto per la sua disponibilità.
Proprio oggi ha fatto la visita neurologica, la dottoressa dice che "c'è qualcosa che non va, potrebbe essere sclerosi a placche" perciò dovrà fare una risonanza magnetica.
Papà è convinto di essere li per curare il dolore alle gambe e non sa niente della sclerosi... la dottoressa si è raccomandata appunto di non dirgli niente, per una reazione magari negativa!
Dottore, mi crede se le dicessi che solo a scrivere "sclerosi multipla" mi vengono i brividi?
Come faccio a non dire niente a mio padre??
Saluti.
Lorena

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Lorena,

innanzitutto siamo soltanto davanti ad un sospetto che è tutto da chiarire e da dimostrare mediante esami diagnostici. Poi Le ricordo che della SM esistono varie forme, alcune delle quali definite "benigne" perchè non producono sintomi invalidanti permanenti e queste forme non sono rare.
Aspettiamo l'esito della RM prima.
Non si scoraggi e non si abbatta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Si, ha perfettamente ragione.
E' inutile preoccuparsi senza esiti concreti!
La ringrazio ancora e, se lei vorrà, le farò sapere.
Saluti!
Lorena

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, volentieri.

Un grosso in bocca al lupo
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore.
Le scrivo per farle sapere che mio papà ha fatto la risonanza, in seguito un' altra risonanza con il contrasto e l'esame al liquido cerebro spinale. Quest ultimo (dopo 8 volte che i medici hanno provato, cioè 8 buchi) non è andato a buon fine,dicono che hanno prelevato poco liquido.
Inoltre senza anestesia e mio papà dice di aver sentito una scossa lungo la gamba.
Sa dirmi se è una cosa normale?

Ora, il Primario vuole personalmente rifare l'esame ma con l'anestesia.
Allora non potevano fargliela subito?

Diciamo che essendo un ospedale universitario, mio papà si sente una "cavia" e se ne vuole andare.
Che situazione!

Dalla risonanza si vede che c'è un infiammazione, e sta facendo una cura di cortisone di una settimana.
Ho personalmente chiesto alla dottoressa se dopo questa cura l'infiammazione sparirà, e mi è stato risposto di si.

Io non ci capisco più niente!
Noi chiediamo ai dottori, facciamo delle domande ma non abbiamo risposte concrete!

Che ne pensa dottore?
Un grazie anticipato!
Saluti.
Lorena

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Lorena,

"infiammazione" è un termine generico, sarebbe indispensabile avere almeno il referto completo. La scossa durante la rachicentesi non è la regola ma a volte, raramente, può succedere. Comunque se hanno ripetuto la RM col contrasto evidentemente c'era qualche alterazione che andava approfondita per evidenziare se impregnava il contrasto stesso. Se avrà notizie più precise mi faccia sapere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro